,,

Virgilio Sport

L'indignazione dopo la volgarità di Chiara Nasti su Zaniolo e lo sfottò su Zaccagni

I social e poi anche il Telefono Rosa hanno esternato la propria posizione sulla frase sessista, volgare e inutilmente offensiva scritta dall'influencer all'indirizzo dell'ex fidanzato

01-06-2022 15:54

Quanto consumatosi sui social è più di quel che ingloba il body shaming, l’insulto becero che diventa peggiore della stessa volgare allusione che l’ha provocato: in questo cortocircuito mediatico che ha saputo innescare la replica sessista di Chiara Nasti ai cori su Zaniolo e Zaccagni gli effetti non si sono affatto chiusi nella bolla social. E hanno evidenziato la portata reale, sotto il profilo anche civile, di quelle parole buttate lì, senza filtro.

L’indignazione verso Chiara Nasti e la sua replica del Telefono Rosa

A esternare il proprio dissenso è stata anche Maria Gabriella Carnieri Moscatelli, presidente di Telefono Rosa:

“Sono indignata come donna, come presidente di Telefono Rosa e con me sono indignate tutte le volontarie”, ha detto dopo aver appreso di questa vicenda alquanto fastidiosa.

La presidente si è scagliata contro i protagonisti del caso, accusandoli di essere “insensibili” di fronte alla guerra in corso, e non li ha neanche voluti nominare “per non dare loro ulteriore visibilità e importanza”.

“Non voglio neanche pronunciare i nomi di queste persone per non dare ulteriore pubblicità e importanza a questi personaggi insensibili a quello che sta succedendo in queste ore ad anziani, donne, uomini, bambini che stanno morendo, in una guerra assurda ed allucinante”, ha sottolineato la Presidente.

“Rischiamo una crisi alimentare di tutto il mondo e si parla di codeste persone, ma per favore smettiamola questa gente probabilmente per i tanti denari che riceve non riesce più a valutare le sofferenze di tutta la società”.

Il coro dei tifosi della Roma su Nasti e Zaniolo

La replica con tanto di riferimento esplicito è stato fatto dalla stessa Nasti, in attesa del suo primo figlio da Mattia Zaccagni e già nel mirino delle critiche per il suo baby shower all’Olimpico, a un comune follower reo di aver espresso una richiesta disturbante, davvero evitabile e censurabile e che ha però indotto a svelare un attrito altrettanto stigmatizzabile da parte dell’influencer.

Chiara Nasti è stata legata a Nicolò Zaniolo, al centro di una trattativa di mercato che non parte e che preoccupa i tifosi della Roma, per qualche mese. Una relazione assai tormentata e che ha toccato entrambi profondamente, con evidenti strascichi che sarebbero rimasti con buona pace di tutti riservati e privati, per entrambi.

Le conseguenze del body shaming e delle offese

Soprattutto oggi che Nicolò affronta una fase nuova della sua vita privata e della sua carriera. E che lo stesso Zaccagni sta vivendo con la sua nuova compagna, dalla quale aspetta un maschietto. Per poche ore si sono incrociati nel ritiro della Nazionale, dopo quanto consumatosi. E le indiscrezioni su di loro sono state notevoli.

Dietro alla provocazione lanciata dai tifosi giallorossi che, dopo la vittoria della Conference League, avevano inventato e intonato un coro sgradevole quanto offensivo:

“Il figlio di Zaccagni è di Zaniolo”, ha prodotto dei risultati eccessivi.

Una frase inadeguata, inutilmente offensiva che la stessa Chiara Nasti ha poi rimosso sperando che quello screenshot fosse risucchiato in una memoria labile e che, al contrario, non ha che moltiplicato l’attenzione su di sé e sulla frase inutile, oltre che volgare.

VIRGILIO SPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...