,,
Virgilio Sport SPORT

Juve, Chirico all'attacco: Sappiamo tutti di chi è la colpa

Nel suo editoriale post partita il giornalista-tifoso bianconero lamenta la mancanza di leader in squadra e individua il principale responsabile.

È notte fonda in casa Juve. Il pareggio di Benevento ha riaperto di colpo discussioni e malumori in casa bianconera, gli stessi che le vittorie su Cagliari e Ferencvaros avevano solo momentaneamente accantonato. A esprimere con franchezza lo stato di ansia dei tifosi bianconeri è Marcello Chirico, attraverso il suo consueto editoriale post gara.

Chirico, il video su Benevento-Juve

Ecco le parole del giornalista-tifoso su Il Bianconero: “Come volevasi dimostrare. No Ronaldo, no party. Se non c’è Ronaldo non vinci, perché questa squadra non ha leader capaci di prenderla per mano e nei momenti di difficoltà di trascinarla a vincere, soprattutto contro squadre di caratura inferiore. È successo col Crotone, col Verona e col Benevento, perché i giocatori che mette in campo Pirlo non sono in grado di farla vincere”.

Chirico, attacco a Dybala

Quindi l’individuazione del responsabile numero uno della mancata vittoria: “Dybala ha avuto due occasioni per far vincere la Juve, se le è create entrambe, ma le ha sbagliate. Voi direte: poverino, è stato sfortunato. E invece no, un fuoriclasse su due palle gol almeno una la mette dentro. Ricordo Trezeguet: gli arrivava un pallone a partita e lo trasformava in gol. Invece Dybala no e questo vuol dire che non è un fuoriclasse”.

Chirico e la previsione sulla Juve

Infine, una previsione. O meglio, una previsione di rischio: “Il resto della squadra? Assemblata male, non gioca bene, anche se si è espressa leggermente meglio rispetto al Ferencvaros. Se si continua così, il decimo scudetto quest’anno la Juventus non lo vince. Dirò di più: si rischia addirittura di non arrivare neppure tra le prime quattro”.

Juve, le reazioni dei tifosi

Tanti i commenti all’editoriale a tinte fosche di Chirico. “Alla società manca sempre un centimetro per fare il metro, preso Ronaldo che a 35 anni è ancora il più micidiale bomber in circolazione invece di costruirgli intorno una squadra di gente in grado di sfruttarlo, gli mandano via quelli che erano manna dal cielo per le sue doti (Spinazzola – Cançelo), fabbriche di assist, per servirlo con centrocampi (questo è il terzo) senza piedi con un minimo di educazione e dalle fasce ciabattoni alla Cuadrado-Bernardeschi-Frabotta“, scrive Enzo. “Dybala non solo non è un fuoriclasse ma non è neanche tra quelli che Brera definiva ” grandissimi giocatori normali”. Vedergli sulla schiena il numero che fu di Sivori e Del Piero mi fa venire l’orticaria”, aggiunge Lorenzo. Un altro tifoso dissente: “E Pirlo e Dybala, ma parliamo di uno dei centrocampi piu ridicoli del campionato italiano da quando ha smesso Marchisio“. Mentre Daniele attacca il tecnico: “Se invece del Maestro avessimo in panca un allenatore normale tipo Pioli o Prandelli saremmo primi in classifica. Guardate l’involuzione di Kulusevski. Era partito bene adesso si è involuto partita dopo partita. Non ci capisce più niente di come deve giocare”.

 

SPORTEVAI | 29-11-2020 10:25

Juve, Chirico all'attacco: Sappiamo tutti di chi è la colpa Fonte: Facebook

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...