Virgilio Sport

Juventus, le parole di Elkann scatenano la bufera sul web

Il numero uno di Exor definisce la sentenza di penalizzazione per il caso plusvalenze una ingiustizia evidente: i tifosi bianconeri applaudono, è polemica con gli anti-Juve 

24-01-2023 10:36

Fabrizio Napoli

Fabrizio Napoli

Giornalista

Giornalista professionista, specializzato in calcio e pallanuoto, cura anche la comunicazione di HaBaWaBa, il più grande festival di waterpolo per bambini al mondo

E alla fine parlò John Elkann: in occasione del ventennale della morte del nonno Gianni Agnelli, il numero uno di Exor, proprietaria della Juventus, ha commentato la sentenza di penalizzazione di 15 punti per il caso plusvalenze comminata al club bianconero dal Tribunale della FIGC. Elkann ha promesso difesa a oltranza della Juve, ribadendo la necessità di cambiare il calcio italiano: le sue parole, però, hanno scatenato una bufera sul web. 

Per Elkan Juventus vittima di un’ingiustizia 

Finora in silenzio sul caso plusvalenze e sulla penalizzazione di 15 punti che ha colpito la Juventus, John Elkann – numero uno di Exor, società che controlla il club bianconero – ha offerto il suo punto di vista sulla vicenda in una lunga intervista concessa a Repubblica (quotidiano del gruppo Gedi, anch’esso appartenente a Exor) in occasione del ventennale della morte del nonno Gianni Agnelli. 

“La Juventus è la squadra italiana più amata e seguita: rappresenta il nostro calcio nazionale”, la premessa di Elkann, che ha poi ha commentato con durezza la penalizzazione di 15 punti inferta alla squadra bianconera. “L’ingiustizia di questa sentenza è evidente – ha continuato Elkann -: in molti l’hanno rilevato, anche non di fede bianconera, e noi ci difenderemo con fermezza per tutelare l’interesse dei tifosi della Juve e di tutti quelli che amano il calcio”. 

Juventus, la mano tesa di Elkann

Se da un lato ha bacchettato le istituzioni del calcio italiano, dall’altro Elkann ha teso una mano affermando che la Juventus può essere una soluzione ai problemi del movimento. “Spero che insieme alle altre squadre e al governo possiamo cambiare il calcio nel nostro Paese, per costruire un futuro sostenibile e ambizioso – le sue parole -. La Juventus non è il problema, ma è e sarà sempre parte della soluzione. Qui è in gioco il futuro della serie A e del calcio italiano, che sta diventando marginale e irrilevante”.

Juventus, Elkann scatena una bufera sul web

Le dichiarazioni di Elkann, però, hanno alimentato nuove polemiche sul web da parte dei tifosi della Juventus e dei supporter delle altre squadre. “Le parole di Elkann nell’intervista di oggi hanno un doppio valore: perché le ha pronunciate lui; perché le ha pronunciate oggi”, sottolinea lo juventino Luca. “Finalmente la proprietà inizia ad usare le parole corrette e dire le cose come stanno: ingiustizia!”, gli fa eco Viper. “Si è svegliato il signorotto Elkann”, aggiunge Alessio con una punta d’amarezza per il ritardo –  a suo parere – con cui è intervenuta sul caso la proprietà. 

“Ingiustizia evidente perché anche altri potrebbero essere colpevoli, non credo voglia dire che loro sono innocenti”, il commento del romanista Valter. “Per perdere ogni tipo di vergogna e annullare la dignità ci vuole un attimo”, aggiunge Raffaele, tifoso del Napoli. “Elkann ha ragione a dire che non sono il problema della Serie A: sono il problema per tutta l’Italia”, la chiosa dell’interista Sect.  

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...