Virgilio Sport

La Juve vince nel finale, Fiorentina beffata. Highlights e pagelle

Un autogol a tempo scaduto di Venuti condanna la Fiorentina alla sconfitta. Male la Juventus, che però se la cava e mette in discesa il percorso verso la finale.

Pubblicato:

Beffa incredibile per la Fiorentina , che dopo aver praticamente dominato la gara di Coppa Italia contro la Juventus viene punita nel finale con un autogol di Venuti, propiziato da un cross di Cuadrado a tempo ormai scaduto.

Questo risultato è la replica di quanto successo in campionato, con Cuadrado ancora decisivo allo scadere. Fino a quel momento, va detto, la Fiorentina aveva meritato molto di più, con un Ikoné scatenato e un Milenkovic monumentale nel disinnescare completamente Vlahovic, innocuo e fischiato dal primo all’ultimo minuto. Ora si fa dura per la Viola, costretta a rimontare un gol all’Allianz Stadium ad aprile.

Coppa Italia, Fiorentina-Juventus: gli highlights

  • 14’: Primo brivido per la Juve, con Perin che letteralmente passa la palla a Bonaventura sbagliando un appoggio clamoroso. Per sua fortuna, il trequartista viola spara alle stelle con tutto lo specchio della porta a disposizione.
  • 23’. Punizione di Biraghi dal limite, palla alta. Peccato per la Fiorentina, era una posizione perfetta per un mancino, leggermente defilata a destra ma molto vicina e molto centrale.
  • 25’: Occasionissima in ripartenza per Ikoné, che parte da solo dalla sua metà campo, si allarga, entra in area da destra e lascia partire un diagonale che passa a un centimetro dalla porta di Perin. Viola pericolosa in questo momento.
  • 47’: Ripartenza fantastica di Ikoné all’inizio del secondo tempo. Luca Pellegrini buca l’intervento in profondità, Ikonè rientra superando De Sciglio ma poi calcia largo a porta spalancata. Occasione colossale per la Fiorentina.
  • 55′: Dusan Vlahovic vicino al gol nella prima grande occasione della Juventus. De Sciglio la calcia lunga, Vlahovic fa scorrere, resiste fisicamente a Igor e prova il pallonetto. Terracciano attentissimo evita la beffa.
  • 77′: ripartenza sprecata da Cuadrado cinque contro quattro. Vlahovic porta palla fino al limite dell’area, scarica per il colombiano sulla destra che prova la botta all’incrocio dei pali. Palla larga, i compagni si arrabbiano molto.
  • 89′: ci prova Sottil da dentro l’area, ma il suo tiro finisce alto sopra la traversa. Buona trama della Fiorentina, che in questi ultimi minuti sta spingendo molto per trovare un gol che sarebbe fondamentale.
  • 91′: Quando ormai la gara sembrava destinata al pareggio, ecco che la risolve la Juve in modo fortunoso. Cross a mezza altezza di Cuadrado a centro area, la palla sbatte sul corpo di Venuti e finisce in porta. 1-0 Juventus allo scadere

La cronaca integrale di Fiorentina-Juventus

Coppa Italia, Fiorentina-Juventus: come ha arbitrato Guida

Direzione semplice e pulita dell’arbitro Guida, che adotta un metro di giudizio a inizio partita e lo mantiene senza mai cambiare fino alla fine. La partita, data la grande rivalità tra le due squadre, poteva rivelarsi nervosa e cattiva, ma il direttore di gara decide di andarci pianissimo coi cartellini, cercando di smorzare sul nascere potenziali situazioni pericolose.

Qualche protesta da parte della panchina Viola per alcune decisioni troppo leggere, il suo lasciar correre si dimostra a volte eccessivo, come in occasione del fallo di Milenkovic su Kean nel primo tempo, chiaramente tattico e da giallo.

Nella ripresa gli animi si scaldano un po’ e vola qualche giallo, tutti giustissimi, come quelli a Pellegrini, Milenkovic e Bonaventura.

Coppa Italia, le pagelle di Fiorentina-Juventus

I migliori di Fiorentina-Juve

Ikoné 7: Manca solo il gol al nuovo acquisto Viola, che sulla destra è incontenibile soprattutto in ripartenza. Dopo un periodo di adattamento, il francese sembra davvero in gamba.

Bonaventura 6,5: Assieme a Ikoné forma una catena di destra meravigliosa. I due scambiano sempre, con Bonaventura che spesso si inserisce centralmente. Solita prova di sostanza.

Cuadrado 6: Il colombiano ci prova con la solita garra ma oggi non sembra in palla. Sbaglia un paio di scelte non da lui, ma ha almeno il merito di alzare il baricentro bianconero. Mezzo voto in più per il cross che propizia l’autogol di Venuti.

​Milenkovic 7:  Annulla Vlahovic con una marcatura brutale ed efficace. Non fa vedere palla all’ex compagno nella serata più importante.

I peggiori di Fiorentina-Juve

Luca Pellegrini 5: Indeciso in difesa, dove rischia tantissimo a inizio ripresa su Ikoné. Nullo in avanti, dove non crea mai pericoli.

Dusan Vlahovic 5: Serata complicatissima per il serbo, fischiato dal primo all’ultimo minuto, sempre spalle alla porta e costantemente tallonato dai centrali Viola. Giornata no.

Moise Kean 5: Vedi Vlahovic, ma con l’aggravante di non avere tutta la pressione che il serbo deve sopportare. Non uno spunto, non uno strappo.

Juventus, Danilo: “Coppa Italia un obiettivo”

A prendere la parola subito dopo la fine della partita è il brasiliano Danilo, oggi capitano della Juventus vista la contemporanea assenza di Chiellini, Bonucci e Dybala. Queste le sue dichiarazioni, che dimostrano una grande forza di squadra e la voglia di tutti di vincere la Coppa:

“La Coppa italia è un obiettivo, io ho sempre detto che dobbiamo pensare partita per partita, non dobbiamo fare differenze tra campionato, Coppa Italia e Champions. Abbiamo dimostrato di avere una rosa forte, la strada è quella giusta, i ragazzi hanno lavorato tanto e questa è la Juve. Tante assenze? Si, si sono sentite. Sono fuori calciatori importanti. Abbiamo dimostrato che siamo preparati e a posto per giocare ovunque. Abbiamo fatto solo metà strada però, manca ancora il ritorno”.

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...