Virgilio Sport

Italia U21, Nunziata e il 'regalo' di Spalletti per le sfide a Lettonia e Turchia

L'Italia U21 si prepara al doppio impegno in Emilia Romagna contro Lettonia e Turchia. Il ct Nunziata punta Euro 2025: "Due gare fondamentali"

Pubblicato:

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

L’Italia Under 21 è chiamata a due gare decisive per le qualificazioni all’Europeo del 2025. Prima la Lettonia, poi la Turchia per gli Azzurrini di Carmine Nunziata, che guidano il Gruppo A con un punto di vantaggio sull’Irlanda e due sulla Norvegia. Il ct fa il punto della situazione in vista del doppio impegno.

Nunziata e il rapporto con Spalletti: il regalo di Luciano

In occasione delle sfide contro Lettonia e Turchia, in programma rispettivamente il 22 e il 26 marzo in Emilia Romagna, il ct Nunziata potrà contare anche su quegli Azzurrini che sono finiti nell’orbita della Nazionale maggiore. “C’è condivisione – ha spiegato l’allenatore -. Spalletti ha grande attenzione per l’Under 21 e per tutte le nazionali giovanili. Visto che abbiamo due partite di qualificazione ha deciso di lasciarceli”.

Verso Euro 2025, l’obiettivo dell’Italia U21

Ha le idee chiare, Nunziata. Del resto la posta in palio è altissimo: in gioco c’è l’Europeo 2025 in Slovacchia, quindi vietato sbagliare. “Ci aspettano due partite fondamentali per il nostro percorso – ha dichiarato il ct dell’Under 21 nella conferenza che ha aperto il raduno di Cesenatico -. In questi giorni proveremo a recuperare quanto di buono fatto e nello stesso tempo a migliorare ciò che non abbiamo fatto bene. Dobbiamo ottenere il massimo”. Resta solo il rammarico per il pareggio contro la Lettonia. “Peccato, abbiamo sprecato due punti. Ma il bilancio è positivo”.

Nunziata sulle convocazioni e la chiamata di Hasa

Sono 28 i calciatori convocati dal 56enne ct di San Gennaro Vesuviano. “Sì, qualcuno in più perché voglio valutare lo stato di forma di tutti, dal momento che c’è chi è reduce da un infortunio”. Sul minutaggio avuto dai suoi ragazzi nei campionati d’appartenenza dice: “Molti sono riusciti a trovare continuità e per i giovani non è facile giocare sempre in Serie A e Serie B”. L’unico volto nuovo della truppa dell’Italia Under 21 è Luis Hasa, ventenne centrocampista della Juventus Next Gen. “Ha fatto tutta la trafila nelle nazionali giovanili e la scorsa stagione si è laureato campione d’Europa con la maglia dell’Under 19: sta facendo bene, ha qualità importanti. L’ho chiamato perché voglio valutarlo meglio”.

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

EURO TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...