Virgilio Sport

F1, Ferrari: il grande ex distrugge Mattia Binotto e Charles Leclerc

René Arnoux non ha peli sulla lingua parlando del Cavallino: "Errori imperdonabili"

28-12-2022 17:30

Il 2023 è stato l’anno del rilancio per la Ferrari: dopo diverse stagioni deludenti, la scuderia di Maranello è tornata protagonista vincendo Gran Premi e chiudendo la stagione al secondo posto sia nella classifica piloti sia in quella costruttori, alle spalle dell’irraggiungibile Red Bull di Max Verstappen.

Una rinascita che non è bastata però a Mattia Binotto per riconfermare il suo posto da team principal: il dirigente Ferrari è stato sostituito da Frederic Vasseur. La mossa del Cavallino è piaciuta a un grande ex ferrarista, René Arnoux, che in un’intervista alla Gazzetta dello Sport si è scagliato contro la recente gestione.

Ferrari, Arnoux: “Binotto andava cacciato prima”

“Gli errori che ha commesso sono stati imperdonabili. Io non sono mai stato dalla parte di Binotto. Uno che dice “andrà meglio l’anno prossimo”, non merita quel posto“, sono le parole durissime di Arnoux, che con la Ferrari corse dal 1983 al 1985, ottenendo tre vittorie.

“Io l’avrei messo fuori già parecchi anni fa – ha continuato l’ex pilota francese -. È intollerabile un comportamento come il suo quando sei alla testa della più bella squadra al mondo. Jean Todt può piacere o non piacere, ma non avrebbe mai detto: “Andrà meglio l’anno prossimo”. Vinceva, e quando aveva vinto, pensava all’anno dopo. Ma di Todt e Ron Dennis ce ne sono pochi”.

Ferrari, Arnoux: “Leclerc? Ci vogliono le p…”

Arnoux non è tenero neanche nei confronti della prima guida della Ferrari, Charles Leclerc: “Verstappen e Leclerc sono molto vicini, ma Max ha una cosa in più, quello che ha fatto alla prima curva di Suzuka: l’inchiodata sotto la pioggia, all’esterno. Quando serve, lui è capace di frenare dopo gli altri. Ci vogliono le palle“.

In generale, per Arnoux la Ferrari ha sprecato una occasione: “Quest’anno il telaio e il motore c’erano, l’affidabilità no. Ma soprattutto hanno sbagliato tante volte le strategie, e in quel campo c’è da fare pulizia. Direi che c’è da buttare tutto, e trovare qualcuno capace”.

Arnoux: “Verstappen? Ha rubato il Mondiale 2021”

Sospeso il giudizio su Frederic Vasseur: “Gestire l’Alfa e gestire la Ferrari sono cose molto diverse. Ha la competenza necessaria e spero che riesca a tirare sua la squadra sotto l’aspetto della tecnologia e della strategia, senza le quali il Mondiale non lo vinci”.

Arnoux non ha risparmiato però frecciate anche nei confronti del campione del mondo: “Verstappen ha rubato il Mondiale nel 2021, non si era mai vista una decisione così poco intelligente come quella di chi gestiva la safety car. È stato uno scandalo”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Milan

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...