,,
Virgilio Sport SPORT

Chi è Danielle Madam, il volto di Notti Europee su Rai1

Campionessa di lancio del peso, originaria del Camerun ha dovuto sudare per ottenere la cittadinanza italiana

Quando l’hanno vista affiancare Marco Lollobrigida su Rai1 a “Notti Europee”, il deludente programma di Rai1 di approfondimento agli Europei che va in onda subito dopo la partita serale, molti si sono chiesti: ma dove l’ho già vista questa ragazza? Danielle Madam – 5 volte campionessa di lancio del peso – è il volto nuovo della rete ammiraglia. Nata in Camerun il 23 giugno del 1997, da quando aveva 7 anni vive in Italia, a Pavia, e a seguito della morte dello zio, ha dovuto trasferirsi in una casa famiglia di suore, dove ha vissuto per undici anni. Una storia di sacrifici e di amore per lo sport, la sua. Ha dovuto lottare contro i pregiudizi e la burocrazia per ottenere la cittadinanza italiana ma alla fine ce l’ha fatta. Ed ora è sotto i riflettori della Rai come co-conduttrice.  Notti Europee si è ripresa come ascolti grazie all’Italia: dopo la gara con la Svizzera ha toccato quasi gli 1,8 milioni di spettatori, alzando uno share che era inferiore alle attese. Anche se ieri, dopo i quasi 5 milioni di traino che portava Olanda-Austria, è sceso nuovamente sotto il milione ( 970.000 spettatori con il 10.7% di share).

Madam lavorava in un bar prima di esplodere nell’atletica

Da giovane Danielle per mantenersi lavorava da barista e proprio mentre si trovava dietro al bancone di un bar, fu insultata da un avventore con la frase: “Non sarai mai italiana”. Proprio grazie a quelle parole riportate poi dalla ragazza sui social, Pavia ha conosciuto la storia di una campionessa nel lancio del peso che sognava d’indossare la maglia azzurra. Nonostante avesse già partecipato a numerosi tornei giovanili, quando era un’adolescente ha “scoperto” di necessitare della cittadinanza per poter essere convocata presso i mondiali di categoria. Questo ha portato la giovane a sfogarsi.

L’indignazione di Madam per il caso-Suarez

La molla che ha portato l’atleta alla forte polemica è stata il caso-Suarez e l’esame farsa per ottenere la cittadinanza italiana a Perugia. Lì è sbottata la Madam: “ho sempre sperato di poter indossare la maglia azzurra e per quella avrei dato veramente tutto. Sono in Italia dall’età di 7 anni e sin da piccola sono sempre stata una ragazza molto determinata, con lo studio come nell’atletica… parlo perfettamente italiano e in atletica grazie ai miei sforzi, nel mio piccolo, ho vinto 5 titoli di campionessa italiana e molti di campionessa regionale assoluta. Ci sono extracomunitari di serie A (in tutti i sensi) ed extracomunitari di serie B, o meglio, c’è chi guadagna 10milioni a stagione quindi “non glieli puoi far saltare perché non ha il B1″, e ci sono tanti giovani che come me hanno passato la più parte della loro vita qui, studiano o lavorano ma sono fantasmi per lo stato“.

Uno sfogo che non è caduto nel vuoto, anche il sindaco di Pavia Fracassi si è interessato alla sua storia (“È stato un lungo percorso dovuto a una lunga istruttoria, mancavano alcuni documenti, a causa della sua vita non facile, e questo ha ostacolato il riconoscimento del suo diritto a essere quello che è: italiana”) e c’è stato l’happy end.

Il lieto fine ad aprile: Madam diventa italiana

Ad aprile del 2021, Danielle Madam ha ottenuto la cittadinanza italiana presso il Comune di Pavia. La ragazza su Instagram ha espresso tutta la sua gioia nel sentirsi ufficialmente italiana a tutti gli effetti: “questo é giorno più bello di tutta la mia vita. Sono finalmente cittadina italiana. Spero di trovare uno sponsor che mi consenta di concentrarmi di più nello sport in modo da entrare magari nel gruppo sportivo dell’Arma e poi indossare la divisa. In alternativa, appena dopo la laurea, studierò per partecipare a un concorso e coronare anche il secondo sogno”.

Già perché parallelamente alla prolifica carriera sportiva si è iscritta alla facoltà di Comunicazione, Innovazione e Multimedialità presso l’Università degli studi di Pavia per ottenere la laurea triennale. La sua avventura in tv però non è iniziata nel migliore dei modi e non solo per gli ascolti assai deludenti nonostante il forte traino della gara in diretta. Si è presentata con un pizzico di superbia (“non ho paura della tv, nè di parlare di calcio, sudo tanto ad alzare i pesi io”) ed è parsa impacciata agli occhi degli spettatori.

Le critiche degli spettatori a Notti Europee

Secondo alcuni naviganti del web, oltre ad essere a poco agio ha anche una scarsa conoscenza del settore per cui è stata chiamata a commentare: il calcio. Perché chiamare lei dunque? Molti sostengono che l’atleta sia stata scelta soltanto per lanciare un messaggio positivo ed inclusivo visto le sue origini camerunensi. Tra i commenti sui social si legge di tutto: “Io penso che si si stia esagerando col politically correct. Su Rai 1 hanno messo a condurre una ragazza che non è all’altezza e temo sia lì solo per lanciare messaggi politici. La citazione a Mattarella giusto per parlare della cittadinanza è roba pessima”, o anche: “Nomination Peggior programma post partita EVER Anzi ha già vinto…”,

SPORTEVAI | 18-06-2021 15:28

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...