Virgilio Sport

La Juventus è un cantiere, Euro2024 stravolge il mercato: le contromosse di Giuntoli

A 20 giorni dal ritiro Thiago Motta si ritroverà senza i tanti nazionali e con nessun nuovo acquisto: problemi per il ds anche a causa degli Europei

Pubblicato:

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

La Juventus è ancora un cantiere aperto. Giuntoli lavora senza sosta, ma la strada si sta rivelando in salita e tanto in entrata quanto in uscita il mercato non decolla. Inoltre a complicare la situazione anche ci si mettono anche gli infortuni, come quelli capitati a Milik e Kostic.

Come Euro2024 incide sul mercato della Juventus

L’Europeo di Milik non è neppure iniziato. L’attaccante si è fatto male in occasione dell’amichevole della Polonia con l’Ucraina: operato al menisco mediale del ginocchio sinistro, dovrebbe star fermo 30-40 giorni. Dunque, il suo rientro è previsto per fine luglio. Anche Kostic è finito ko. Il serbo, uscito tra le lacrime per un problema al ginocchio, durante la sfida d’esordio a Euro2024 della sua Serbia con l’Inghilterra, ha subito un danno parziale al legamento collaterale esterno e ne avrà per almeno tre settimane. Entrambi i calciatori e soprattutto il 31enne esterno ex Eintracht Francoforte sono elementi di cui il club bianconero voleva privarsi per far cassa.

Mercato Juve, gli infortuni complicano i piani di Giuntoli

Tutto dipende dai tempi di recupero, ovviamente. Perché, se dovessero sorgere complicazioni, sarebbe molto più complicato trovare un acquirente. Nel caso di Kostic, diversi club avevano manifestato interesse. Su tutti, il Fenerbahçe di José Mourinho, che, a questo punto, potrebbero decidere anche di guardare altrove per non correre rischi. È vero: il mercato non è ancora aperto e i tempi sono lunghi. Ma questi stop ostacolano comunque i piani di Giuntoli, che sta lavorando su tanti fronti. E che sta riscontrando difficoltà anche nel piazzare altri calciatori come ad esempio Szczesny, per cui l’Al-Nassr di Cristiano Ronaldo offre solamente 2 milioni. Sena dimenticare il caso Kaio Jorge, con il Santos pronto a coinvolgere la Fifa dopo la cessione dell’attaccante al Cruzeiro.

La Juventus è un cantiere aperto: il punto sulle trattative

Come riferisce il Corriere dello Sport, al momento del raduno della Juventus in programma tra 20 giorni alla Continassa Thiago Motta potrà contare su una rosa ben lontana da quella definitiva. Tra l’Europeo e la Coppa America e un mercato che stenta a ingranare, il progetto dell’italo-brasiliano rischia di iniziare in salita. C’è poi un’altra questione che tiene banco: la grana Chiesa. Sarà cessione o rinnovo? Le parti sembrano distante e SportMediaset riferisce del malcontento dell’esterno della Nazionale, cui è stato proposto un ingaggio di poco superiore ai 5 milioni, mentre a Rabiot è stata presentata un’offerta da 7,5. Napoli, Roma e Bayern Monaco sono alla finestra. Un’altra gatta da pelare per Giuntoli, che non molla la presa su Koopmeiners e ha messo nel mirino Youssouf Fofana del Monaco e Khéphren Thuram del Nizza se Rabiot non dovesse rinnovare.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...