,,
Virgilio Sport SPORT

La parabola di Lemina: dagli Scudetti alla retrocessione col Fulham

Il centrocampista, alla Juve per due anni, ripartirà dal Nizza dopo aver fallito con Southampton e Galatasaray prima di retrocedere con il Fulham.

Nell’estate del 2015, dopo un’amichevole persa dalla Juventus al Velodrome di Marsiglia contro l’OM. I radar di mercato bianconeri mettono nel mirino un centrocampista che ben ha figurato nel test estivo vinto dalla formazione francese. L’identikit è quello di Mario Lemina, mezzala gabonese di 22 anni che la Vecchia Signora decide prontamente di portare all’ombra della Mole con la formula del prestito oneroso.

La sua prima annata torinese viene scandita da un buon segmento iniziale di campionato dove riuscirà a togliersi la soddisfazione di segnare al Napoli il suo primo centro in Serie A. Spesso impiegato da Max Allegri come risorsa a gara in corso nel mese di novembre rimedia un’infiammazione di natura muscolare che lo estromette dai giochi per quattro mesi.

Nonostante il minutaggio fortemente ridotto, la Juve decide comunque di esercitare il riscatto e di confermarlo per un’altra stagione in quel di Torino. Il suo secondo atto a tinte bianconere vede lievitare il suo impiego da parte del tecnico livornese, tuttavia senza sfilargli di dosso l’etichetta della seconda linea. Ruolo non di primo ordine ma che comunque gli frutta un paio di Scudetti e altrettante coppe Italia da infilare in bacheca.

Morale della favola, le strade si separano nell’estate del 2017 e il suo ultimo frame in maglia zebrata rimarrà il triste ingresso in campo nei minuti finali della finale di Champions League persa 4-1 dalla Juventus contro il Real Madrid.

Lemina fa nuovamente le valigie e questa volta la destinazione designata è la Premier League dove ad attenderlo c’è la maglia del Southampton. Con i ‘Saints’ disputa due stagioni di discreto livello incamerando 46 presenze ufficiali e, soprattutto, strappando altrettante salvezze con qualche brivido di troppo.

Bottino che si rivela insufficiente per garantirgli una permanenza longeva al Saint Mary’s Stadium. La formazione biancorossa decide di ‘tagliarlo’ dal progetto e lo cede in prestito al Galatasaray. In terra turca le soddisfazioni stentano ad arrivare nonostante un computo da 28 presenze totali.

In estate matura il mesto rientro in casa Southampton ma si tratta di una tappa puramente di passaggio. I Saints lo spediscono nuovo in prestito, questa volta al Fulham e la stagione 2020-2021 si chiuderà con la mesta e desolante retrocessione dei ‘Cottagers’ in Football League.

Cala inevitabilmente il sipario anche sull’avventura Oltremanica del nazionale del Gabon che il 24 luglio del 2021 decide di riavvolgere il nastro ritornando a calcare i campi della Ligue 1, torneo che lo ha proiettato sul panorama europeo. La nuova occasione di rilancio avrà i colori del Nizza per riprendere il filo di una carriera che fino a pochi anni fa sembrava ormai in rampa di lancio e che invece è andata incontro ad un percorso ad ostacoli più impervio del previsto.

 

OMNISPORT | 26-07-2021 17:06

La parabola di Lemina: dagli Scudetti alla retrocessione col Fulham Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...