,,
Virgilio Sport

F1, Ferrari: ecco le tre novità per il GP di Spagna

Con l’avvicinarsi dell’appuntamento di Barcellona emergono nuove anticipazioni circa gli aggiornamenti che si vedranno nel weekend sulla F1-75.

16-05-2022 15:57

Sarà una Ferrari parecchio diversa quella che si ammirerà in pista nel fine settimana al Montmelò, tracciato sede del Gran Premio di Spagna in cui il Cavallino introdurrà tre importanti (ed attesi) aggiornamenti.

F1, la prima novità introdotta dalla Ferrari

A Miami, in un weekend che ha visto ancora una volta uscire vincitore Max Verstappen, la Ferrari doveva introdurre un nuovo fondo ridurre il porpoising, operazione questa che però alla fine si è deciso di rinviare di una tappa.

Sarà dunque in Spagna che, come riportato da RacingNews365, debutterà il nuovo fondo pensato dagli ingegneri di Maranello contraddistinto da “pattini” posti in diagonale accanto al canale Venturi.

F1, la soluzione della Ferrari per le curve lente

Parallelamente, la Ferrari, viste le difficoltà nell’affrontare le curve più lente e la parte più guidata del tracciato di Miami, introdurrà una nuova versione del diffusore posteriore.

Tale novità, già osservata sulla vettura di Leclerc in Australia, dovrebbe migliorare l’estrazione del flusso d’aria da sotto la vettura e, così facendo, rendere la monoposto più performante nei tratti a lenta percorrenza.

F1, l’ultimo aggiornamento per la Ferrari

Infine, come ampiamente circolato nei giorni del filming day sul tracciato di Monza, la Ferrari dovrebbe fornire a Sainz e Leclerc una nuova ala posteriore.

Caratterizzato da un disegno diverso e più profilato verso le paratie laterali, questo aggiornamento dovrebbe consentire alla Rossa di aumentare il carico aerodinamico senza incidere troppo sulla penetrazione dell’aria.

In casa Ferrari sperano che tale soluzione possa aiutare a ridurre sensibilmente il gap con la Red Bull tanto sottolineato da Binotto dopo Miami e consentire nuovamente ai propri piloti di lottare per la vittoria nei prossimi appuntamenti.

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...