Virgilio Sport

F1, Brasile: capolavoro di Hamilton, Ferrari quinta e sesta

Il sette volte campione del mondo dopo aver recuperato quindici posizioni nella Sprint Race ne rimonta nove a Interlagos e piega Verstappen con un micidiale sorpasso. Bottas è terzo, Perez quarto, Leclerc chiude davanti a Sainz.

Pubblicato:

Nel Gran Premio del Brasile sul circuito di Interlagos gara capolavoro di Lewis Hamilton che dopo aver rimontato quindici posizioni nella Sprint Race di ieri ne recupera nove dalla decima posizione in griglia oggi e a tredici giri dalla fine va in testa scavalcando il rivale Max Verstappen con un sorpasso meraviglioso e trionfa con la sua Mercedes davanti all’olandese della Red Bull. Terzo è Valtteri Bottas con la seconda Mercedes, quarto Sergio Perez con la seconda Red Bull. Quinta e sesta le Ferrari di Charles Leclerc e Carlos Sainz.

Partenza: Hamilton subito in rimonta, Verstappen in testa

Al via Verstappen sorprende nettamente Bottas e lo sorpassa alla prima curva, il finlandese viene superato anche da Perez alla curva 4 dove Leclerc scavalca di forza il compagno di squadra Sainz che ha stretto contro il muro Norris, i due si sono toccati e il britannico della McLaren ha dovuto fermarsi ai box per cambiare le gomme a causa di una foratura. Nell’arco di tre giri il sette volte campione del mondo è già davanti alle due Ferrari e poi Bottas lo fa passare per farlo andare alla caccia delle due Red Bull.

Dopo venti giri Hamilton è già secondo

Nel corso del sesto giro c’è una collisione tra Stroll e Tsunoda, che viene penalizzato di dieci secondi, e i detriti delle vetture provocano l’entrata della safety-car che dopo tre tornate si leva di mezzo e i primi si rilanciano con le posizioni che restano immutate ma con Leclerc che prova inutilmente a scavalcare Bottas. Poco dopo c’è qualche giro di virtual safety-car per rimuovere altri detriti persi da Mick Schumacher in un contatto con Raikkonen. All’inizio del diciottesimo giro Hamilton scavalca Perez all’esterno ma il messicano torna davanti nel rettilineo opposto a quello dei box, tuttavia il giro seguente il sette volte iridato torna davanti e si mette a caccia di Verstappen.

Strategia di due pit-stop per Hamilton, Verstappen e le Ferrari

I primi a fermarsi a cambiare le gomme alla fine del ventiseiesimo passaggio sono Hamilton e Sainz, il giro dopo tocca a Verstappen e Leclerc e l’olandese rientra in pista molto davanti a Hamilton che è rimasto momentaneamente bloccato da Ricciardo. Tocca poi a Perez, invece Bottas continua e prende la testa davanti a Verstappen, tuttavia si ferma al termine della trentesima tornata quando c’è nuovamente la virtual safety-car e torna in pista dietro a Verstappen e Hamilton ma davanti a Perez, dietro le Ferrari di Leclerc e Sainz mantengono la quinta e la sesta posizione. Alla fine del quarantesimo giro si ferma di nuovo Verstappen che passa dalla gomma gialla alla bianca ma nella corsia in uscita dai box si trova davanti Latifi che è doppiato, tuttavia Hamilton, che si ferma tre tornate più tardi mettendo la stessa gomma, non ne approfitta e resta dietro al leader del mondiale.

Hamilton piazza il sorpasso decisivo a Verstappen

Al 48° passaggio Hamilton attacca Verstappen alla quarta curva ma Max lo accompagna fuori pista finendo largo anche lui ma secondo i commissari la manovra non è da investigazione. Ma undici giri più tardi Hamilton Lewis decide di sverniciare l’olandese prima di arrivare alla quarta curva con un allungo pazzesco e passa al comando staccandolo immediatamente, mentre Max riceve una bandiera bianca e nera di ammonizione per aver zigzagato il giro precedente.

A Interlagos 101a vittoria in carriera per Hamilton, Ferrari sempre più terza tra i costruttori

Hamilton va a vincere la 101a gara della sua incredibile carriera in Formula 1, la sesta stagionale, e si riavvicina a 14 punti di distacco da Verstappen e non a 13 perché Perez, fermandosi per un cambio gomme tattico supplementare, gli toglie il giro più veloce all’ultima tornata, la Mercedes riallunga di 12 punti sulla Red Bull nel mondiale costruttori. Gradino più basso del podio per Bottas, Ferrari senza infamia e senza lode con Leclerc che oggi ha convinto più di Sainz e col terzo posto nella classifica costruttori che è più vicino. Chiudono la zona punti Pierre Gasly, settimo con l’AlphaTauri, ottavo e nono Esteban Ocon e Fernando Alonso con le Alpine e decimo Lando Norris con l’unica McLaren arrivata al traguardo.

F1, Brasile: capolavoro di Hamilton, Ferrari quinta e sesta F1, GP Brasile 2021: le foto Fonte: Getty Images

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...