Virgilio Sport

F1, Ross Brawn spiega come la Ferrari può tornare a vincere

F1, ferrari,ross brawn

03-12-2022 09:13

Ross Brawn, decano della Formula 1, ha annunciato il ritiro dal paddock dopo oltre 46 anni di servizio nella massima categoria del Motorsport. L’ex manager tecnico di Honda e Ferrari ha rilasciato un’intervista ad Autosport facendo il punto sulla sua carriera e sulla stagione appena trascorsa.

F1, Ross Brawn: “Mio percorso al capolinea”

Ross Brawn ha spiegato all’importante rivista automobilistica le motivazioni che a 68 anni gli hanno fatto maturare la decisione di ritirarsi del mondo dei motori: “Il mio percorso sta arrivando al capolinea. Mi mancherà il coinvolgimento e le amicizie che si creano nell’ambiente. Negli ultimi 6 anni, da quando sono arrivato nella struttura dirigenziale di Liberty, penso ci sia stato un reale cambiamento e ne sono felice. Ho amato tutto ciò che ho fatto. Mi ero allontanato dall’idea di voler far parte di una squadra, avevo deciso che ne avevo abbastanza. Sono stato molto fortunato a ricevere l’opportunità avuta da Liberty ed è stato un lavoro fatto per passione. Adesso per me è il momento giusto di ritirarmi“.

F1, Ross Brawn: “Nel 2026 monoposto di nuova concezione. Opportunità per la Ferrari”

Il manager britannico, inoltre, fornisce alcuni spunti sulle vetture del futuro: “Uno degli aspetti più importanti della vettura del 2026 è la presenza dell’aerodinamica attiva. Credo che si tratti di un passo avanti in termini di efficienza ed è molto interessante. Bisogna capire come si può applicare e se si può fare in modo sicuro e prevedibile, ma l’aerodinamica attiva è già presente con il DRS. La domanda da porsi, tuttavia, è se si può fare qualcosa di più significativo. Se si dispone dell’aerodinamica attiva è ovvio che si può influenzare l’auto che guida la gara. Si potrebbe fare in modo che, una volta che ci si avvicina a un certo punto, l’auto davanti perda un po’ di deportanza mentre chi insegue guadagni deportanza. La vettura del 2026 è frutto delle lezioni apprese da ciò che abbiamo ora e credo che incorporeremo una qualche forma di aerodinamica attiva.

F1, Ross Brawn: “Ferrari? Merita i complimenti”

Infine, Brawn analizza l’andamento stagionale della Ferrari, in questi giorni scossa dalle vicende relative alle dimissioni di Binotto: “Nel caso del team di Maranello penso si possa parlare di bicchiere mezzo pieno. Dopotutto ha compiuto un altro passo in avanti e merita complimenti per le solide prestazioni messe in mostra. Il secondo posto in entrambi i campionati è una buona base sulla quale costruire per il prossimo anno”. E, più in generale sulla stagione, “la cosa meravigliosa  sono state le gare combattute, il maggior intrattenimento e palpitazione che abbiamo sentito tutti così tante volte durante le gare. Una vera ricompensa”.

F1, Ross Brawn spiega come la Ferrari può tornare a vincere Fonte: Getty Images

Leggi anche:

Caricamento contenuti...