,,
Virgilio Sport SPORT

Inter, è bufera per Joao Mario: la dura replica allo Sporting

"Tuteleremo i nostri interessi nelle sedi più opportune": così il club campione d'Italia risponde ai biancoverdi che avevano invocato il pagamento della penale di 30 milioni per il passaggio del centrocampista portoghese, da svincolato, al Benfica.

Neppure il tempo di godersi un affare importante messo a segno in uscita per un giocatore che da tempo non rientrava nei piani societari e in quelli tecnici degli allenatori succedutisi sulla panchina nerazzurra ed ecco che in casa Inter bisogna registrare il durissimo scontro diplomatico apertosi con lo Sporting Lisbona.

Motivo del contendere l’approdo di Joao Mario al Benfica, da svincolato, dopo la rescissione del contratto con l’Inter in essere fino al 30 giugno 2022.

Un divorzio che ha permesso alla società campione d’Italia di risparmiare una cifra piuttosto significativa, quella dell’ingaggio lordo (circa 5 milioni) del campione d’Europa 2016, ma che ha fatto andare su tutte le furie il club che nell’ultimo campionato è tornato ad aggiudicarsi il titolo portoghese dopo un digiuno di 19 anni.

Lo Sporting ha infatti accusato l’Inter di non aver rispettato i patti, dato che al momento dell’approdo di Joao Mario a Milano nell’ormai lontano 2016, proveniente proprio dallo Sporting, i due club avevano stretto un accordo secondo il quale l’Inter avrebbe dovuto pagare una sorta di penale di 30 milioni al club lusitano nel caso in cui Joao Mario fosse stato ceduto ad un’altra società portoghese.

Dal punto di vista tecnico Joao Mario non è passato dall’Inter al Benfica, avendo appunto prima rescisso con i nerazzurri, ma in casa Sporting questa mossa è stata vista come “un espediente per sottrarsi agli impegni”, cioè evitare il pagamento e spianare così la strada ai grandi rivali cittadini del Benfica.

“Lo Sporting Clube de Portugal – si legge nel comunicato – non mancherà di difendere gli interessi dello Sporting Clube de Portugal e dello Sporting Clube de Portugal – Futebol, SAD nella propria sede, ritenendo le parti interessate responsabili dei danni causati e dell’inadempimento delle obbligazioni assunte”.

Da qui le dure accuse mosse all’Inter, che ha però replicato con altrettanta decisione e fermezza attraverso un altro comunicato: “FC Internazionale Milano ha preso conoscenza di quanto ha affermato agli organi di stampa lo Sporting Lisbona. Si tratta di dichiarazioni inaccettabili, gravissime e soprattutto prive di fondamento. La società tutelerà la propria immagine e reputazione nelle sedi opportune”.

Sul piano tecnico l’Inter sembra al riparo da sorprese, ma lo Sporting è agguerrito e a Milano si guarda con preoccupazione al rischio di dover versare l’ingente cifra nelle casse dei campioni di Portogallo.

OMNISPORT | 14-07-2021 10:06

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...