Virgilio Sport

Formula 1, la Red Bull snobba la Ferrari per il 2022

Marko è sicuro: "Sarà ancora una battaglia tra Red Bull e Mercedes". Binotto: "Per noi obbligo di tornare a vincere".

Pubblicato:

Il 2022 dovrà essere l’anno del riscatto della Ferrari, che dopo due stagioni amare vuole tornare ad essere protagonista ai più alti livelli in Formula 1.  L’ultima vittoria del team di Maranello è firmata da Sebastian Vettel e risale al Gp di Singapore del 2019: anche quest’anno il gap dalle squadre top Mercedes e Red Bull è stato evidente, ma il colpo di spugna dei regolamenti nella prossima stagione dovrebbe avvicinare le scuderie più in ritardo: non a caso il Cavallino sta lavorando sulla sua rinascita dall’inizio di quest’anno.

F1 2022, Red Bull: “Noi e Mercedes ancora davanti a tutti”

Non è dello stesso parere il consigliere della Red Bull Helmut Marko, che ai microfoni di Servus Tv si è così espresso sul 2022 pieno di incognite: “Al momento crediamo di essere pressoché alla pari della Mercedes. Anche la power unit cambierà molto a causa dell’utilizzo di carburanti sintetici e questo si rivelerà un cambiamento drastico”. 

“Pensiamo che saremo ancora davanti entrambe, a meno che qualcuno riesca a mettere in pista colpi di scena come il doppio diffusore. Credo che sarà ancora una battaglia tra noi e la Mercedes“.

Secondo Marko, Verstappen sarà protagonista anche con le vetture di nuova generazione: “Ha guidato al simulatore nel corso della stagione. Può guidare una macchina instabile al posteriore, per lui deve solo essere più veloce possibile. Non ha bisogno che sia confortevole”.

F1 2022, Ferrari: “Obbligo tornare alla vittoria”

Il team principal della Ferrari Mattia Binotto non si è nascosto: il Cavallino dovrà tornare a lottare per la vittoria dei Gran Premi o sarà un fallimento. “Il prossimo anno dobbiamo fare meglio e dobbiamo dimostrare di essere capaci di vincere alcune gare: quest’anno non ne abbiamo centrata nemmeno una, nel 2022 per me essere competitivi vuol dire che in alcuni GP dovremo competere per la posizione migliore”.

Difficile ora parlare di gerarchie: “Siamo partiti tutti da un foglio bianco e stiamo lavorando alla… cieca. Non sapendo cosa fanno gli altri, dobbiamo guardare a noi stessi. Secondo me la squadra sta lavorando bene, ma sappiamo anche che gli altri sono fortissimi: se sono riusciti a fare delle vetture che sono state stellari in pista, sono squadre inevitabilmente molto forti”, la parole a Motorsport.

Sul gap tra le prime: “Non mi sento onestamente ancora all’altezza dei top, perché i fatti hanno dimostrato che sono molto forti, però la speranza è di contare sulla continua crescita di una squadra che vedo unita”.

F1 2022, la Mercedes: “Attenzione agli altri team”

La Mercedes, ancora alla prese con la questione Hamilton (in silenzio da giorni dopo lo choc di Abu Dhabi), è invece più possibilista sul ritorno di altre scuderie nella lotta mondiale. “Il regolamento è stato cambiato, stiamo operando con dei limiti finanziari – ha spiegato Toto Wolff -. Ora è possibile che i team che non hanno potuto competere quest’anno come Ferrari, McLaren, Aston Martin possono avere operato dei concetti intelligenti visto che avevano dei margini di manovra”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...