Virgilio Sport

De Laurentiis nella bufera per parole su rigore Italia e tifosi iettatori

De Laurentiis non si smentisce e solleva un polverone con le frasi sul qualificazione dell'Italia a Euro 2024 e su una parte della tifoseria azzurra

22-11-2023 09:39

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

Il solito, inconfondibile, Aurelio. In occasione della presentazione del libro del procuratore Mario Giuffredi al ‘Maradona’, De Laurentiis ha rubato la scena parlando della qualificazione dell’Italia a Euro 2024, definita “rubata”. E ne ha avuto anche per alcuni tifosi del Napoli, etichettati come “iettatori”. Inevitabile il polverone social.

Italia a Euro 2024, bufera dopo le parole di De Laurentiis

Intervenuto alla presentazione del libro ‘La strada di un sogno’, scritto dall’agente Mario Giuffredi, il patron del Napoli Aurelio De Laurentiis, sotto gli occhi del capitano della sua squadra Di Lorenzo (assistito dal procuratore partenopeo, ndr), ha detto della qualificazione dell’Italia: “In qualche modo Giuffredi, attraverso tutti quelli che rappresenta, interpreta i sogni di quelli che magari amerebbero vedere una partita non rubata come quella di ieri sera (due giorni) dall’Italia, dove mancava un rigore per l’Ucraina”. Poi ha corretto il tiro, forse proprio per la presenza di Di Lorenzo: “In verità avete giocato molto bene, io l’ho vista, siete stati come poche volte ho visto giocare la Nazionale italiana”.

De Laurentiis, la bordata era rivolta a Figc e Spalletti?

Il numero uno del Napoli, si sa, non ha un buon rapporto con la Federazione e il presidente Gravina, soprattutto dopo l’ingaggio di Luciano Spalletti come nuovo ct della Nazionale al posto del dimissionario Mancini.

E anche col tecnico che ha portato il Napoli a vincere il terzo scudetto della sua storia i rapporti si erano incrinati da tempo, oltre alla querelle ancora in atto per aver rinunciato all’anno sabbatico dopo la decisione di lasciare il capoluogo campano con una stagione d’anticipo rispetto alla naturale scadenza del contratto. Insomma, le parole di ADL potrebbero non essere state pronunciate a caso.

“Partita rubata”: le reazioni del web alla sparata di De Laurentiis

Ovviamente un’esternazione del genere non poteva non passare inosservata. “Secondo De Laurentiis l’Italia ha rubato la partita. Forse. Chissà. Ma una cosa è certa. Il solito ‘Marchese del Grillo’ che si vuol vendicare meschinamente della separazione da Spalletti” scrive VincenzoOld su Twitter. “Io ho capito che a De Laurentiis manca un allenatore! Si rosica!” aggiunge Caronte. Ma c’è anche chi gli dà ragione. “Ma vi immaginate se non fossimo andati agli Europei per un rigore così? Chiamavamo l’Onu. Dai su, un po’ di onestà intellettuale” sostiene Groove. “Ha ragione” chiosa l’Anticonformista.

ADL, i tifosi del Napoli e gli iettatori: è polemica

“C’è gente di Napoli che invece di sostenerla si vergogna della propria squadra, dei 15 anni in Europa, dei nostri successi e diventa iettatoria nei nostri confronti in favore di Juve, Milan e Inter…” ha dichiarato ancora il presidente azzurro. “Sei tu che ci fai vergognare” cinguetta Jimmy. “Non ci vergogniamo della nostra squadra, ma di te e della dirigenza, siete la sciagura di Napoli” rincara Lukas. “Vattene e vedrai che non ci sarà più questo problema” suggerisce Biagio.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Sassuolo - Napoli
Inter - Atalanta
SERIE B:
Venezia - Cittadella
Pisa - Modena

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...