Virgilio Sport

Dino Baggio e il doping: la frase che spaventa il mondo del calcio

L'ex centrocampista, dopo la morte di Gianluca Vialli, ammette: “In quel periodo prendevamo tante sostanze, bisognerebbe indagare”

17-01-2023 13:00

Morti sospette dei calciatori. L’ex centrocampista di Juventus, Inter, Parma e Lazio, ossia Dino Baggio, ha paura. E torna d’attualità la parola doping. La morte di Gianluca Vialli ha scosso l’ex compagno di squadra che ora chiede di investigare sulle sostanze che i calciatori prendevano quando lui giocava. Integratori, forse qualcosa di più e che potrebbe a lungo andare aver fatto male alla salute.

Dino Baggio rivela: “Io ho paura”

Dino Baggio parla a ruota libera a Tv7: “Bisognerebbe investigare sulle sostanze che abbiamo preso in quel periodo. Il doping c’è sempre stato. Bisogna capire se certi integratori col tempo hanno fatto male. Ho paura anch’io, sta succedendo a troppi calciatori”.

Dino Baggio è stato compagno di squadra di Luca Vialli dal 1992 dal 1994 e poi anche con la Nazionale: “Bisognerebbe risalire a quello che abbiamo preso in quei periodi. Bisognerebbe investigare un po’ sulle sostanze prese allora. Non so se sia dovuto a questo, ma c’è sempre stato il doping. Non si sono mai prese robe strane perché c’è una percentuale che devi tenere. Però con il tempo bisogna vedere se certi integratori fanno bene oppure no”.

Dino Baggio scoperchia la pentola: “Nei miei anni c’era il doping”

Continua l’ex calciatore: “Sta succedendo a troppi calciatori. Negli anni miei c’era il doping. Prendevi robe normali, ma poi bisogna vedere se col tempo riesci a buttarle fuori o restano dentro. Poi tanti hanno parlato dell’erba dei campi e dei prodotti che utilizzavamo che davano dei problemi”. Preoccupazione seria per Baggio, che chiede controlli retroattivi. E che, in un certo senso, collega anche la morte di Vialli all’uso degli integratori a inizio anni ’90. Ma non solo: secondo lui, ci sono state malattie che hanno colpito ex giocatori e che potrebbero derivare proprio da quei prodotti, presi senza preoccuparsene troppo, perché allora andava bene così. E perché “non erano robe strane”.

Dino Baggio ricorda Vialli: “Un uomo meraviglioso”

Vialli, gli anni insieme. Dino Baggio li ricorda con molto piacere e un pizzico di nostalgia: “Ho un ricordo meraviglioso di Gianluca, era un uomo spogliatoio e aveva voglia di far crescere i giovani. Ero in squadra con lui quando avevo 21 anni e spendeva sempre una parola buona nei nostri riguardi. È andato via troppo presto dalle nostre vite”.

Dino Baggio e Gianluca Vialli, tra il 1992 e il 1994, con la maglia della Juventus hanno vinto una Coppa Uefa e proprio l’ex centrocampista fu protagonista in finale, segnando contro il Borussia Dortmund il gol del pareggio nel 3-1 dell’andata e una doppietta nel ritorno, vinto dai bianconeri per 3-0.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...