Virgilio Sport

Juventus, direttore Tuttosport pubblica foto pace con Allegri e rivela un retroscena

Guido Vaciago fa il bilancio dell'esperienza di Allegri sulla panchina della Juventus dopo gli screzi dei giorni scorsi, tutto chiarito col tecnico

Pubblicato:

Alessio Raicaldo

Alessio Raicaldo

Sport Specialist

Un figlio che si chiama Diego e la tesi di laurea sugli stadi di proprietà in Italia. Il calcio quale filo conduttore irrinunciabile tra passione e professione. Per Virgilio Sport indaga, approfondisce e scandaglia l'universo mondo dello sport per antonomasia

Massimiliano Allegri si è lasciato parecchio male con la Juventus. Ciò che è accaduto al termine della finale di Coppa Italia, vinta dai bianconeri contro l’Atalanta in un dettaglio che sembra quasi diventato oggi irrilevante, ha accelerato e inasprito un divorzio comunque inevitabile. In compenso il tecnico livornese ha chiarito con il direttore di Tuttosport Guido Vaciago. La pace ha regalato qualche foto dei due protagonisti insieme oltre a qualche retroscena pubblicato sul quotidiano torinese.

Il rapporto mai nato con Giuntoli

A raccontare cosa è accaduto a Massimiliano Allegri, più che in quella sera in tutta la stagione, è lo stesso Guido Vaciago che con l’ormai ex tecnico bianconero si è incontrato e ha parlato. “Con la nuova dirigenza – scrive il direttore del quotidiano – non è riuscito a creare un rapporto. Forse perché non ha mai sentito la fiducia, consapevole di fare parte di un altro capitolo della storia juventina, forse perché non si sono mai riusciti a capire fino in fondo. Non sempre si parla la stessa lingua, anche se questo non dovrebbe mai e poi mai finire come è finito sul prato dell’Olimpico coni gestacci a Giuntoli, perché le storie di dissapori fra allenatori e direttori sportivi possono riempire un paio di enciclopedie, ma di solito si risolvono, animatamente, in una stanza e non sotto gli occhi di milioni di persone“.

Un matrimonio (bis) che non s’aveva da fare

Un corpo estraneo che il club vuole espellere“. Sono state queste le parole riportate da Vaciago che spiegano il sentiment di Max Allegri e come sia arrivato da separato in casa fino alla fine della stagione. “Per questo ha accumulato la frustrazione che è esplosa nella serata della Coppa Italia – spiega il direttore di Tuttosport – . Non è possibile stabilire chi ha torto e chi ha ragione in un divorzio se il matrimonio, a pensarci, non s’aveva da fare. La nuova Juventus voleva licenziarlo già un anno fa, ma costava troppo e stare insieme per forza, alla lunga, porta sempre a un finale così. Un finale brutto dal quale non si torna indietro, un finale che lascia Allegri svuotato, malinconico, ma anche sereno e pronto a guardare al futuro“.

Sliding doors e quella scelta di 3 anni fa

E chissà che Allegri non ripensi a quella notte di tre anni fa, nella quale decise di declinare gentilmente le offerte di Real Madrid e Inter per tornare dalla Vecchia Signora. Riconoscenza ma anche voglia di non lasciare Torino, città nella quale era rimasto anche dopo il primo esonero e dove vive suo figlio. Sicuramente, col senno di poi, la scelta si è rivelata errata con un trofeo vinto e neppure goduto né dallo stesso allenatore né tanto meno da un ambiente rimasto traumatizzato per quanto accaduto.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...