Virgilio Sport

Milan: Baresi promosso nuova bandiera, il ruolo dell’ex libero agita il web

I rossoneri promuovono Baresi. Dopo una vita trascorsa lontano dai riflettori, finalmente un ruolo di primo piano per Kaiser Franz

09-07-2023 14:42

Alessio Raicaldo

Alessio Raicaldo

Sport Specialist

Un figlio che si chiama Diego e la tesi di laurea sugli stadi di proprietà in Italia. Il calcio quale filo conduttore irrinunciabile tra passione e professione. Per Virgilio Sport indaga, approfondisce e scandaglia l'universo mondo dello sport per antonomasia

Da una bandiera ad un’altra. Congedato Paolo Maldini il nuovo Milan americano riparte da un’altra vecchia colonna della sua storia come Franco Baresi. L’ex libero, dopo una carriera passata nell’ombra da quando ha appeso le scarpette al chiodo, finalmente assume un ruolo di primo piano. Di fatto dovrà fare da trait d’union tra la società e la squadra, attraverso la sua esperienza accumulata nel corso degli anni oltre che la sua credibilità conquistata a pieno merito dopo una vita intera trascorsa nel mondo del calcio.

Una vita nell’ombra, quasi sempre in rossonero

Franco Baresi ha vissuto diverse vite da quando si è ritirato dall’attività agonistica. Il Milan gli ha dato subito la chance di entrare a far parte dei propri quadri dirigenziali, all’epoca ovviamente di Silvio Berlusconi e Adriano Galliani. Dopodiché, per un breve periodo, l’ex capitano rossonero ha provato a fare il direttore sportivo con il Fulham di Mohamed Al Fayed.

L’esperienza londinese è durata però lo spazio di 81 giorni a causa di dissidi con l’allenatore Jean Tigana. Così il ritorno al Diavolo come allenatore della formazione Primavera e vice della prima squadra poi, quindi la Beretti ed infine il marketing. Con l’avvento di Li Yonghong Kaiser Franz ha assunto poi un ruolo meramente di immagine, da brand ambassador del club per trasformarsi in vice-presidente onorario con gli americani. Mai, però, ha ricevuto un incarico così impattante come quello attuale.

Baresi e Maldini, destini incrociati

Baresi e Maldini, due colonne del Milan che fu, hanno lavorato fianco a fianco per anni. Il loro destino si è spesso incrociato ma oggi il primo di fatto sostituirà per certi versi il secondo affiancando gli attuali dirigenti rossoneri. Un cambio apparentemente innocuo, ma quasi radicale in realtà per un uomo di 63 anni che si è sempre contraddistinto per la propria classe ma che ha spesso e volentieri ripudiato i riflettori.

Oggi evidentemente c’è un progetto giusto che lo contempla in una veste diversa, più splendente delle altre vissute nel post carriera di calciatore. Anche il buon Paolo sicuramente apprezzerà, al di là dei contrasti avvenuti con l’attuale proprietà. Una scelta, insomma, che rimette la storia del Diavolo al centro dopo averla rinnegata nelle scorse settimane.

I tifosi si dividono sul web per il ruolo di Baresi

Difficile azzardare qualcosa contro Franco Baresi, un’istituzione nel mondo del calcio anche oltre i colori rossoneri. Non tutti però hanno condiviso la scelta pur comprendendola. Dr Tuitter ad esempio l’ha ritenuta obbligatoria pur ripudiando il paragone con Maldini, ritenuto qualcosa in più anche rispetto a Kaiser Franz e definito leggenda. Se qualcuno ha provato, timidamente, ad attaccare ancor più perentorie sono state le difese dello storico libero del Diavolo: “Chi lo critica deve ricevere la 104” si legge in un commento.

Dello stesso tenore altre repliche anti-boomer, che hanno elogiato il carisma di Baresi messo in dubbio da qualcuno che invece lo ricorda soltanto per le esperienze lontano dai riflettori. MilanoRossonera twitta: “Baresi va oltre le leggende, le prende per mano e le accompagna. In bocca al lupo, Franco”

C’è chi scrive: “Contento che Baresi possa avere un ruolo più rilevante in Società, indipendentemente da quello che andrà a fare in concreto. Ma stiamo parlando di quei tre/quattro giocatori che rimarranno per sempre nella storia del Milan” e infine: “Baresi avrà magari anche solo figurativamente un ruolo operativo, sarà un parafulmine o quello che volete. Nel caso resosi necessario proprio per gli stessi tifosi che adesso attaccano un simbolo del Milanismo quanto Maldini se non superiore…”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Sassuolo - Empoli
Salernitana - Monza
Genoa - Udinese
SERIE B:
Cremonese - Palermo
Brescia - Reggiana
Sudtirol - Bari
Cittadella - Catanzaro
Ternana - Lecco
Pisa - Venezia
Como - Parma

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...