Virgilio Sport

Il pagellone della Serie BKT: i voti al termine al calciomercato

La Serie BKT, al termine della sessione estiva di calciomercato, riparte con tanti club che si presentano ai nastri di partenza con ambizioni di Serie A

05-09-2023 08:30

Il pagellone della Serie BKT: i voti al termine al calciomercato Fonte: @sampdoria

L’estate appena trascorsa è stata molto movimentata per la Serie BKT.

L’esclusione della Reggina, con conseguente riammissione del Brescia, e la questione legata al Lecco hanno ritardato il normale inizio a 20 squadre del campionato con le prime 3 giornate che si sono giocate con i punti interrogativi legati proprio alle ultime due squadre che avrebbero fatto parte della stagione.

Le tematiche extra campo non hanno impedito però di far ruotare l’attenzione intorno ai tanti club che si sono presentati ai nastri di partenza del campionato, con tanti club ambiziosi che puntano alla promozione in Serie A.

Dalla voglia di rinascita della Sampdoria al Bari protagonista nel bene e nel male lo scorso anno. Passando per l’ambizioso Parma, la brama di promozione del Palermo, i progetti Venezia e Modena, e tante squadre pronte a voler essere protagoniste nella Serie BKT 2023-2024.

Registrati a Virgilio Sport per continuare a leggere questo contenuto

Bastano pochi click

Ascoli

I marchigiani si presentano ai nastri di partenza della stagione dopo aver perso Michele Collocolo, uno dei protagonisti delle ultime due annate insieme a Caligara nel centrocampo bianconero, oltre a Forte e il Capitano Dionisi.

Due stagione fa, con Sottil in panchina, l’Ascoli fu protagonista anche ai playoff mentre la scorsa stagione iniziata con Bucchi in panchina e finita con Breda ha visto i marchigiani evitare le zone basse della classifica partendo con ambizioni differenti ad inizio annata.

Il punto interrogativo attorno all’Ascoli porta a pensare che in una Serie BKT competitiva verso l’alto, i bianconeri dovranno essere bravi a non farsi risucchiare negli ultimi posti.

Voto: 6

Bari

Sarà un Bari diverso rispetto allo scorso anno. Perse pedine fondamentali della scorsa stagione, su tutti Cheddira, Caprile e Folorunsho che sono emigrati verso la Serie A. Quella massima serie sfuggita per un dettaglio all’ultimo minuto nella finale playoff contro il Cagliari dello scorso anno e che ora la piazza, dopo aver assaporato, vuole continuare a sognare di raggiungere.

Interessante vedere come il piccolo bomber Marco Nasti, arrivato in prestito dal Milan, può inserirsi negli schemi di Mignani grazie alla qualità di Sibili e Aramu alle sue spalle (due calciatori arrivati durante gli ultimi giorni di mercato).

Peccato per Menez, arrivato in pompa magna ma fermato all’esordio da un infortunio al legamento del ginocchio.

Sarà difficile ripetere la strepitosa stagione dello scorso anno, ma era difficile immaginare anche lo scorso campionato il percorso dei ragazzi di Mignani.

Voto 6,5

Brescia

Valutare una squadra che ha cominciato in estremo e sensibile ritardo rispetto alle altre è complicato ma negli ultimi giorni di mercato la Leonessa è riuscita a portare al Rigamonti giocatori del calibro di Dickmann e Borrelli.

La possibilità, concessa dalla Federazione, di mantenere il mercato aperto per i lombardi fino all’8 settembre permette al Brescia di inserire altri elementi in una rosa che si è mantenuta per buona parte rispetto alla scorsa stagione e che già lo scorso anno era attrezzata per evitare la retrocessione poi arrivata solo sul campo.

Ci vorrà tempo per valutare un Brescia che ha comunque tanta voglia di riscatto rispetto alla disastrosa annata dello scorso campionato.

Voto 5,5

Catanzaro

La continuità paga e in casa giallorossa si è deciso di confermare quasi in blocco la rosa che lo scorso anno ha distrutto il suo girone di Lega Pro ottenendo la promozione con largo anticipo.

Il grande colpo è certamente Alfredo Donnarumma, bomber di categoria che al fianco di Pietro Iemmello potrà fare la differenza a questo livello. Senza dimenticare il giovane Ambrosino, esploso durante il Mondiale Under 20 con la Nazionale italiana, che può trovare a Catanzaro l’ambiente ideale per esprimersi.

Un voto sufficiente per i calabresi che hanno scelto la via della continuità, ma i ragazzi di Vivarini vogliono essere la sorpresa di questa stagione.

Voto 6

Cittadella

La solita sessione estiva del Cittadella del Direttore Marchetti che ha ceduto Antonucci dopo una grande stagione conclusa in doppia cifra per la prima volta in carriera.

Tanti giovani interessanti e calciatori pescati dalle categorie inferiori che arrivano nel Veneto consci di trovare un ambiente in cui poter crescere senza eccessive pressioni e con la possibilità di stupire.

Attenzione alle qualità del giovane Cassano, barese arrivato dalla Roma. Ovviamente non si tratta del più celebre Antonio ma di Claudio Cassano, talento delle giovanili giallorosse.

Attenzione ad Amatucci, calciatore che sembra perfetto per il gioco di Gorini.

Voto 6

Como

La proprietà più ricca d’Italia deve ambire a palcoscenici più importanti e gradini della classifica più elevati dopo il campionato anonimo dello scorso anno.

Qualche acquisto interessante come Cassandro, Koné e Curto, oltre al grande acquisto di Simone Verdi che deve necessariamente rilanciarsi dopo qualche annata sottotono.

Una rosa forse più lunga e tante conferme per Moreno Longo che in panchina avrà la responsabilità e il peso di dover fare meglio e puntare alle zone alte della classifica.

Voto 6,5

Cosenza

Dopo l’incredibile salvezza raggiunta negli ultimi minuti al playout contro il Brescia la scorsa stagione, il Cosenza del Direttore Gemmi ha voluto alzare l’asticella in questa sessione estiva.

Tanti colpi importanti per la categoria, Tutino e Forte su tutti, oltre a giovani interessanti come Zuccon (scuola Atalanta protagonista della promozione con il Lecco), Fontanarosa e Crespi, e senza dimenticare gente importante per la categoria del calibro di Canotto e Viviani.

Un mercato da prima della classe per i Lupi che vogliono evitare le due annate precedenti conclusesi con la salvezza i playout all’ultimo respiro. Il Cosenza si vuole candidarsi per essere protagonista in questa Serie BKT.

Voto 7,5

Cremonese

El Mudo Vazquez e il Bomber Massimo Coda sono forse i due colpi di assoluto livello per il campionato.

Dopo la retrocessione, forse già segnata a metà stagione, dello scorso anno la Cremonese ha fatto dei colpi che fanno presagire la voglia di ritornare subito nella massima serie.

Fatto un investimento per un giocatore importante come Collocolo per il centrocampo, oltre all’esperienza di Majer e Bertolacci: un mix importante che va ad alzare il livello del reparto nevralgico dell’11 di Ballardini. La Cremo si candida in prima fila per i piani alti della classifica.

Voto 7

Feralpisalò

Un po’ di ritardo rispetto alle altre squadre del campionato, e le 4 sconfitte di inizio stagione lo confermano.

Un budget risicato ma qualche idea interessante per il più giovane Direttore Sportivo della Serie B, il 36enne Andrea Ferretti, che negli ultimi giorni di calciomercato ha comunque chiuso qualche colpo d’esperienza come Letizia, Camporese, Fiordilino, Martella e Ceppitelli che potrà dare un contributo importante ad una squadra che punta tanto sui giocatori italiani.

Voto 5,5

Lecco

Una Serie BKT conquistata sul campo con un cammino strepitoso ma un’estate travagliata a causa delle note vicende che sembravano dover spezzare il sogno del Lecco di tornare in cadetteria.

La dirigenza dei lombardi non è però rimasta a guardare e ha aggiunto alla rosa giocatori importanti come Crociata, Ionita e Novakovich.

Manca ancora qualcosa per competere nella categoria e non rischiare di essere risucchiata nelle zone basse della classifica, ma la motivazione del Lecco è alta per provare a raggiungere il sogno salvezza.

I lombardi, già lo scorso anno, ottenendo una promozione forse insperata hanno dimostrato che nulla è impossibile.

Voto 6

Modena

Forse la squadra che più incuriosisce in questa annata di Serie BKT.

La promozione ottenuta due anni fa dalla Lega Pro e il campionato di mezza classifica della scorsa stagione, sono servite ai Canarini per consolidare un gruppo che ha visto l’innesto di giocatori di grande qualità come Zaro, Palumbo e Cotali su tutti.

Il punto di forza sarà ancora una volta il numero 10 Luca Tremolada, già protagonista lo scorso anno con 11 assist in campionato.

Per puntare in alto serve anche l’esplosione del giovane Nicholas Bonfanti che in questa stagione è atteso al salto di qualità definitivo per continuare un processo di crescita che può farlo diventare un numero 9 importante tra i giovani centravanti italiani.

Voto 7

Palermo

Il vero protagonista del calciomercato di Serie BKT è senza dubbio stato il Palermo.

I rosanero, spinti dall’ambizione del City Football Group, ha costruito una squadra che non può nascondersi dal puntare alla promozione diretta in questa stagione.

Con Bomber Brunori al centro dell’attacco, e con gli arrivi di Roberto Insigne e Federico Di Francesco, la squadra di Corini ha a disposizione un reparto offensivo di assoluto livello considerando anche la presenza nella rosa di Mancuso, Di Mariano e Soleri.

Senza dimenticare l’innesto di Henderson in mezzo al campo, l’arrivo di Ceccaroni e Lucioni in difesa e l’acquisto di due giovani interessanti come Vasic e Desplanches. Non raggiungere la promozione per il Palermo significherebbe fallimento? Forse si.

Voto 8

Parma

Il Parma ha scelto la via della continuità in questa sessione di mercato dopo un paio di annate in cui i tanti investimenti del Presidente Krause non hanno portato a raggiungere la promozione in A.

L’addio di Gianluigi Buffon e il mancato rinnovo di Franco Vazquez hanno aperto le porte del Tardini all’arrivo di Partipilo, uno dei migliori interpreti della categoria nelle ultime due annate, e di Antonio Colak dai Rangers. Due grandi acquisti ma anche tanta fiducia in giovani come Bonny e Bernabé pronti a guidare i Crociati in questa stagione.

Ps: occhio al talento di Begic, ragazzo arrivato dal L.R. Vicenza.

Voto 6,5

Pisa

Dopo i grandi risultati ottenuti a livello giovanile con la Fiorentina finalmente Alberto Aquilani ha avuto l’opportunità di sedersi sulla sua prima panchina da allenatore professionista.

Una squadra che è rimasta simile allo scorso anno e che ha visto qualche innesto di qualità per la categoria come D’Alessandro e Valoti, cui va a sommarsi la grande esperienza di Miguel Veloso e la brillantezza di un talento come Alessandro Arena che ha già fatto vedere qualche spunto interessante.

Il Pisa di Aquilani può essere la mina vagante di questa Serie BKT.

Voto 6,5

Reggiana

La neopromossa ha scelto di affidarsi al ritorno di Alessandro Nesta in panchina e il Campione del Mondo si è subito presentato in Coppa Italia eliminando a domicilio il Monza.

Acquisti di esperienza arrivati alla corte della Regia (Pettinari, Szyminski, Gondo e Sampirisi su tutti) che dovranno dare il loro contributo per evitare la retrocessione. Lottare per la salvezza sembra il vero obiettivo degli emiliani in questo campionato in cui in tante ambiscono al massimo obiettivo.

Voto 6

Sampdoria

La voglia di rinascita della Doria può essere un punto di forza per il nuovo corso dei blucerchiati.

L’arrivo di Andrea Pirlo in panchina può essere un’ulteriore chiave per rilanciare l’entusiasmo di una squadra che per tradizione deve lottare per la vetta della classifica ma che forse non ha la rosa pronta per occupare quelle posizioni rispetto alle principali competitor del campionato.

L’acquisto di giovani interessanti come Sebastiano Esposito, Simone Panada e del canterano del Barça Pedrola, mixato con l’esperienza di Borini e Matteo Ricci (entrambi lo scorso anno al Fatih Karagümrük con Pirlo in panchina) può essere la chiave per la stagione della Sampdoria.

Occhio al talento di Delle Monache, giocatore messosi in luce la scorsa stagione e cresciuto a Pescara col Maestro Zeman: può essere la chiave in più della rosa di Andrea Pirlo.

Voto 6

Spezia

Le Aquile liguri hanno messo a disposizione del nuovo allenatore Massimiliano Alvini una squadra di assoluto livello.

Le conferme di Salvatore Esposito e Zurkowski a centrocampo, gli arrivi di Mirko Antonucci e Luca Moro, la lucidità di puntare su talento classe 2004 come Francesco Pio Esposito: il calciomercato dello Spezia permette di dire che i liguri dovranno essere al termine del campionato quantomeno in zona playoff. e qualsiasi altro risultato potrebbe definire l’annata come negativa.

Voto 7

Sudtirol

Il club di Bolzano vuole continuare a stupire dopo la strepitosa stagione dello scorso anno. La conferma di Bisoli, nonostante la cessione del perno difensivo Zaro, è il punto di partenza per dare continuità al progetto Sudtirol.

Una squadra solida e la voglia di tanti giocatori che si affacciano per la prima volta alla Serie B permettono al club alto-atesino di ambire alle zone alte della classifica anche in questo campionato.

Compattezza e solidità, giocare contro i ragazzi di Bisoli sarà complicato anche in questa annata.

Voto 6,5

Ternana

L’estate degli umbri è stata tormentata per gli avvicendamenti societari che hanno ridimensionato un progetto che due stagioni fa si era presentato in Serie B con grande voglia di fare bene proprio con Cristiano Lucarelli in panchina.

Oggi la Ternana non sembra poter ambire ad obiettivi maggiori rispetto ad evitare la salvezza e valorizzare qualche giovane interessante che potrà mettersi in mostra al Liberati come Raimondo e Distefano.

Voto 5,5

Venezia

Una squadra che lo scorso anno con l’arrivo di Vanoli in panchina ha decisamente trovato una svolta definitiva per uscire dalle zone basse della classifica facendo coltivare il sogno playoff ai lagunari.

La conferma di Pohjanpalo è forse il colpo più importante considerando che stiamo parlando di un calciatore che sembra essere fuori categoria. L’arrivo di Gytkjaer va a rimpolpare su un reparto offensivo di grande qualità che poteva già contare su Pierini e Johsen, oltre all’acquisto di Marco Olivieri.

Ciliegina sulla torta gli arrivi di Altare e Lella dal Cagliari negli ultimi giorni di mercato che potranno permettere a Vanoli di ambire alle zone alte della classifica finale. Da tenere sotto controllo la crescita di Tessman che promette di essere uno dei migliori centrocampisti della categoria.

Voto 7,5

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...