,,
Virgilio Sport SPORT

Inter-Lukaku, ora è proprio finita: esplode la rabbia dei tifosi

L'attaccante belga ha salutato Simone Inzaghi accettando il ritorno al Chelsea. Ma i sostenitori nerazzurri non ci stanno: esposti striscioni di protesta davanti alla sede.

L’ultima speranza dei tifosi dell’Inter, peraltro vana, è decaduta. Romelu Lukaku è a un passo dal trasferimento al Chelsea dopo che lo stesso centravanti belga ha accettato di buon grado di tornare nel club per il quale era stato tesserat, seppur senza troppa fortuna, tra il 2011 e il 2013, disputando una manciata di partite prima di venire ceduto all’Everton.

Secondo quanto riportato da ‘La Gazzetta dello Sport’, infatti, il centravanti nerazzurro avrebbe già salutato Simone Inzaghi, suo allenatore per pochi giorni tra il rientro dalle vacanze post Euro 2020 all’improvviso affondo dei Blues, destinato ad andare a segno al secondo tentativo, dopo una prima offerta di 90 milioni rifiutata dalla società campione d’Italia.

Nel dialogo con Inzaghi Big Rom avrebbe specificato come la propria volontà era quella di restare a Milano, ma che la delicata situazione societaria del club, chiamato a realizzare un’altra cessione importante dopo quella di Achraf Hakimi al Paris Saint-Germain e ad abbassare ancora il monte stipendi, lo ha spinto ad accettare.

Basterà tutto questo ai tifosi per assorbire un’altra partenza illustre e soprattutto per non cambiare il proprio punto di vista nella vicenda?

I sostenitori nerazzurri hanno infatti già espresso il proprio malcontento per l’imminente cessione, prendendo però le difese del giocatore, di fatto “costretto” ad accettare il trasferimento, ed accusando la società.

“Lukaku non si tocca” l’appello, evidentemente destinato a cadere nel vuoto, espresso attraverso un cartello appeso fuori dalla sede dell’Inter.

E ancora: “Società, attenzione! Le promesse vanno mantenute”.

Chiaro il riferimento a quanto sembrava certo fin dall’inizio dell’estate di mercato, ovvero che tutti i giocatori erano potenzialmente cedibili ad eccezione proprio di Lukaku, idea ribadita dall’ad Marotta poco dopo la cessione di Hakimi. L’Inter avrebbe preferito, in caso di necessità, rinunciare a Lautaro Martinez piuttosto che al belga, ma come sempre a fare il mercato sono state le offerte, quelle che non sono pervenute per l’argentino, nonostante la vittoria in Coppa America.

Lukaku ha invece conquistato i campioni d’Europa e si appresta a salutare la Serie A dopo due stagioni con 95 presenze e 64 gol, per andare a firmare un contratto da 12 milioni netti a stagione più bonus.

L’Inter aspetta la formalizzazione dell’offerta da 130 milioni, 90 dei quali rappresenteranno una salvifica plusvalenza.  La parte restante dovrà servire per acquistare un centravanti di spessore in grado di non far rimpiangere Romelu.

OMNISPORT | 04-08-2021 21:18

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...