,,

Virgilio Sport

Ex Inter in lacrime sui social: fu al centro di un intrigo di mercato con la Juve

Su Instagram sofferto sfogo di un ex centrocampista dell'Inter che ha postato una sua foto in lacrime, qualche anno fa fu al centro di una intricata trattativa di mercato con la Juve

16-09-2022 09:57

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale che racconta tutto quello che vede, dallo sport allo spettacolo, in qualsiasi formato: radio, tv, web, carta stampata, c’è di tutto nella sua esperienza. Per Virgilio Sport segue i Motori, il Calcio e i suoi protagonisti, sempre con occhio critico e a volte… spietato

Per lui addirittura il tifo interista era sceso in piazza. Una sorta di sommossa popolare per scongiurarne il passaggio all’odiata Juventus. Era il lontano 2014, il colombiano in questione era considerato uno dei migliori centrocampisti in circolazione. Oggi a distanza di 8 anni ha fatto molta impressione vederlo sui social confessare tra le lacrime la sua vita dissennata fatta di eccessi, vizi e sbagli come quello che un anno e mezzo fa lo ha portato all’arresto. Una confessione pubblica che ha portato il nome dell’ex Inter, Fredy Guarin in cima ai trend topic sui social.

Il dramma di Fredy Guarin: “Vizi, errori e peccati”

In un post a cuore aperto su Instagram, l’ex centrocampista colombiano dell’Inter, Fredy Guarin ha voluto confessare tutta la sua sofferenza, ma anche fragilità in un momento della vita che lo ha visto uscire di carcere dopo la condanna per violenza domestica patita lo scorso anno. Parole forti quelle di Guarin che a corredo delle parole ha postato una foto del suo viso in primo piano con le lacrime agli occhi.

Buongiorno mondo, oggi voglio mostrare come sono, a cuore aperto, non per ottenere consensi o seguaci Lo faccio con l’intento di poter essere utile a qualcuno. Da un po’ di tempo la mia vita sta cambiando e queste lacrime che vedete in foto sono quelle di un uomo pieno di vizi, errori, peccati e molte altre cose. Ma siamo sempre in tempo per aprire la porta a Dio e fare sì che guidi la nostra anima e il nostro cuore. Dio mi ha già perdonato, così mi perdono anch’io. Se qualcuno non è d’accordo con questo post lo capisco. Ma non smettete di sognare, il perdono è amore di Dio. Non è mai troppo tardi“.

Chi è Fredy Guarin: dal Porto all’Inter

Fredy Alejandro Guarín Vásquez, questo il suo nome per esteso, è stato un centrocampista colombiano classe ’86. Arriva in Europa nel 2006, in Francia, al Saint’Etienne dove lo nota il Porto. Con la squadra portoghese si afferma vincendo anche molto tra campionati e coppe nazionali fino all’apice con la conquista da protagonista dell’Europa League 2010/11.

L’Inter lo prende dal Porto nel mercato invernale del 2012 anche se giocherà poco per via di un infortunio rimediato in nazionale. Con la maglia nerazzurra Freddy dà un notevole contributo ma sono gli anni del dominio della Juventus di Conte prima e di Allegri poi. Dal 2012 al 2016 in maglia nerazzurra ha collezionato 141 presenze, 22 gol e 38 assist.

La sua carriera si è poi conclusa con diverse esperienze, in Cina con lo Shanghai Shenhua, in Brasile col Vasco da Gama fino al ritorno in Colombia, nel gennaio 2021, a 35 anni, per scendere in campo con i Millonarios. In evidente sovrappeso aveva collezionato solo sette presenze e un gol, l’ultimo a marzo dello scorso anno. Poi sarebbero arrivati i problemi con la giustizia e l’addio al calcio.

Guarin e lo scambio con Vucinic alla Juve: fu bufera

Era il gennaio 2014, come detto. Juventus e Inter stanno effettuando una trade di mercato che comporta lo scambio, alla pari: all’Inter ci va Vucinic, considerato oramai un esubero nell’attacco da Conte affidato alla coppia Llorente-Tevez con anche Quagliarella e Giovinco; alla Juve arriva Guarin che invece in nerazzurro è titolare fisso. La cosa non piace assolutamente ai tifosi interisti che protestano vibratamente sui social.

Eppure l’operazione va avanti, anzi di fatto si chiude. Con Guarin che incontra i dirigenti della Juve (all’epoca Marotta era in bianconero) e Vucinic che svolge addirittura le visite mediche con l’Inter. Mancano solo le firme sui rispettivi contratti. Ed invece i tifosi interisti fanno la mossa che nessuno di aspettava: una protesta fisica sotto la sede protestando contro l’allora proprietario Erik Thoir, i dirigenti Ausilio, Branca e Fassone.

L’Inter con tanto di comunicato blocca definitivamente lo scambio tra lo sgomento di tutti, prima fra tutti la Juve. Marotta commenterà in seguito: “In trent’anni che tratto i calciatori non ho mai visto niente del genere”.

Che fine ha fatto Freddy Guarin: l’arresto per molestie

Procedendo con gli ultimi istanti della carriera da calciatore, Guarin aveva avviato alcune attività extracalcistiche aprendo un’agenzia immobiliare, una scuderia di cavalli e un barbershop che a pranzo e cena diventa pub. Ma tutto crolla, o quasi, sotto i suoi vizi, gli eccessi e gli sbagli confessati da lui stesso con il post di queste ore su Instagram.

Il 1º aprile 2021 Guarin viene arrestato in seguito a una rissa in famiglia. Diventa virale un video che lo ritrae in evidente stato di esaltazione protestare e scacciare chiunque gli si parasse davanti. Probabilmente sotto effetto di droghe e alcool. Guarin in quell’occasione ebbe anche degli scontri con le forze dell’ordine in cui ferì un poliziotto.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...