Virgilio Sport

Juve, le parole di Allegri su Locatelli generano una rivolta sul web

Nell'intervista rilasciata al CorSera Allegri suggerisce che Locatelli è in pratica una riserva rispetto alla Juventus "non virtuale". Coro di critiche sul web

17-09-2022 12:47

Luca Santoro

Luca Santoro

Giornalista

Esperto di Motorsport ma, più in generale, appassionato di tutto ciò che sia Sport, anche senza il Motor. Dà il meglio di sé quando la strada fa largo alle due o alle quattro ruote

L’intervista di Massimiliano Allegri rilasciata a Mario Sconcerti sulle colonne del Corriere della Sera sta facendo discutere per diversi motivi, ma tra i vari punti che stanno creando qualche controversia ci sono delle rivelazioni del tecnico della Juventus su Manuel Locatelli.

Locatelli, da ingaggio importante a riserva

Premessa: il centrocampista campione d’Europa è arrivato a Torino la scorsa stagione tramite un prestito gratuito dal Sassuolo, con formula biennale ed obbligo di riscatto a quota 25 milioni più 12,5 dagli eventuali bonus. Nel campionato 2021-2022 il classe 1998 ha collezionato in totale tra serie A e coppe 43 presenze a fronte di 3 reti, mentre in questa stagione siamo a 6 apparizioni e zero centri.

Ma la presenza in campo di Locatelli in realtà è frutto anche di una Juventus che in questo avvio di stagione ha dovuto far fronte ad una serie di imprevisti che hanno minato i piani tattici di Allegri, in primis gli infortuni dei pezzi pregiati ingaggiati quest’anno come Pogba. Il tecnico toscano infatti puntava a sfruttare Locatelli come prima riserva nel reparto del centrocampo, come lasciato intendere nell’intervista rilasciata a Sconcerti: “La Juve era stata pensata in un altro modo. Con Rabiot-Paredes-Pogba a centrocampo più Locatelli a fare il primo che subentra. Di Maria e Chiesa sulle fasce, Vlahovic nel mezzo. La Juve di adesso è virtuale”.

La Juventus “virtuale” di Allegri e le incertezze tattiche

Al momento Rabiot è infortunato per un problema muscolare al polpaccio sinistro, ed anche lo stesso Locatelli è alle prese con un grattacapo fisico (ha saltato i match contro la Salernitana, il Benfica ed il Monza, e lo rivedremo in campo dopo la sosta della Nazionale). Ma le parole di Allegri fanno capire che il campione europeo nei piani originari era una riserva, ed invece in questo avvio di campionato, viste le altre assenze dei colleghi finiti in infermeria (in primis Pogba), ha coperto le falle sia in mediana nel centrocampo a tre – come si è visto contro il Sassuolo, o contro la Roma – che nella fascia centrale in uno schieramento a quattro.

Locatelli quindi ha avuto il suo posto al sole prima dell’infortunio, ma colpisce il fatto che si sia trattato di una extrema ratio sfruttata da un Allegri che non intendeva considerare il giocatore italiano come risorsa primaria, alla faccia dell’investimento fatto dalla Juve (e della considerazione che abbiamo per i giovani calciatori di casa nostra).

Coro di critiche sulle parole di Allegri riguardo Locatelli

Su internet si sono sprecati i commenti in merito, la maggior parte critici. Jacopo Azzolini twitta: “Allucinante comunque la parte su Locatelli. Sia perché gli preferisce Rabiot, sia perché dice pubblicamente al mondo che è una riserva, svilendo il calciatore”. Giuventinismo rincara la dose: “Prendi Pogba e Di Maria (35 anni) per poi lamentarti che si fanno male. Ti lamenti che manca fantasia negli ultimi 30 metri e non rinnovi Dybala- Ti lamenti che manca spinta sulle fasce e rinnovi De Sciglio. Metti Locatelli in ridicolo sminuendolo”, chiosando con un insulto rivolto al tecnico che ovviamente omettiamo.

Gab analizza: “Locatelli acquistato per 40M, dopo un anno è un giocatore completamente svalutato ed etichettato oggi dallo stesso Allegri come riserva. D’altronde in mano sua la sorte non può che essere quella, non ce n’è uno che abbia saputo valorizzare dal suo ritorno”. Sofi è amara: “Immaginatevi Locatelli che legge l’intervista dove il suo mister dice al mondo intero che non lo considera titolare, dopo che lui stesso l’ha fatto svalutare facendolo giocare sempre fuori ruolo non mettendolo nelle condizioni di migliorarsi”. Gli risponde B., allargando il discorso: “Fosse solo Locatelli. Ha detto che gli mancano 5 titolari ed ha aggiunto ‘i giocatori in campo non ci sono’. In pratica con queste parole e definendo la Juve ‘virtuale’ ha detto che il materiale che ha a disposizione è m***a. Per carità, molti lo sono ma non dirlo a Sconcerti”. Ed infine, Valerio Amadei argomenta: “Io non so e non voglio neanche sapere cosa Locatelli stia pensando in questo momento. Pagato 40 milioni, anche su richiesta di Allegri, per farsi dire un anno dopo che è una riserva. In molti non si rendono conto di quanto Allegri stia svalutando ogni giocatore in rosa”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...