Virgilio Sport

Cremonese-Inter 1-2, le pagelle: Lautaro si veste da Superman, Mkhitaryan da uomo invisibile

Importante vittoria per l'Inter che va sotto di un gol ma riesce a ribaltare il match grazie alla doppietta di un clamoroso Lautaro Martinez, male Mkhitaryan e Calhanoglu

28-01-2023 19:52

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Tre punti e soprattutto tante indicazioni positive. L’Inter dimentica la sconfitta casalinga con l’Empoli vincendo in rimonta sul campo della Cremonese. La gara per la squadra di Simone Inzaghi si complica subito ma dopo una fase di sbandamento, ci pensa Lautaro Martinez a far capire a tutti che i nerazzurri hanno voglia di provarci per lo scudetto fino alla fine.

Cremonese-Inter: il commento alla partita

L’Inter parte subito fortissimo e mette in crisi la difesa dei padroni di casa che nei primi minuti si deve rifugiare in diverse occasioni in calcio d’angolo sotto la pressione dei nerazzurri. Ma all’11’ va avanti la Cremonese che nella prima sortita offensiva trova il fantastico gol di destro di Okereke che batte Onana sul palo più lontano. I nerazzurri però riescono subito a trovare la reazione giusta. Sull’ennesimo calcio d’angolo della partita, Dzeko si coordina per una fantastica conclusione al volo, Carnesecchi compie un miracolo respingendo il tiro ma sulla palla arriva Lautaro Martinez che non perdona e trova il gol del pareggio. Il pari sembra dare coraggio ai nerazzurri che riprendono la spinta alla ricerca del vantaggio con Lautaro indemoniato. Nel finale di tempo è Carnesecchi a salvare i padroni di casa con una doppia parata su Dimarco e Lautaro.

Il secondo tempo si apre sullo stesso leitmotiv con l’Inter che continua a collezionare calci d’angolo e mette ancora alla prova i riflessi di Carnesecchi che risponde presente su Dimarco. I nerazzurri continuano a spingere e protestano per la mancata concessione di un calcio di rigore per un fallo subito da Dzeko. La spinta però paga quando Dzeko trova Lautaro che di destro trova il gol del vantaggio. La Cremonese ci prova con grande coraggio fino alla fine ma sono i nerazzurri che vanno vicini al gol dell’1-3.

Rivivi tutte le emozioni di Cremonese-Inter nella diretta minuto per minuto

Cremonese-Inter: le pagelle dei nerazzurri

  • Onana 6: non è una giornata particolarmente impegnativa, sul gol di Okereke non ha responsabilità. Per il resto si limita all’ordinaria amministrazione.
  • Darmian 6.5: il coltellino svizzero al servizio di Simone Inzaghi che stavolta lo lancia nei tre di difesa, gioca una gara di grande attenzione ed è bravo anche in fase di costruzione.
  • Acerbi 6: nel primo tempo rischia moltissimo per un intervento su Okereke che potrebbe costargli il rosso, poi dimostra la consueta sicurezza.
  • Bastoni 6.5: ottima prestazione del centrale difensivo nerazzurro, che sale molto alto a difendere e spesso fa ripartire l’azione dei nerazzurri.
  • Dumfries 6: parte fortissimo nel primo tempo, in più di un’occasione mette in difficoltà Valeri. Con il passare dei minuti però cala e sparisce un po’ dal gioco.
  • Gagliardini 6: i tifosi dell’Inter non lo amano particolarmente soprattutto dopo le sue ultime dichiarazioni ma a Cremona gioca una gara di grande solidità.
  • Calhanoglu 5.5: non è stata una grande partita quella del turco che nel primo tempo rischia anche di lasciare i suoi in 10 uomini. Dal 67′ Asllani 6: entra in campo quando l’Inter cede il pallino del gioco agli avversari.
  • Mkhitaryan 5: prova decisamente sottotono per l’ex centrocampista della Roma che non riesce mai a far vedere le sue qualità tecniche.
  • Dimarco 6: dalla sua fascia nascono i principali pericoli per la porta avversaria, anche se a Cremona l’esterno nerazzurro sembra meno lucido del solito. Dal 67′ Gosens 5.5: ennesima panchina per il tedesco che al suo ingresso non convince particolarmente.
  • Lautaro Martinez 7.5: la grande certezza dell’Inter, l’argentino continua a fare il suo lavoro e continua a farlo alla grande. Arriva la doppia cifra in campionato ma soprattutto la sensazione di essere uno dei leader di questa squadra. Dal 76′ Correa sv: pochi minuti in campo e pochi palloni giocati.
  • Dzeko 6.5: in questo momento il bosniaco è l’attaccante ideale di Lautaro Martinez, svaria su tutto il fronte offensivo, tiene impegnata la difesa avversaria e trova un grande assist per l’argentino. Dal 76′ Lukaku sv: pochi minuti in campo per provare a riprendere il ritmo.
  • Inzaghi (all.) 6.5: la sua Inter riesce a reagire in un momento molto complicato, riscatta il ko con l’Empoli ma la squadra dimostra di avere qualche piccolo problema da registrare.

Cremonese-Inter: le pagelle dei grigiorossi

  • Carnesecchi 7: due gol subiti ma ne salva almeno altri 3 o 4, il portiere della Cremonese si conferma in grande spolvero.
  • Bianchetti 5.5: la difesa della Cremonese regge l’urto per poco più di un’ora ma i tre centrali danno sempre la sensazione di essere in affanno. Dal 67′ Buonaiuto 5.5: dovrebbe dare qualità ma il risultato è insufficiente.
  • Chiriches 5.5: dovrebbe portare esperienza e qualità ad una squadra che ha bisogno disperato di punti, ma il difensore rumeno sembra pagare la ruggine di tanti mesi di inattività.
  • Vasquez 5.5: della difesa di Ballardini sembra essere sempre il giocatore meno sicuro, non ha un compito semplice e spesso dimostra di essere in difficoltà.
  • Sernicola 5.5: la presenza di Dimarco lo costringe a meno sortite offensive del solito, ci prova un paio di volte ma in maniera decisamente timida.
  • Benassi 6: spera di ritrovare la forma di un tempo con la maglia della Cremonese, opera sulla fascia dove l’Inter è più attiva e pericolosa. Ci mette grinta e intelligenza, ma serve qualcosa di più ai grigiorossi.
  • Castagnetti 6.5: il solito metronomo, gioca una gara di grande attenzione. Prova a pulire i palloni per far ripartire i suoi ma non è impresa semplice contro la pressione avversaria. Dal 58′ Afena-Gyan 5.5: cerca di farsi vedere ma sempre troppo lontano dalla porta.
  • Meitè 6: preso in mezzo dai centrocampisti dell’Inter, il centrocampista della Cremonese non riesce ad avere il solito impatto sul match.
  • Valeri 5: è uno dei giovani più interessati sulla serie A, l’esterno sinistro di Ballardini però gioca una gara ampiamente insufficiente. Disattento e poco preciso, regala tanto spazio a Dumfries.
  • Okereke 6.5: il gol che porta in vantaggio la Cremonese dovrebbe valergli un 8 in pagella, ma dopo sparisce dal gioco commettendo anche molti errori banali in fase di ripartenza. Dal 72′ Zanimacchia sv.
  • Ciofani 5.5: lotta e sgomita contro i centrali dell’Inter, ci mette una grande grinta ma non riesce mai a rendersi pericoloso in area. Dal 58′ Dessers 6: entra ed è subito pericoloso ma non riesce a trovare il jolly.
  • Ballardini (all.) 6: la sua Cremonese gioca con grande determinazione e coraggio, nel secondo tempo prova a osare qualcosa in più ma senza successo.

Cremonese-Inter, la pagella dell’arbitro

Maurizio Mariani: Il primo episodio discusso e discutibile capita a Mariani a metà del primo tempo. Acerbi stende Okereke che era lanciato verso la porta, il direttore di gara però gli mostra solo il giallo. Scelta giusto visto che Bastoni aveva possibilità di recuperare sul giocatore della Cremonese. Sempre nel primo tempo grazia Calhanoglu, che dopo il giallo protesta in maniera un po’ troppo veemente, con Mariani che però evita il secondo cartellino. In avvio di ripresa l’Inter chiede un rigore per un fallo di mano di Chiriches, che però ha le braccia attaccate al corpo. Edin Dzeko protesta per un fallo di Chiriches, il contatto non è forte ma evidente. Il rigore ci poteva stare. Voto 5.5.

Serie A, Inter: classifica e prossimi impegni

La squadra di Simone Inzaghi non molla la lotta scudetto, vince e si riporta a -10 dal Napoli, in attesa della sfida degli azzurri contro la Roma. Neanche il tempo di riprendere fiato e già si torna a giocare. L’Inter continua a inseguire più obiettivi e sarà già fondamentale la sfida di Coppa Italia contro l’Atalanta in programma martedì al San Siro. Poi l’appuntamento più atteso di questo scorcio di stagione, visto che dopo l’impegno in Supercoppa, torna di nuovo il derby in programma il prossimo 5 febbraio alle 20.45. Per i nerazzurri poi ci saranno le sfide con Sampdoria (in trasferta) e con l’Udinese in casa prima dell’impegno negli ottavi di Champions League in programma il 22 febbraio allo stadio San Siro contro il Porto.

Tutti i prossimi impegni dell’Inter di Simone Inzaghi

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...