,,
Virgilio Sport SPORT

La dedica commossa e partecipe di Ciro Immobile a Daniel e David

L'attaccante dell'Italia, dopo la vittoria sulla Svizzera, ai microfoni di Rai Sport ha riservato una dedica speciale per i due bambini uccisi domenica mattina a Ardea

L’ItalMancini si è superata e ha conquistato matematicamente la qualificazione agli ottavi di Euro 2020, giocando e bene contro Turchia e Svizzera. Questioni di numeri che, nel calcio, vantano un peso specifico sempre e comunque: gli azzurri dovranno solo sapere se accederanno al prossimo turno da primi o secondi in classifica e tutto dipenderà dallo scontro diretto nell’ultima giornata contro il Galles. Intanto i tifosi, tornati a occupare gli spalti negli stadi del torneo continentale che aveva subito un rinvio lo scorso anno, si godono un gruppo ben amalgamato dall’opera di selezione e di studio del ct, Roberto Mancini, che ha tradotto le sue idee in una Nazionale attiva, importante, che riesce a disegnare schemi e a inventare opportunità. A giocare come una squadra, per intenderci e per dirla semplice.

Italia: Locatelli e Immobile, eroi della notte contro la Svizzera

Contro la Svizzera hanno siglato le reti Manuel Locatelli, sempre più uomo mercato dell’estate, e Ciro Immobile che già si proietta nella classifica marcatori di questa edizione. Dalla sua parte, ma non per questioni meramente di campo, si sono concentrati quesiti e microfoni. Per le sue parole, in una notte di inizio estate, pronunciate dopo aver segnato una rete bella, importante, aggregante come sa rendere unica quella vibrazione di gioia un simile gesto tecnico.

Le parole di Ciro Immobile per Daniel e David

Ai microfoni della Rai Sport, Ciro Immobile ha pronunciato poche ma significative parole riservando il breve volgere riservato a un intervento post partita a rendere omaggio alla memoria di Daniel e David, i due bambini uccisi domenica mattina ad Ardea, in provincia di Roma, vittime innocenti di un atto ingiustificabile e incomprensibile.

“Ci tenevo a nome mio e di tutta la squadra a dedicare la vittoria e il gol di oggi a Daniel e David, i due angeli che non sono più con noi. Stiamo ancora a raccontare cose che non devono succedere. E’ doveroso mandargli un abbraccio ovunque essi siano. Avremo voluto partecipare anche al funerale ma per questione di ‘bolla’ non abbiamo potuto. Ci stringiamo attorno a questo lutto devastante e quello che potevamo fare in campo lo abbiamo fatto. E’ doveroso”, ha detto Immobile.

Daniel e David, nella loro esistenza di bambini, amavano giocare a calcio e nella purezza della loro infanzia inseguivano un sogno condiviso e coltivato sui campetti: il mister, il gioco di squadra, il rispetto per i tempi e le regole. E per quel pallone che suscita e ha provocato, anche in questi due bambini che abbiamo visto ritratti sorridenti e abbracciati in una stretta fraterna nelle immagini pubblicate sui social e condivise poi. “E’ doveroso”, ha asserito quasi commosso e provato Ciro Immobile, partecipe conoscitore di quegli allegri entusiasmi infantili stroncati in una mattinata d’estate vicino al mare, in un parco.

VIRGILIO SPORT | 17-06-2021 12:38

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...