Virgilio Sport

Ferrari, verso Singapore con alcune modifiche: Binotto indica la via

Sfruttando la pausa dovuta all'annullamento del GP di Sochi, la Ferrari si prepara a Singapore con alcune modifiche sul fondo. Binotto e Todt parlano a Trento

26-09-2022 15:35

Questa settimana la F1 è in pausa per via della cancellazione, per i motivi ormai noti, del GP di Russia che si sarebbe dovuto correre a Sochi lo scorso fine settimana.

La Ferrari, riporta Motorsport.com, ha sfruttato questa breve sosta per prepararsi al meglio in vista dell’ultima parte del Mondiale 2022, e sembra pronta per portare a Singapore, il prossimo appuntamento F1 che avrà luogo il prossimo weekend, alcuni importanti aggiornamenti che riguarderanno nello specifico il fondo, l’aerodinamica e la trazione.

Carlos Sainz ha girato a Fiorano: in arrivo un nuovo sponsor per la Ferrari

Motorsport riporta, citando Formu1a.uno, che Carlos Sainz ha percorso 15 km sulla pista di Fiorano martedì scorso, una sorta di filming day che si è reso necessario dato che, pare, nei prossimi mesi la Rossa accoglierà un nuovo sponsor tecnico.

Questo però non ha impedito agli uomini Ferrari di raccogliere dati che saranno utili per la fine della stagione. In particolare, data la particolare conformazione della pista di Singapore, ci saranno alcuni aggiornamenti che riguardano il fondo, dato che i circuiti in città sono molto complicati come stile di guida, e richiedono un’aerodinamica perfetta.

Ferrari, a Singapore la F1-75 con un nuovo fondo

A Singapore l’unica possibilità di vittoria per la F1-75 sarà dotarsi del maggior carico aerodinamico possibile, sfruttando una delle grandi caratteristiche della vettura, ovvero la trazione.

Le modifiche principali dovrebbero riguardare le bocche dei tunnel Venturi, in quanto la Ferrari ha commesso un errore nell’andare dietro alle modifiche fatte da Red Bull, cosa che ha penalizzato enormemente le prestazioni del Cavallino Rampante nel corso della parte centrale del Mondiale.

Inoltre, un altro problema che si sta cercando di risolvere è quello dell’usura delle gomme. Nella prima parte di stagione la Rossa era la vettura più gentile con qualunque tipo di mescola, perdendo poi questo vantaggio nel corso della stagione a favore di Mercedes e Red Bull.

Ferrari, le parole di Todt e Binotto

A Marina Bay Max Verstappen avrà il primo match Point della stagione, ma la Ferrari cercherà comunque di fare il massimo possibile, anche in previsione di raccogliere dati utilissimi in ottica 2023.

Al Festival dello Sport di Trento, ha parlato della stagione Ferrari anche Jean Todt, ex team principal dei tempi di Michael Schumacher:

“Charles è già un ottimo pilota, gli manca però qualcosa e spero che gli arrivi presto. La Ferrari a una certa ha avuto la migliore macchina del Mondiale. Poi ha perso alcune chance, a causa della strategia o di una Safety Car arrivata al momento sbagliato, o di problemi di affidabilità. Ci sono stati molti episodi, che infine hanno avuto un costo. Non serve mai lasciare nulla al caso, solamente così ci saranno tutti gli ingredienti per vincere il Mondiale. Per vincere serve eccellenza a tutti i livelli“.

Todt tenta di dare un consiglio a Binotto, dall’alto della sua lunghissima esperienza in F1:

“È semplice dare consigli da fuori, l’unico che mi sento di dargli è quello di resistere. E poi adesso la Ferrari sta facendo davvero bene: magari le persone non se ne rendono del tutto conto, però la Ferrari ha ricominciato a vincere. Tutti desiderano vedere la Ferrari conquistare i campionati, non solamente qualche gara. Possiamo augurarcelo per il prossimo anno, perché quest’anno non credo sia più possibile”.

Anche lo stesso Binotto ha partecipato al Festival dello Sport, durante il quale ha ribadito la propria totale fiducia nell’attuale coppia piloti:

“Più successi. Io lo dico e lo ridico: abbiamo la coppia più forte del campionato. Vanno davvero d’accordo e per il contributo che si danno, per come si danno una mano aiutano tanto a far migliorare la scuderia. Quando ne discutiamo il venerdì e il sabato dopo le sessioni su cosa sente uno o l’altro, c’è un confronto totale, sincero. Tutti e due sono consapevoli che migliorare la nostra auto e la nostra squadra vuole dire crescere per battere gli altri”.

Infine, prova a spiegare cosa serve alla Ferrari per tornare a vincere:

“Non è sufficiente fare diligentemente i compiti, per vincere serve non smettere mai di progredire e migliorare: e per farlo serve dare il 120% se non il 130%. Arriviamo da annate molto complicate, dal 6° posto 2021 nel Costruttori. Sono stati anni che ci hanno mortificato dato che ci sono state pressioni e critiche. E in un certo senso ci hanno formato. Avevamo promesso che saremmo tornati a essere competitivi e abbiamo mantenuto la promessa, ma quello che voglio dire è che tra avere una macchina e piloti performanti e la capacità di consolidare la capacità di concretizzare ogni situazione c’è ancora un passo da fare”.

Ferrari, verso Singapore con alcune modifiche: Binotto indica la via Fonte: Getty Images

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...