Virgilio Sport

Inchiesta Plusvalenze Juventus: il “libro nero” di Paratici e la mail ad Agnelli

Spunta un "libro nero" scritto da Cherubini e che riporta accuse all'operato di Paratici. La Procura ha inoltre in mano una lettera spedita direttamente ad Angelli.

08-11-2022 13:41

La Juventus continua a essere sotto la lente d’ingrandimento della legge per gli sviluppi sull‘inchiesta Prisma, relativa ai bilanci 2018-2021, con particolare attenzione a quelli dell’era Covid.

Consob, Guardia di Finanza e Procura di Torino hanno in mano ormai parecchie carte, alcune delle quali rese pubbliche solamente di recente, come il “libro nero” di Paratici, scritto dall’allora vice Cherubini, e la lettera della dirigenza ad Andrea Agnelli.

Inchiesta Plusvalenze, Cherubini e il “libro nero” su Paratici: “Eccessivo ricorso a plusvalenze artificiali”.

Tra il materiale sequestrato lo scorso 26 novembre presso la sede del club bianconero ci sarebbe anche un piccolo quaderno contenente degli appunti di Cherubini, allora ancora vice di Fabio Paratici.

Nel libro sono presenti una serie di note critiche che Cherubini sottolineava nell’operato di Fabio Paratici, oggi DS del Tottenham. Riportato da Repubblica, nel quaderno si parla di “un utilizzo eccessivo di plusvalenze artificiali”, che danno un “beneficio immediato”, ma costringono a un “carico ammortamenti” per gli anni successivi. Si parla inoltre di “giudizi e valutazioni che cambiano ogni giorno. Piano recupero bilancio disastroso, –forma +sostanza”, di “acquisti senza senso” e anche di “distruzione di una generazione: Kean, Spinazzola, Audero….”.

“Eccessivo ricorso a plusvalenze artificiali” è però la cosa più grave presente sul quaderno, oltre allo stesso Cherubini che accusava Paratici di annullare spesso le riunioni programmata, e di svolgerle, nel caso, in luoghi insoliti come in “sauna, barbiere, podologo”.

Le email di Bertola ad Andrea Agnelli

Sempre nell’ambito dell’inchiesta Prisma spunta una email inviata da Stefano Bertola, dirigente preposto alla redazione di documenti contabili, al presidente della Juventus Andrea Agnelli.

In questo documento si evidenzia come la “riduzione stipendi e plusvalenze sono operazioni chiave per la messa in sicurezza”.

Lo stesso Bertola evidenzia come la previsione di bilancio 2021 sia “molto pesante”, intorno ai -116 milioni, ma tramite “riduzione stipendi” e “plusvalenze” sarebbe appunto mitigabile.

La Procura ipotizza che senza queste particolari “manovre” il passivo della stagione 2021 sarebbe stato di ben 175 milioni di euro.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...