Virgilio Sport

Plusvalenze Juventus, le indagini si allargano anche a Cagliari: aperta inchiesta su Cerri

La Procura di Cagliari ha deciso di indagare sul caso del trasferimento di Cerri dalla Juventus al Cagliari: Torino ha trasmesso gli atti per competenza, si indaga per falso in bilancio

Pubblicato:

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

Come si ipotizzava tempo addietro, quando la trasmissione degli atti era appena stata avviata, l’inchiesta avviata a Torino si sta progressivamente allargando. La Procura di Cagliari ha aperto, infatti, un’inchiesta sulla vendita di un giocatore della Juventus, Alberto Cerri, al Cagliari.

Il fascicolo, al momento senza indagati, è stata aperto con l’ipotesi di reato di falso in bilancio. A riportarlo è un take dell’agenzia ANSA.

Cerri: l’inchiesta della Procura di Cagliari

Quando, a fine febbraio, la notizia della trasmissione degli atti alle procure competenze, in base al principio di territorialità, avvenne parve possibile che altre procure intraprendessero un percorso di indagine al pari di quella di Torino.

I magistrati del capoluogo sardo si sono mossi, infatti, proprio a seguito della trasmissione degli atti dell’inchiesta torinese sulle plusvalenze alla Juventus, così come avvenuto per competenza a varie procure italiane. L’indagine è stata assegnata al pool che si occupa di reati finanziari.

La plusvalenza generata da Cerri: le indagini

Secondo gli investigatori torinesi, la cessione di Cerri dalla Juventus al Cagliari, avvenuta il 12 luglio 2018, avrebbe generato una plusvalenza di circa 8-9 milioni, con riflessi positivi immediati sul bilancio della società bianconera. Buona parte degli accertamenti sono già stati effettuati a Torino e poi trasmessi a Cagliari, per competenza.

Cerri Fonte: ANSA

La svolta delle indagini e della trasmissione degli atti

La questione era stata riferita, anch’essa, dall’ANSA, che in un lancio spiegava che l’iniziativa è stata intrapresa “per ragioni di competenza territoriale”: pare quindi che siamo di fronte alla questione dei rapporti tra la Juve ed altri club.

In particolare, le procure oggetto della trasmissione degli atti sono quelle di Bologna, Udine, Bergamo e Cagliari, in riferimento ai club di Serie A di ciascuna città, più quella di Genova, ed in questo caso la squadra coinvolta nei rapporti dovrebbe essere la Sampdoria, e Modena (per il Sassuolo, sempre in attesa di conferme ovviamente).

Fonte: ANSA

Il caso Mandragora e le altre operazioni

Il riferimento è a quelle side letter (scritture private firmate dalla Juventus, da quel che pare) delle quali si è parlato, e scritto, in merito al caso Mandragora e altri trasferimenti posti sotto l’attenzione della procura di Torino, la quel ha deciso di trasmettere gli atti alle altre procure alle quali è affidato il compito di indagare e completare l’accertamento dei fatti.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...