Virgilio Sport

Inter, Marotta ha scelto il nuovo difensore: un big verrà sacrificato

L’Inter comincia a guardare al futuro e pensa con grande insistenza all’ecuadoriano Hincapie: ma i nerazzurri potrebbero dire addio a uno tra Skriniar e Bastoni L’Inter comincia a guardare al futuro e pensa con grande insistenza all’ecuadoriano Hincapie: ma i nerazzurri potrebbero dire addio a uno tra Skriniar e Bastoni Prove tecniche di futuro. In casa Inter si comincia a pensare alle prossime mosse da attuare sul mercato con un occhio alla competitività della squadra e l’altro ai bilanci del club che devono tenere in considerazione del momento difficile che sta attraversando il club. Beppe Marotta si è subito messo al lavoro per provare a trovare le soluzioni giuste con attenzione particolare soprattutto alla difesa. Inter, Marotta e Inzaghi studiano i nuovi piani di difesa Il numero che non piace a dirigenti e tecnico dell’Inter è il 22: come quello dei numeri subiti dalla squadra in campionato in questa prima parte di stagione. Numeri di certo non esaltanti per una squadra che punta a stare al vertice e che necessitano di un’immediata inversione di tendenza. Il primo cambio repentino è stato quello avvenuto tra i pali con Andrè Onana che dopo una partenza da “secondo” è subito riuscito a scalare la graduatoria delle scelte di Simone Inzaghi, diventando il nuovo portiere. Ma altre mosse sono all’orizzonte. Inter del futuro: Gvardiol e Hincapie stuzzicano Inzaghi L’Inter però vuole avere uno sguardo di insieme votato anche al futuro. Dal Mondiale arriva la candidatura di Josko Gvardiol. Il 20enne centrale della Croazia e del Lipsia è stato una delle rivelazioni nella rassegna iridata in Qatar ma in questo momento sulle sue tracce ci sono praticamente tutti. Difficile riuscire a spuntarla in un’asta con le big europee e per questo motivo Marotta e soci hanno dovuto cominciare a prendere in considerazioni altre possibilità. Da questa ricerca è emersa la pista che porta al difensore centrale ecuadoriano Piero Hincapiè del Bayern Leverkusen, mancino classe 2002 con all’attivo già 41 presenze con la maglia della squadra tedesca oltre a 24 presenze con quella della sua nazionale. Per il momento l’Inter non ha ancora avanzato la sua mossa ma il sudamericano piace e tanto in casa nerazzurra. Inter: un big della difesa sarà sacrificato sul mercato La situazione “difensiva” in casa Inter porta con sé più di un punto di domanda. De Vrij e Acerbi potrebbero rappresentare la linea di continuità con l’ex Lazio che già si è guadagnato un posto abbastanza stabile nelle rotazioni di Simone Inzaghi. Il problema principale è legato al rinnovo di Milan Skriniar. Per il difensore slovacco Marotta potrebbe essere costretto a rompere il salvadanaio, una scelta che però potrebbe essere obbligata visto il rapporto tra il giocatore e la piazza. Torna così in discussione Alessandro Bastoni. Il difensore ha un contratto in scadenza nel 2024, c’è ancora un po’ di tempo prima di sedersi al tavolo delle trattative e parlare di numeri. Ma in questo momento il difensore italiano rappresenta uno dei pezzi pregiati da esporre in vetrina nel corso della prossima estate. Bastoni viene considerato come un potenziale “sacrificabile” sull’altare dei bilanci e di fronte ad un’offerta di quelle davvero irrinunciabili anche la voglia del club (e del giocatore) di legarsi a lunghissimo tempo potrebbero venire a mancare. Nel frattempo l’Inter tiene sotto d’occhio le nuove possibilità che il mercato sembra offrire con Hincapie che nel giro di pochissimo tempo è riuscito a scalare velocemente la lista delle preferenze, che vede però in cima il sogno Gvardiol.

05-12-2022 15:19

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Giornalista con una passione sfrenata per gli Sport Usa, di cui è esperto conoscitore. Ma su Virgilio Sport è un osservatore del pallone nostrano e delle sue baruffe quotidiane. Appassionato di musica, ha sviluppato orecchio anche per borbottii degli spogliatoi, mugugni dei tifosi e voci di mercato

Prove tecniche di futuro. In casa Inter si comincia a pensare alle prossime mosse da attuare sul mercato con un occhio alla competitività della squadra e l’altro ai bilanci del club che devono tenere in considerazione del momento difficile che sta attraversando il club. Beppe Marotta si è subito messo al lavoro per provare a trovare le soluzioni giuste con attenzione particolare soprattutto alla difesa.

Inter, Marotta e Inzaghi studiano i nuovi piani di difesa

Il numero che non piace a dirigenti e tecnico dell’Inter è il 22: come quello dei numeri subiti dalla squadra in campionato in questa prima parte di stagione. Numeri di certo non esaltanti per una squadra che punta a stare al vertice e che necessitano di un’immediata inversione di tendenza. Il primo cambio repentino è stato quello avvenuto tra i pali con Andrè Onana che dopo una partenza da “secondo” è subito riuscito a scalare la graduatoria delle scelte di Simone Inzaghi, diventando il nuovo portiere. Ma altre mosse sono all’orizzonte.

Inter del futuro: Gvardiol e Hincapie stuzzicano Inzaghi

L’Inter però vuole avere uno sguardo di insieme votato anche al futuro. Dal Mondiale arriva la candidatura di Josko Gvardiol. Il 20enne centrale della Croazia e del Lipsia è stato una delle rivelazioni nella rassegna iridata in Qatar ma in questo momento sulle sue tracce ci sono praticamente tutti. Difficile riuscire a spuntarla in un’asta con le big europee e per questo motivo Marotta e soci hanno dovuto cominciare a prendere in considerazioni altre possibilità. Da questa ricerca è emersa la pista che porta al difensore centrale ecuadoriano Piero Hincapiè del Bayern Leverkusen, mancino classe 2002 con all’attivo già 41 presenze con la maglia della squadra tedesca oltre a 24 presenze con quella della sua nazionale. Per il momento l’Inter non ha ancora avanzato la sua mossa ma il sudamericano piace e tanto in casa nerazzurra.

Inter: un big della difesa sarà sacrificato sul mercato

La situazione “difensiva” in casa Inter porta con sé più di un punto di domanda. De Vrij e Acerbi potrebbero rappresentare la linea di continuità con l’ex Lazio che già si è guadagnato un posto abbastanza stabile nelle rotazioni di Simone Inzaghi. Il problema principale è legato al rinnovo di Milan Skriniar. Per il difensore slovacco Marotta potrebbe essere costretto a rompere il salvadanaio, una scelta che però potrebbe essere obbligata visto il rapporto tra il giocatore e la piazza. Torna così in discussione Alessandro Bastoni. Il difensore ha un contratto in scadenza nel 2024, c’è ancora un po’ di tempo prima di sedersi al tavolo delle trattative e parlare di numeri. Ma in questo momento il difensore italiano rappresenta uno dei pezzi pregiati da esporre in vetrina nel corso della prossima estate.

Bastoni viene considerato come un potenziale “sacrificabile” sull’altare dei bilanci e di fronte ad un’offerta di quelle davvero irrinunciabili anche la voglia del club (e del giocatore) di legarsi a lunghissimo tempo potrebbero venire a mancare. Nel frattempo l’Inter tiene sotto d’occhio le nuove possibilità che il mercato sembra offrire con Hincapie che nel giro di pochissimo tempo è riuscito a scalare velocemente la lista delle preferenze, che vede però in cima il sogno Gvardiol.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...