Virgilio Sport

F1 e Hypercar, la Ferrari dà il via alla stagione: test a Fiorano e Sebring

A Fiorano Robert Shwartzman ha dato il via alla tre giorni di test privati: mercoledì e giovedì spazio a Leclerc e Sainz, mentre Antonio Giovinazzi è volato negli Stati Uniti per provare l'Hypercar 499P

24-01-2023 19:04

A 20 giorni dalla presentazione ufficiale della monoposto che parteciperà alla 74ª edizione del Mondiale di Formula 1, il 2023 della Ferrari è ufficialmente iniziato a Fiorano, dove ha preso il via la tre giorni di test privati organizzati da tempo dalla scuderia di Maranello, unica occasione per raccogliere tempi e indicazioni utili prima dei test ufficiali previsti per tutti i team tra un mese esatto, tra il 23 e il 25 febbraio sul circuito di Sakhir, in Bahrain, lo stesso sul quale il 5 marzo si disputerà il primo GP della stagione.

F1, inizia la stagione della Ferrari: sessione di test a Fiorano sotto il sole

A dispetto della morsa del gelo che sta affliggendo l’Italia in questi giorni, il tempo ha aiutato la Ferrari: la tanto temuta pioggia infatti non si è vista ed è stata anzi una giornata di sole ad accogliere Robert Shwartzman, l’unico dei due collaudatori della Ferrari che sarà chiamato a collezionare giri in questa tre giorni, prima di lasciare spazio ai due piloti titolari Charles Leclerc e Carlos Sainz, che indosseranno il casco rispettivamente nelle giornate di mercoledì 25 e giovedì 26 gennaio ed avranno entrambi a disposizione un’intera giornata. Il giovane israeliano di origini russe è sceso in pista al volante della SF-21, la macchina che ha partecipato al Mondiale 2021, chiuso dalla Rossa senza vittorie e con appena cinque podi, quattro di Sainz e uno ottenuto da Leclerc.

Ferrari, il programma dei test di Fiorano: via con Shwartzman, mercoledì e giovedì tocca a Sainz e Leclerc

Dai test effettuati sul circuito di proprietà della Ferrari il Cavallino non si aspetta ovviamente indicazioni troppo significative, sia perché i piloti guideranno una vettura vecchia di due anni, e quindi non settata sui nuovi regolamenti, sia perché per chi dovrà scendere in pista, a cominciare da due titolari, ci sarà inevitabilmente da smaltire un pizzico di ruggine dopo i quasi due mesi di vacanza, sebbene “i due Carli” stiano già lavorando da alcuni giorni al simulatore nell’apprendimento dei segreti della Ferrari 2023, nota al momento con il nome di progetto 675.

Proprio a causa del freddo pungente, inoltre, la difficoltà nel mandare in temperatura le gomme non permetteranno a tecnici e ingegneri di ottenere le informazioni necessarie su uno dei temi più “caldi” in vista del Mondiale, considerando che la nuova Ferrari sembra promettere molto bene proprio riguardo all’aerodinamica e alla gestione degli pneumatici, considerando che Pirelli introdurrà quest’anno nuove mescole che dovrebbero ridurre il sottosterzo. Peraltro per i test di Fiorano la Ferrari dovrebbe utilizzare a livello di pneumatici le demo già viste nei filming day.

Ferrari Hypercar, la 499P vola a Sebring: sessione di test con Giovinazzi

I piloti impegnati nella tre giorni di Fiorano saranno soltanto tre, dal momento che all’appello mancherà l’altro collaudatore, Antonio Giovinazzi. L’ex pilota dell’Alfa Romeo, che sarebbe dovuto scendere in pista proprio nella giornata di apertura martedì 24 e che resterà la prima riserva ufficiale di Leclerc e Sainz durante il Mondiale 2023, con Shwartzman chiamato a sostituirlo in caso di assenza, è stato invece “dirottato” dalla scuderia a Sebring per testare l’Hypercar 499P. Giovinazzi infatti è stato tra i piloti prescelti per l’attesissimo ritorno della Ferrari nel Mondiale Endurance, previsto per il prossimo 17 marzo proprio a Sebring, dove si correrà la Mille Miglia. Dopo i test di Vallelunga, quindi, per la prima volta la Hypercar di Maranello ha volato oltreoceano per iniziare a prendere confidenza con l’ostico circuito di Sebring, considerato tra i più impegnativi in assoluto a causa dei violenti dossi in traiettoria.

Per il momento in casa Ferrari regna il massimo riserbo sulla durata dei test previsti negli States, anche se sembra probabile che la 499P rimanga oltreoceano fino alla sessione di test collettivi prevista a inizio marzo che precederà l’avvio del Mondiale, complice il fatto che in questi giorni in Florida si trovano anche gli altri piloti ufficiali di Maranello, ovvero quelli che saranno impegnati nella 24 ore di Le Mans, prevista per il 10 e 11 luglio, Antonio Fuoco, Miguel Molina e Nicklas Nielsen sulla vettura 50 e Alessandro Pier Guidi e James Calado, oltre allo stesso Giovinazzi, sulla numero 51, dal momento che alcuni di loro saranno impegnati nella vicina Daytona per la 24 ore, prevista per il 28 e 29 gennaio.

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel Kronplatz

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Spezia - Napoli
Torino - Udinese
Fiorentina - Bologna
Inter - Milan
SERIE B:
Palermo - Reggina
Parma - Genoa

SPORT TREND

Caricamento contenuti...