Virgilio Sport

Juventus, l’ultima tentazione per uscire dal tunnel: richiamare Marotta

Il 18 gennaio sarà varato il nuovo CdA bianconero con Ferrero presidente ma il sogno è riportare a Torino il dg dell'Inter

07-12-2022 09:14

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua lunga carriera ha vissuto da inviato importanti eventi come i Giochi Olimpici, i Giochi del Mediterraneo e gli Europei di Calcio. Ha collaborato con importanti agenzie di stampa e quotidiani nazionali. Se fosse un calciatore, sarebbe sicuramente l’uomo d’ordine (e il capitano in pectore). Per Virgilio Sport cura specialmente la sezione dedicata al Calcio

Il primo vagìto della nuova Juventus ci sarà il 18 gennaio, giorno per il quale il club bianconero ha fissato allo Stadium alle 10 l’assemblea dei soci di cui è stato diffuso già l’ordine del giorno che riguarda deliberazioni sul Consiglio d’amministrazione: previste la determinazione del numero dei componenti del Cda, poi la determinazione della durata in carica, successivamente la nomina dei componenti, infine la determinazione dei compensi dei componenti. L’avviso di convocazione dell’Assemblea Juve del 18 gennaio ha fissato inoltre per il 24 dicembre il termine ultimo per depositare le liste di candidati per la nomina del Cda, che andrà a sostituire quello dimissionario con Agnelli, Nedved e soci.

Juventus, Ferrero presidente e Scanavino dg i primi nomi nuovi

La cabina di regia che sarà decisa il 18 gennaio dopo l’indicazione di Gianluca Ferrero alla presidenza e di Maurizio Scanavino come direttore generale è il primo passo verso una nuova società, mentre l’assetto sportivo vedrà ancora Cherubini ed Allegri in sella. A termine però. Entrambi rischiano di saltare a giugno.

Juventus, il sogno è riportare Marotta come dirigente

Ci sarò una rivoluzione tecnica cui andrà di pari passi la ristrutturazione societaria e circolano tanti nomi. La Repubblica scrive che la grande tentazione è riportare Beppe Marotta a Torino: nessuna telefonata è ancora partita, Marotta ha rinnovato fino al 2025 con l’Inter ma chi lo conosce bene sa che una chiamata da parte della Juventus lo farebbe vacillare. Una scelta che sarebbe un ritorno al passato virtuoso, quando i bilanci bianconeri erano spesso chiusi con il segno “più” e una grande rivincita per l’attuale dg dell’Inter.

Juventus, il nome di Marotta scatena la bufera sul web

Fioccano le reazioni ma per qualche juventino felice (“L’unica cosa giusta da fare. Miglior dirigente in Italia, unica alternativa forse potrebbe essere Carnevali”) arrivano anche tanti commenti infastiditi: “Questa cosa insopportabile che davanti ad un’offerta della Juventus nessuno può dire di no. Neanche fosse il Real Madrid“.

I tifosi degli altri club ci sguazzano con l’ironia: “Con Marotta la B la vincono a mani basse”, oppure: “Vanno bene anche Cobolli e Secco per la serie cadetta” e ancora: “Ah si immagino.. carte false per andare in una società che rischia la serie b e il fallimento” e infine. “Farebbe carte false per tornare. Ah no, le trova già fatte”.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...