Virgilio Sport

Juventus-Lazio, c’è Massa: il precedente sul mani uguale a quello di Danilo

L'arbitro del big-match dello Stadium nello scorso marzo non concesse un rigore ai bianconeri per un netto mani di Hoedt

Pubblicato:

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Non si sono ancora placate le polemiche sulla decisione dell’arbitro Di Bello di non concedere il rigore al Verona contro la Juventus per il mani in area di Danilo: gli scaligeri si sentono defraudati e molti temono che possano esserci aiuti arbitrali per far risalire la Vecchia Signora in classifica, nonostante tutti i moviolisti o quasi abbiano assolto il direttore di gara del Bentegodi, considerando l’intervento del difensore brasiliano non punibile col penalty.

Juventus-Lazio, Massa era l’arbitro anche nel marzo 2021

Anche l’Aia la pensa alla stessa maniera: Di Bello non ha sbagliato e non sarà punito. La coincidenza curiosa è che per Juventus-Lazio di domani sera sia stato designato Massa, che nella stessa partita del marzo del 2021 si rese protagonista di una decisione simile a quella di Di Bello che ha scatenato le ire del Verona.

Juventus-Lazio, Massa non diede rigore alla Juve per mani di Hoedt

Il direttore di gara originario di Imperia aveva infatti diretto Juventus-Lazio due stagioni fa, finendo nel cuore delle polemiche per un rigore non assegnato alla Juventus ricorda molto da vicino l’episodio di Danilo in Verona-Juventus.

Questo l’episodio: Chiesa controlla il pallone in area di rigore, dopo una scivolata di Acerbi la sfera termina sul braccio destro molto largo di Hoedt. Massa è vicino all’azione e lascia proseguire il gioco. C’è il controllo del Var, ma non viene richiamato l’arbitro per rivedere l’episodio. Al Var c’era proprio Di Bello. La Juve alla fine comunque vinse per 3-1.

Juventus-Lazio, il pensiero dell’ex arbitro Calvarese

Sul sito di Gianluca Di Marzio arriva il parere dell’ex arbitro Calvarese che dice: “Juventus-Lazio è sempre una gara difficile da arbitrare per diversi motivi. Innanzitutto, parliamo di due squadre che vivono un buon momento di forma, l’esito non è scontato. Si tratta di una sfida ad alta classifica, che avrà un grande interesse mediatico Davide Massa, arriva all’appuntamento dopo quanto accaduto in occasione di Verona-Juventus, dunque perfettamente consapevole delle polemiche intorno all’episodio di Danilo.

Conoscendo Massa, credo che durante la riunione pre-gara farà due valutazioni. La prima, riguarderà il fallo di mano, che sarà visto come un benchmark. Da qui in avanti, tutti faranno riferimento come precedente a quell’episodio accaduto in Verona-Juventus, quindi massima attenzione ai falli di mano. Inoltre, sono sicuro che dal punto di vista arbitrale Massa imposterà la gara sulla precisione tecnica. Si tratta di una sfida molto difficile dunque, ma l’arbitro andrà in campo con le spalle larghe, sapendo che la commissione arbitri ha approvato le decisioni di Marco Di Bello sugli episodi cruciali accaduti al Bentegodi”

Juventus-Lazio, i precedenti di Massa

Massa ha già diretto i biancocelesti in 22 occasioni: il bilancio di quest’ultime è leggermente favorevole, con 10 vittorie per la Prima Squadra della Capitale a fronte di 7 sconfitte e 5 pareggi. L’ultimo incrocio risale allo scorso maggio, in occasione del 2-0 interno contro la Sampdoria. Sarà la sesta volta, inoltre, che Massa arbitrerà una gara tra le due squadre, la terza a Torino: un successo capitolino (la Supercoppa italiana del 2017), 2 pareggi e altrettanti k.o. il bilancio. Ventiquattresimo precedente infine con la Juventus: 15 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte lo score complessivo.

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...