Virgilio Sport

Juventus, Bonucci dice no anche all'Ajax e si rivolge al Coni: infuria la polemica

Il difensore costretto ad allenarsi da solo di sera per non incrociare i compagni, non vuole risoluzione contratto e per questo dice no alle offerte

12-08-2023 11:41

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Triste e solitario sicuramente, che sia anche final si vedrà ma per ora la storia tra Bonucci e la Juventus sta finendo nel peggiore dei modi. Separati in casa ma a volere il divorzio è solo il club mentre il difensore punta i piedi e si rivolge anche ai tribunali pur di essere riammesso in rosa.

Bonucci emarginato dalla Juve, tutte le tappe

Le tappe della vicenda sono note: Leonardo Bonucci prima ha saputo di essere fuori rosa poi si è visto relegato ad allenarsi a parte. A quel punto ha riunito i compagni e da (ex) capitano ci ha tenuto a fare un discorso senza il minimo rancore ma pieno di ricordi e denso di juventinità. Da quando è stato escluso dalla tournée per gli Stati Uniti è iniziato per lui il lungo periodo da emarginato.

Bonucci costretto ad allenarsi alle 19.30

Come riporta la Gazzetta Bonucci si allena alle volte alla Continassa, in orari anomali per non incrociare i compagni (vedi alle 19.30) oppure in spazi all’esterno con preparatori atletici pagati personalmente. Si sono incrociati nei corridoi Allegri e Bonucci, ma c’è sempre stato silenzio totale.

Bonucci rifiuta anche l’Ajax

Qualche squadra ha provato a bussare alla sua porta ma ha ricevuto solo un secco no. Ultima in ordine di tempo l’Ajax: Bonucci ha rifiutato anche le offerte degli olandesi e tramite il suo avvocato, ha iniziato a muoversi per vie legali per risolvere la situazione con il club. La storia finirà davanti all’Arbitrato del Coni, dopo che la Juventus ha respinto la richiesta di reintegro in rosa dell’ex capitano.

Bonucci dovrà dimostrare che la Juve ha violato l’articolo 7 dell’accordo collettivo – per la tutela dei diritti dei calciatori che ritengono ci sia stata un’esclusione ingiustificata dagli allenamenti – la Juve invece di aver agito nel rispetto delle regole. L’obiettivo di Leo è ottenere il reintegro e non la risoluzione mentre infuria la polemica sul web.

I tifosi della Juventus scaricano Bonucci

Fioccano le reazioni: “Sei stato il mio idolo alla Juve, lo scarto al Milan non potrò mai perdonarlo. È tempo di mettersi da parte, ma non lo riesci a capire. Caro Bonucci” oppure: “Bonucci professa amore e poi: – rifiuta squadre – mette in mezzo gli avvocati – vuole passare da vittima. Una concezione un pò distorta dell’amore. A meno che l’amore non sia verso i soldi. A quel punto sarebbe innamoratissimo”.

C’è chi scrive: “Bonucci ha dato tantissimo alla Juventus ma non si dimentichi quanto anche la Juve abbia dato a Bonucci. I cicli e le storie finiscono, il club gli aveva dato la possibilità di chiudere con un’ultima partita e festa. Imporre la presenza attraverso i tribunali rovina il finale” e ancora: “Ben altri Capitani si sono fatti da parte quando era il momento: Del Piero, Buffon, Chiellini solo per citare gli ultimi 3. Lui no, lui deve fare il fenomeno” e anche: “Gli avevo perdonato anche la decisione di andare al Milan. Avevo capito le sue motivazioni. E l’ho riaccolto alla Juve come il figliol prodigo. Adesso sta davvero rovinando tutto. Un vero peccato che la storia tra lui e la Juventus finisca in questo modo”

Infine la chiosa velenosa: “Quando fu per Icardi, a Spalletti la prima domanda era sempre su Icardi. Con Bonucci invece: “Come succede in questi casi ai giornalisti è chiesta la “cortesia” di non fare domande su Bonucci”…”

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...