Virgilio Sport

Euro2024, per Cristiano Ronaldo 5 invasioni e ressa post-gara: la gaffe della Rai

Cr7 ha rinunciato a due record personali con la Turchia ma è stato vittima degli "assalti" dei tifosi a caccia di selfie e dei cronisti in mixed zone

Pubblicato:

Dario Santoro

Dario Santoro

Giornalista

Scrive, commenta, racconta lo sport in tutte le sfaccettature. Tocca l'apice quando ha modo di concentrarsi sule interviste ai grandi protagonisti

Tutti a caccia di CR7. Non ha ancora segnato a Euro2024 ma resta ancora il miglior marcatore di sempre degli Europei con 14 gol, detiene anche il record delle presenze nelle fasi finali (27) e quello degli assist, che ora sono diventati otto, come quelli del ceco Poborsky. Cristiano Ronaldo è sempre la star di questi Europei anche se ieri, nella gara con la Turchia, ha rinunciato ad altri due record che avrebbe raggiunto segnando.

Euro 2024: i record cui ha rinunciato Ronaldo

Nella gara Turchia- Portogallo, Cr7 ha preferito regalare un assist a Bruno Fernandes, che aveva la porta spalancata davanti a sé, anzichè tirare da posizione favorevole. Se avesse segnato anche contro la Turchia sarebbe diventato il primo calciatore ad andare in gol in sei edizioni degli Europei (anche perché è l’unico ad averne giocate tante) e avrebbe tolto a Ivica Vastic il record di più anziano marcatore della storia del torneo: il croato, naturalizzato austriaco, segnò a 38 anni e 257 giorni in Austria-Polonia dell’Europeo del 2008. Ronaldo ha compiuto 39 anni lo scorso 5 febbraio. L’ex Juve però ha vissuto una giornata particolare ieri.

Euro 2024, cinque invasioni di campo per un selfie con Cr7

Ad Euro 2024, durante la gara Turchia-Portogallo, si sono verificate cinque invasioni di campo, tutte con oggetto una preziosa foto col fenomeno: da quella di un bambino al 56′, con il portoghese che si è prestato amabilmente al selfie, a quella che gli ha fatto perdere la pazienza in pieno recupero, quando è sbucato un altro tifoso addirittura da dietro una porta poco prima della battuta di un calcio d’angolo fino all’ultimo tentativo dopo il fischio finale, interrotto però dagli steward che hanno agguantato il tifoso prima che entrasse in contatto con il giocatore. E uno di loro, nel correre dietro l’ennesimo invasore, ha travolto il povero Goncalo Ramos nella corsa.

La gaffe della Rai in telecronaca durante Turchia-Portogallo

In tv non si è visto quasi niente, le telecamere internazionali hanno accuratamente evitato di inquadrare gli invasori, come succede ormai sempre da protocollo UEFA. Precise normative indicano che non va data pubblicità a certe scene, ci sono anche precedenti di invasori che hanno mostrato maglie pubblicitarie e che hanno incassato grosse somme per l’esposizione mediatica in grandi eventi sportivi. Su Rai 2, però, nel corso del commento alla gara, il telecronista Rimedio è incappato in una gaffe dicendo: “Peccato non avere le telecamere Rai per riprendere la scena del bimbo che entra in campo”. Oltre alle precise normative Uefa in materia si trattava anche di un minore. Rimedio ha poi sottolineato: “C’è qualcosa da rivedere nella sicurezza a Dortmund” e anche negli spogliatoi i portoghesi si sono lamentati durante le interviste in mixed zone.

Euro 2024, la preoccupazione del ct Martinez

Il ct Martinez ha commentato così le continue interruzioni: “E’ preoccupante perché abbiamo avuto la fortuna che le intenzioni dei tifosi fossero buone. Tutti noi amiamo un fan che riconosce le grandi star e le grandi icone della loro vita. Siamo tutti d’accordo con questo. Ma ci sono momenti molto, molto difficili se queste intenzioni sono sbagliate: i giocatori sono esposti e dobbiamo stare attenti a questo. Non penso che ciò dovrebbe accadere su un campo di calcio. C’è molta sicurezza e molta protezione e questo non dovrebbe accadere. E probabilmente dovremmo dare un messaggio ai fan che non è la strada giusta; non se ne ricava nulla e probabilmente le misure peggioreranno in futuro. Non va bene avere i giocatori così esposti quando la gente corre in campo”.

Anche Bernardo Silva, autore del primo gol, ha detto la sua: «È solo un po’ fastidioso dover sempre interrompere la partita perché un tifoso entra in campo. Ma penso che sia il prezzo da pagare per essere così riconosciuto nel mondo del calcio e avere un giocatore come lui con noi. Ma in termini di sensazione di pericolo, non credo, no. Non io personalmente».

Portogallo-Turchia, che ressa in mixed zone per Ronaldo

Le fatiche per Ronaldo però non sono finite al 90′: come sottolinea il Corriere dello sport una ressa vera e propria si è creata in zona mista per le interviste. Tutto esaurito tra giornalisti e operatori, chiamati a riprendere Ronaldo insieme ai suoi compagni di nazionale: decine di giornalisti sono rimasti fuori a Dortmund. Impossibile contenerli tutti.

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

EURO TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...