,,
Virgilio Sport SPORT

F1, GP Monza: Leclerc punge Hamilton, Sainz i critici Ferrari

Il monegasco non vede l'ora di scendere in pista: "Questa mattina sono uscito dall’hotel e c’erano centinaia di persone, è bellissimo venire qua".

09-09-2021 14:04

La Formula uno torna col GP di Monza e gli italiani appassionati di motori non vedono l’ora, anche perché ci sarà il pubblico sugli spalti. Ai microfoni di Sky Sport, Charles Leclerc ha analizzato la gara: “La Ferrari io la vedo come un sogno. Se do il 100% le cose andranno bene, ma non voglio pensarci troppo perché altrimenti avverto troppa pressione. L’unica cosa che mi fa sognare è la vittoria. Questo weekend non stiamo giocando per il successo, anche se tutto può succedere. Sulla carta però è difficile. Stiamo battagliando per delle posizioni che non ci fanno sognare in questo momento. Nel team c’è la motivazione e ci servirà quando lotteremo per il titolo. Mi mancano le sfide lì davanti”.

Il pilota monegasco ha parlato del leader della classifica piloti e del compagno di squadra in Ferrari: “Verstappen sta dimostrando di poter stare lì davanti, sarebbe bello vedere un giovane vincere il Mondiale – ha aggiunto Leclerc -. Ma io anche voglio vincere il titolo con la Ferrari. Sainz? Sta facendo un grande lavoro ed è molto bello averlo qui. Ciò che facciamo fuori dalla pista ci rende molto forti. Quando leviamo il casco siamo amici e abbiamo una buona relazione. Tutta la nuova generazione di pilota sa creare un’amicizia fuori dalla macchina”. 

Infine qualche parola su Monza e sull’atmosfera: “Questa mattina sono uscito dall’hotel e c’erano centinaia di persone, è bellissimo venire qua. Riceviamo tanto supporto in tutto il mondo, ma l’accoglienza a Monza è imparagonabile. Quando scendo in pista e vedo tutta questa gente, mi carica ‘a bestia’. Non vedo l’ora di essere in macchina questo weekend”.

Sarà la prima volta per Carlos Sainz a Monza come pilota Ferrari: “Qui mi sento a casa. L’accoglienza che ho ricevuto è stata speciale. Fino a che non senti quell’energia non lo sai. Ho fatto tante domande a Leclerc. Lui ha provato a spiegarmi, ma fino a che non lo vivi non è lo stesso. Fare un podio qui, da pilota Ferrari, sarebbe bellissimo ma va detto che pensiamo tutti soprattutto all’anno prossimo. Quest’anno non c’è sviluppo quasi più sulla macchina. Monza non è Monaco, non la pista ideale per noi al momento. Ma ci proveremo. Ora quello che vogliamo è essere ancora più veloci. Cambiando squadra hai sempre dubbi. Sapevo che Charles era ad un livello altissimo con la Ferrari e mi chiedevo dove sarei stato io. Cerchi di essere ottimista, ma non sai dove sarai”.

Sainz ha saputo smentire diversi critici con le sue prestazioni in pista: “Non so quello che pensa la gente. Io sono dell’idea che per essere scelto dalla Ferrari non sei tanto sottovalutato. La Ferrari sceglie determinati piloti. So che c’è chi pensa che forse non sono a livello dei migliori – ha commentato il pilota madrileno – ma io sono stato compagno di Verstappen, di Norris, di Hulkenberg, di Leclerc. So a che livello sono rispetto a loro. Io continuo a fare il mio lavoro. Provo a parlare in pista con i risultati. Se chiedi alle persone con cui ho lavorato nei diversi team, non credo che nessuno di loro mi sottovalutasse”.

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...