Virgilio Sport

Juve, Kean vuole cambiare vita: le confessioni del bomber bianconero

L'attaccante della Juve Moise Kean ha rilasciato un'intervista al Corriere dello Sport parlando della crescita della sua carriera e del rapporto con Massimiliano Allegri

Pubblicato:

Moise Kean, attaccante della Juventus, ha rilasciato una lunga intervista al Corriere dello Sport, raccontando la sua volontà di migliorarsi come uomo e come professionista.

Juve, Kean: “Non guardo troppo avanti”

Al quotidiano romano, Kean risponde ad un complimento ricevuto in passato dall’ex direttore sportivo bianconero Fabio Paratici, il quale spiegò che Kean sarebbe diventato uno dei centravanti più letali del pianeta: “E’ una cosa molto positiva, che l’abbia detto… Sono ancora in tempo, non sono uno che guarda troppo avanti. Gente come Salah e Mané ha impiegato un po’ di anni prima di esplodere. Mané ha trentun anni, Salah è diventato Salah a venticinque. Ho avuto la fortuna di giocare con grandi campioni qui a Torino, a Parigi, Liverpool e i campioni aiutano a crescere. Cristiano ad esempio ha lavorato per diventare il numero uno, non si è fatto bastare il talento. ‘Dai, facciamo una partitella, divertiamoci un po,’ diceva. Poi, se non davi tutto, se non sputavi sangue anche in quei pochi minuti, ti riprendeva. Per lui anche il divertimento era un lavoro“.

Juve, Kean: “Lavoro molto con uno staff personale”

Per diventare uno dei numeri uno, il calciatore bianconero ha dichiarato di svolgere un lavoro personalizzato che perdura oltre l’allenamento societario: “Ho uno staff personale che mi segue. Lavoro con loro anche quando non ho l’allenamento. Quattro persone, un nutrizionista, un preparatore atletico, specialisti che mi aiutano a migliorare, non trascuro più niente. Lavoro molto sul ritmo per evitare sprechi di energia e qualche errore del passato”.

Juve, Kean: “Allegri fondamentale per la mia carriera”

Massimiliano Allegri è stato uno dei mentori di Moise Kean, facendolo esordire in prima squadra addirittura sedicenne, sia in Campionato, sia in Champions League: “Mi ha sempre trattato da uomo, fin quando mi seguiva nella Primavera. E’ stato duro, duro nel senso buono… Da allora molte cose sono cambiate, il percorso da seguire l’ho individuato, mi sto dando da fare”.

Juve, Kean vuole cambiare vita: le confessioni del bomber bianconero Fonte: ANSA

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...