Virgilio Sport

F1, da Michelin gravi accuse: parole al veleno del gommista francese

Duro affondo dell'azienda transalpina: "Vogliono solo gomme che si distruggono, per noi lo spettacolo viene dopo, non abbiamo bisogno di notorietà".

Pubblicato:

Michelin non parteciperà al bando per la fornitura esclusiva delle gomme della Formula 1 per il triennio 2025-2027, e non tornerà quindi nella classe regina dei motori dopo l’addio del 2007.

A partecipare al bando, oltre all’attuale fornitore unico Pirelli, ci sarà probabilmente Bridgestone. In una intervista a The Drive Florent Menegaux, l’amministratore delegato dell’azienda francese di pneumatici, ha spiegato polemicamente perché i transalpini si sono tirati fuori ancora una volta dall’asta.

Michelin contro la F1: “Vogliono solo gomme che si distruggono”

“Abbiamo discusso con loro per molto tempo, ma non abbiamo trovato un accordo – ha spiegato Menegaux -. La domanda è: come possiamo sfruttare la tecnologia per avere un buon spettacolo? In Formula 1 dicono che per avere lo spettacolo bisogna avere pneumatici che si distruggono velocemente. E credo che noi non sappiamo come farli”, è il suo affondo.

“Le squadre dovrebbero capire le prestazioni degli pneumatici e sfruttare il comportamento della gomma dal primo all’ultimo giro del circuito”.

F1, Michelin: “Non siamo nel motorismo per lo spettacolo”

“Non siamo nel mondo dei motori per lo spettacolo, né per il marchio – ha continuato Menegaux -. Michelin è uno dei marchi più conosciuti al mondo, non abbiamo bisogno di notorietà. Noi siamo nello sport per la tecnologia, perché le corse sono il modo migliore per provare rapidamente una nuova tecnologia”.

F1, Michelin: “In MotoGp ottimo show con buone gomme”

Menegaux ha fatto l’esempio della partnership con il Motomondiale: “In MotoGp ad esempio forniamo pneumatici morbidi, medi e duri per ogni tipo di circuito e per ogni gara, e ogni moto può vincere con tutti i tipi di gomma senza doverle cambiare, conta come si imposta la moto, il tipo di circuito e il modo in cui opera il pilota”.

“Quando possiamo influenzare i regolamenti in modo da ottenere prestazioni utilizzando molto meno materiali e facendo un ottimo show, allora va bene. Lì anche i team di seconda fascia possono vincere, e vi diranno che la gomma che forniamo li aiuta a farlo. Per queste ragioni non siamo tornati in Formula 1”.

F1, da Michelin gravi accuse: parole al veleno del gommista francese Fonte: Getty Images

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...