Virgilio Sport

Pagelle di Juventus-Milan 0-1: Giroud maestoso, Leao punge, Di Maria col volto dell'addio

Top e flop della partita Juventus-Milan, valevole per la 37esima giornata della serie A 2022-2023: decide uno splendido gol di Giroud, prova da dimenticare per Di Maria

Pubblicato:

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Missione compiuta per il Milan che vince all’Allianz Stadium contro la Juventus e conquista la qualificazione alla prossima edizione della Champions League. La squadra di Stefano Pioli non brilla ma gioca una gara solida impreziosita dal gol di Giroud che nel miglior momento della squadra bianconera trova il gol del vantaggio che riesce ad amministrare nel secondo tempo. Spenta la squadra di Massimiliano Allegri che si appresta a chiudere una stagione molto amara.

Juventus-Milan: il commento della gara

Si parte subito con ritmi molto alti su entrambi i fronti, con il Milan che spaventa subito i tifosi bianconeri e Leao che sbaglia un passaggio su un’azione promettente. I rossoneri ci provano anche con il colpo di testa di Krunic che però termina a lato. La risposta bianconera non si fa attendere con Cuadrado che testa i riflessi di Maignan. La migliore occasione capita sui piedi di Di Maria che calcia alto, togliendo il pallone dai piedi di Kostic. Ci prova anche Chiesa con il destro che però finisce alto. Nella seconda parte del primo tempo è la squadra di Massimiliano Allegri a dare la sensazione di poter provare a sbloccarla ma nel momento migliore dei bianconeri però passa il Milan: cross dalla trequarti di Calabria e Giroud di testa trova l’angolino giusto per battere Szczesny.


La Juventus prova a crederci di più ad inizio del secondo tempo con Chiesa che prova un paio di accelerazioni ma non trova la via della porta. Il palleggio un po’ prevedibile dei bianconeri porta solo a un tiro dalla distanza di Rabiot. La Juventus ci prova ma con poca lucidità negli ultimi 20 metri di campo e di grandi occasioni non ne arrivano. L’occasione migliore è del Milan, bianconeri sbilanciati e sul contropiede Giroud serve Saelemaekers che però si fa respingere la conclusione col destro. La Juventus negli ultimi 10 minuti prova il forcing che nel finale in mischia ci prova ancora e solo Kalulu le nega il pareggio.

Rivivi tutte le emozioni di Juventus-Milan minuto per minuto

Le pagelle della Juventus

  • Szczesny 6: incolpevole in occasione del gol di Giroud, nella ripresa è protagonista di un paio di interventi importanti.
  • Gatti 5.5: decisamente colpevole in occasione del gol del vantaggio del Milan, si fa sfilare via Giroud. Brutto errore.
  • Bremer 5.5: qualche indecisione nel primo tempo, nella ripresa sale di livello ma a poco più di 10 dalla fine esce per infortunio. Dall’82’ Bonucci sv
  • Danilo 6: anche contro il Milan è uno dei migliori in campo, si spinge anche in attacco per provare a dare una mano ai compagni.
  • Cuadrado 6: gioca una gara molto attenta, dalle sue parti gira Leao che è un cliente ostico ma lui fa buona e prova a dare una mano anche in fase offensiva.
  • Locatelli 5.5: primo tempo in grande sofferenza, nella ripresa decisamente meglio con uno scatto di orgoglio e di determinazione.
  • Rabiot 6: il francese non è più quello di metà stagione, riesce ad avere meno impatto sul match rispetto ai suoi momenti migliori.
  • Kostic 6: Allegri lo cambia nel secondo tempo per ragioni tattiche ma la sua è una prestazione comunque positiva. Dal 63′ Paredes 5.5: non riesce a cambiare il volto del match.
  • Di Maria 5: l’argentino prova a far valere il suo talento, comincia a sinistra, si sposta a destra ma non trova mai il guizzo giusto ed arriva anche qualche fischio. Dal 63′ Milik 5: prova decisamente insufficiente.
  • Kean 6: nel primo tempo fa a sportellate con i difensori del Milan e riesce ad impensierire i rossoneri. Con il passare dei minuti però cala vistosamente. Dal 73′ Iling Junior 6: entra con grande entusiasmo
  • Chiesa 6: voglia e grande forza fisica ma ancora una volta la sua prestazione si ferma lì, non riesce mai ad accendere davvero la luce.
  • Allegri (all.) 5.5: i 10 punti di penalizzazione e la sconfitta con il Siviglia hanno dato una mazzata psicologica alla stagione dei bianconeri, stavolta neanche lui è riuscito a fermare l’ondata negativa.

Le pagelle del Milan

  • Maignan 6: deve stare attento quando la Juventus lancia i suoi momenti di assalto ma non arrivano grandi pericoli per la sua porta.
  • Calabria 6.5: gioca una gara di grande attenzione, Kostic lo punta spesso ma lui riesce sempre a districarsi con lucidità. Dall’86’ Kalulu sv
  • Thiaw 6: prova di sostanza per il difensore che non va mai in difficoltà contro gli attaccanti avversari.
  • Tomori 6: ottime letture per il difensore inglese che sale sempre con i tempi giusti e mette una pezza alle situazioni più complicate.
  • Hernandez 6: questa volta non servono i fuochi d’artificio in attacco per il francese che si disimpegna bene anche in fase difensiva.
  • Tonali 6: gara di posizione la sua, distribuisce verso i compagni e prova anche qualche inserimento nell’area avversaria.
  • Krunic 6.5: è stato una rivelazione nella seconda parte della stagione, bravissimo a fare da muro davanti all’area ma anche in fase di costruzione.
  • Messias 5.5: ancora una prova opaca per l’esterno rossonero che non riesce mai a farsi vedere pericolosamente nella trequarti avversaria. Dal 56′ Saelemaekers 6: porta grande vivacità nel secondo tempo.
  • Diaz 6: gioca un ottimo primo tempo riuscendo sempre a mettere in difficoltà la Juventus con la sua capacità di muoversi tra le linee. Dall’82’ Pobega sv
  • Leao 6: è sempre un pericolo per la difesa della Juventus, quando punta gli avversari crea sempre il panico. Gli manca il guizzo finale. Dall’82’ Ballo Tourè sv
  • Giroud 7: il gol è l’ennesima perla della sua avventura al Milan, un colpo di testa da far vedere a tutti gli aspiranti attaccanti. Dall’86’ Origi sv
  • Pioli (all.) 6.5: missione compiuta. Il Milan conquista la qualificazione alla prossima Champions League e come detto da Maldini la stagione è da 8.

La pagella dell’arbitro

Maurizio Mariani: il primo tempo scorre via senza grandi difficoltà, il direttore di gara riesce a gestire bene la gara anche perché non ci sono occasioni complicate, anche se grazia Leao che avrebbe meritato un giallo. Manca un calcio di punizione al limite dell’area di rigore per fallo su Locatelli nel secondo tempo. Gestisce comunque senza grandi difficoltà. Voto 6

Il nostro Super TOP

Olivier Giroud: la prestazione contro la Juventus testimonia l’incredibile talento dell’attaccante francese che decide il match con un colpo di testa da bomber vero.

Il nostro Super FLOP

Angel Di Maria: l’argentino doveva essere la luce di questa stagione bianconera, invece anche contro il Milan l’argentino non riesce ad incidere. La sensazione è che sia stata la sua ultima all’Allianz Stadium con la maglia bianconera.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...