Virgilio Sport

La moviola di Barcellona-Napoli: nel mirino il gol azzurro e il rigore

La direzione dell'arbitro rumeno Kovacs ai raggi X dopo le proteste da parte di entrambi i club sui casi discussi

Pubblicato:

Come ha arbitrato il rumeno Kovacs nell’incontro più atteso dei sedicesimi di finale di Europa League tra Barcellona e Napoli? Al Camp Nou è finita 1-1 ma su entrambi i gol, il primo di Zielinski e il secondo su rigore realizzato da Ferràn Torres, ci sono state dure recriminazioni a fine partita da parte di Xavi e dei giocatori spagnoli e di Spalletti e dei giocatori del Napoli. Il Barca reclamava un fuorigioco, gli azzurri hanno protestato perché quel rigore non andava concesso. Chi ha ragione?

La moviola di Barcellona-Napoli: il gol di Zielinski regolare

Sicuramente ha torto il Barcellona a reclamare un off-side in occasione del gol di Zielinski: tutti i giornali d’accordo, il Var ha visto bene, non c’è alcuna posizione irregolare e la rete andava giustamente convalidata mentre sull’episodio del rigore c’è maggiore incertezza,

Barcellona, il rigore per gli spagnoli è generoso ma da regolamento

Probabilmente in Italia nessuno avrebbe fischiato quel rigore per il mani di Juan Jesus (che in realtà ha toccato con un dito) ma che fare se dopo aver rivisto le immagini l’arbitro nota il tocco? Per il Corriere dello sport: “Quello che Kovacs concede al Barcellona è l’esempio più eclatante di rigore da Var. solo analizzando e vivisezionando l’episodio al video è possibile notare l’impercettibile tocco con la punta delle dita della mano di Juan Jesus”.

Per la Gazzetta “l’arbitro viene richiamato al monitor per andare a rilevare un impercettibile tocco di mano di Juan Jesus su cross di Adama Traoré sfuggito ai più. La palla non cambia neanche traiettoria, ma queste sono le regole”.

Ferrara, Cosmi e Matri giudicano il rigore dato al Barcellona

Dice la sua anche l’ex azzurro Ciro Ferrara: “Fare il difensore è diventato un inferno. Credo che ormai i difensori debbano allenarsi con le mani dietro la schiena, le regole sono queste e che il tocco sia minimo o no conta poco”.

L’ex tecnico del Perugia Cosmi, a Canale 21, parla di rigore inevitabile ma attacca Xavi: “L’allenatore del Barcellona ha detto che il goal del Napoli era da annullare per fuorigioco? Ma cosa ha visto? Le sue parole sono assurde. In fuorigioco c’era Victor Osimhen che però non tocca il pallone e, quindi, non è sanzionabile”

Arriva il parere anche dell’ex attaccante della Juve Matri: “Contatto davvero minimo di Juan Jesus sul cross, tocca il pallone addirittura con i polpastrelli. Certo, da regolamento si può dare, ma a mio avviso è troppo generoso”.

I tifosi del Napoli furiosi per il rigore concesso al Barcellona

Sui social invece è un coro a senso unico contro l’arbitro: “Il Var gestito in questo modo sancisce la morte del calcio. Un rigore assegnato come quello al Barcellona per un pallone che sfiora involontariamente delle dita senza cambiare direzione(e di cui non si era accorto nessuno)è sinceramente troppo” o anche: “Con questa regola hanno fatto diventare i cross insulsi e i tiri sparati addosso al difensore due grandi azioni d’attacco”

C’è chi scrive: “Juan Jesus ha preso appuntamento con la manicure… Dice che gli si è scheggiata l’unghia. Rigore a dir poco RIDICOLO” e infine:”Un rigore per un pallone sfiorato di mignolo, di cui nessuno s’era accorto, rivisto al VAR dopo 30 secondi e fischiato contro, non lo auguro a nessuno”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...