,,
Virgilio Sport SPORT

Juve, il sospetto di Auriemma: Che cura gli hanno fatto?

Nella sua analisi sulla Supercoppa persa il giornalista napoletano ironizza: "Spiegateci il segreto, così risolviamo il problema della pandemia".

La Supercoppa di Reggio Emilia ha rilanciato le quotazioni della Juventus e raffreddato gli entusiasmi del Napoli. Successo nel complesso meritato dalla formazione di Pirlo, che si è aggiudicato il primo trofeo in carriera da allenatore proprio nel momento più difficile, dopo lo 0-2 di San Siro con l’Inter. Per gli azzurri, invece, è tempo di porsi degli interrogativi e l’analisi di Raffaele Auriemma è schietta a riguardo.

Juve-Napoli, l’analisi di Auriemma

“Al Napoli è mancato il coraggio”, sottolinea il giornalista di fede partenopea nel suo editoriale su Youtube. “Troppi giocatori sono venuti meno, in primis Zielinski. Insigne ha gettato alle ortiche un rigore, Lozano è stato poco servito. Molto bene Demme, ma tutta la squadra doveva fare qualcosa in più contro la Juve, che resta la squadra più forte e attrezzata del calcio italiano. Il Napoli ha limiti caratteriali evidenti, bene fa Gattuso a battere spesso su questo tasto. L’arbitraggio di Valeri? Per me il direttore di gara è stato il migliore in campo”.

Auriemma, il sospetto

Quindi, tra il serio e il facetto, Auriemma lancia un sasso nello stagno: “Concedetemi questa battuta: se Cuadrado ci spiega quale cura gli è stata somministrata per guarire dal Covid, risolviamo il problema della pandemia. Se tutti quelli che sono positivi al Covid poi corrono come Cuadrado al primo giorno di negatività al tampone, la pandemia non esiste più. Che cura gli hanno fatto per scendere in campo e giocare la finale correndo su è giù per il campo, come lui sa fare? Una cura segreta, evidentemente. Ma rivelatela: fate il bene dell’umanità, sconfiggiamo il Covid con la cura di Cuadrado“.

Auriemma, le reazioni

Tante le reazioni al video di Auriemma, in primis dai tanti tifosi juventini che seguono il suo canale: “La cura di Cuadrado…cosa vuoi insinuare?”, s’indigna Cosimo. “Cuadrado è stato a casa, non a fare le feste come il vostro giocatorino super pagato”, è il commento di Daniele che tira in ballo Osimhen. Anche Franco replica: “Se ricordo bene, Cuadrado è un asintomatico e questo dovrebbe dare la risposta ai tuoi interrogativi. Mettici pure che Cuadrado è VERO GIOCATORE ed ecco la somma a tutto ciò. Lo dico con un cappio alla gola, essendo un tifoso del mio Napoli“. E non manca chi tira fuori le solite ironie: “Chissà se l’Asl convaliderà il risultato”.

SPORTEVAI | 21-01-2021 10:07

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...