Virgilio Sport

Da Pistocchi bordate a Mughini: Cosa non si fa per vivere

Non si placa la polemica su Calciopoli dopo la sentenza sulla Juve

08-05-2019 09:28

Da Pistocchi bordate a Mughini: Cosa non si fa per vivere Fonte: Ansa

Teoricamente la parola fine è stata scritta: la decisione di rigettare il ricorso della Juventus sullo scudetto del 2006, assegnato a tavolino all’Inter per i fatti di Calciopoli, non ammette ulteriori repliche ma il tema è talmente sentito e forte che non è sufficiente una sentenza per tacitare tutti. Così ieri Mughini aveva orgogliosamente ribadito il suo pensiero, asserendo che gli scudetti della Juve sono 37, non uno in meno, e tutti legittimi. Un’uscita che non è piaciuta a Maurizio Pistocchi. Il giornalista di Mediaset è da sempre in prima linea contro lo scandalo Calciopoli e ha detto la sua sui social, attaccando Mughini.

L’ACCUSA – Su twitter Pistocchi scrive: “Nonostante 33 sentenze dicano il contrario, e la Suprema Corte abbia confermato in sentenza l’esistenza della associazione per delinquere finalizzata alla truffa in ambito sportivo, Mughini insiste. Cosa non si fa per vivere. Queste sono offese verso la Giustizia Sportiva e Ordinaria e verso tutti i tifosi e gli appassionati che hanno subito e sofferto i danni di Calciopoli”. Il mondo del web si divide. Gli juventini replicano: “All’epoca del patteggiamento non erano ancora state rese pubbliche le telefonate di Facchetti, ovviamente dopo l ‘estate del 2010 (giusto i 4 anni necessari alla prescrizione, guardacaso) la situazione è molto cambiata” o anche: “Rapporti con arbitri in attività chi li aveva? Intercettazioni con uno dei designatori x far pressione su un arbitro chi lo ha fatto? Utilizzare i propri finanziatori per indagare illecitamente sui propri tesserati chi lo ha fatto? Chi ha Falsificato passaporti dei propri tesserati?” oppure: “Sentirsi chiamare disonesto da un Interista o da un Milanista . Dimenticano in fretta caffè corretti, passaporti falsi, retrocessioni per scommesse, furti di titoli mondiali Juniores, lattina del Borussia, luci a Marsiglia, 2 rigori a favore in un minuto! e l’elenco è lungo!”.

LE REAZIONI – Altrettano numerosi anche i commenti pro-Pistocchi: “Da Juventino, ribadisco,che sarebbe l’ora di mollare l’osso…ci siamo già sporcati a sufficienza e dobbiamo accettare quello che la giustizia sportiva aveva sentenziato” o anche: “Ad aver sofferto in primis c’è la Juventus. Molti non si rendono conto dei colossali danni creati da Moggi. Preferiscono vederlo come un martire. Però la Juve è andata in Be ha dilapidato un patrimonio di calciatori. Mentre lui intanto si è goduto i suoi milioni” e infine: “Hanno patteggiato per avere uno sconto di pena e fanno ricorso i pluriprescritti dopati prescritti per associazione a delinquere per frode sportiva Ringraziate Guido Rossi se siete ripartiti solo dalla B a meno 9 Agnelli l’ha fatto e nel 2008 l’ha inserito nel CDA della Fiat”.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...