,,
Virgilio Sport

Cori contro la Lazio e risate sul bebè in arrivo: Zaniolo nella bufera

Come la festa scudetto del Milan, anche la parata trionfale della Roma per il successo in Conference League ha vissuto diversi momenti imbarazzanti. Al centro delle polemiche, Nicolò Zaniolo.

27-05-2022 10:29

Sembra essere diventata un’abitudine. Prima tifosi e giocatori del Milan, con quello striscione decisamente inopportuno contro i “cugini” dell’Inter esposto durante la festa Scudetto. Adesso calciatori e tifosi della Roma, in estasi per il trionfo in Conference League e protagonisti di qualche esultanza sopra le righe nel corso delle celebrazioni al Circo Massimo.

Va precisato subito come si tratti di alcuni momenti e non di sconfinamenti ininterrotti nella trivialità e nella maleducazione. Momenti che, però, sono diventati virali sui social, soprattutto perché riguardano non solo i tifosi, ma anche alcuni tesserati giallorossi.

Zaniolo canta coi tifosi i cori contro la Lazio

Nella bufera c’è finito soprattutto Nicolò Zaniolo, autore del gol decisivo in finale, che ha portato la Roma alla vittoria sul Feyenoord in Conference League. In qualche video sui social si vede distintamente l’attaccante giallorosso mentre segue divertito i cori offensivi dei tifosi verso la Lazio, cantando a sua volta: “Lazio, Lazio vaffan…”.

Immediata la condanna del giornalista Maurizio Pistocchi: “Non accetto che un calciatore professionista festeggi insultando gli avversari: è una cosa di pessimo gusto, che può creare tensioni e scontri tra le tifoserie e che un professionista dovrebbe SEMPRE evitare. E che la Procura Federale dovrebbe sanzionare severamente”.

Zaniolo contro Zaccagni: i sorrisi sul figlio della ex scatenano le polemiche

Altro momento imbarazzante, quello legato ai sorrisini – in qualche caso, risate vere e proprie – nell’ascoltare un altro brutto coro, “dedicato” dai tifosi giallorossi stavolta al calciatore laziale Matteo Zaccagni, alla sua compagna Chiara Nasti, influencer per qualche tempo legata allo stesso Zaniolo, e al figlioletto della coppia in arrivo. La stessa coppia, oggetto delle polemiche per il “gender reveal, ossia la rivelazione del sesso del nascituro festeggiate allo Stadio Olimpico, alla presenza del Presidente Lotito e altri compagni di squadra.

Un coro tanto vergognoso quanto squallido, con cui i tifosi giallorossi hanno beccato il centrocampista della squadra rivale: “Il figlio di Zaccagni è di Zaniolo!“. Al coro cantato dai tifosi, lo stesso Zaniolo ha reagito con dei sorrisi di apprezzamento, evidentemente divertito dallo sfottò sulla ex-compagna.

Festa sopra le righe, putiferio su Zaniolo

Tanta l’indignazione sui social per la vicenda Zaniolo-Zaccagni-Nasti. Anche qualche tifoso della Roma ammette: “Che imbarazzo“. I più indignati, però, sono chiaramente i supporter della Lazio: “I tifosi non possono dire tutto, mi spiace. Condanno questo coro, come condanno quello sulla mamma di Zaniolo, entrambi vergognosi.

C’è una linea sottile che divide gli sfottò dagli insulti”. E ancora: “Ma come fa a farti ridere, scusa. Attacco diretto non tanto a Zaccagni (che poi che c’entra non si sa) ma alla ex di Zaniolo e al bambino che deve nascere. Veramente squallido“. E infine: “Questo è quello che ieri ha dedicato la vittoria a tutta la sua discendenza tranne che a suo figlio… almeno Zaccagni si comporta da padre“.

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...