,,
Virgilio Sport SPORT

La quinta vita di Valentino Rossi: esordio in Petronas a Losail

Emozionante anche solamente vederlo solo in pista assieme ai ragazzini, Valentino Rossi conclude al prima giornata di test ufficiali a Losail al 14° posto.

Si può parlare davvero di quinta vita sportiva per il fenomeno di Tavullia Valentino Rossi, che oggi sul circuito di Losail, in Qatar, ha svolto i primi test ufficiali in sella alla Yamaha Petronas M1. Quinta vita che potrebbe essere forse quella più emozionante in quanto sarà con ogni probabilità l’ultima, sportivamente parlando.

Dopo la prima “vita” da spericolato in Honda, dove ha vinto, anzi, Stravinto, tutto, ecco l’esperienza Yamaha nel 2004, dove lascia la casa super favorita per cogliere l’intrigante sfida di Iwata, sfida vinta alla faccia di tutti. Poi “The Doctor” ha provato ad esagerare, andando in Ducati e tentando una combo pilota-moto italiani che purtroppo non ha portato a “quasi” nessun risultato. Ed ecco il ritorno in Yamaha, dove ritorna a competere coi migliori e va davvero vicino a rivincere, nel 2015, il titolo Mondiale, scippato alla fine dal compagno di Box Jorge Lorenzo.

Ed eccoci arrivati alla giornata di oggi, quella in cui Vale scende in pista coi ragazzini di 20 anni a sudare, lavorare e macinare kilometri in sella alla sua ormai inseparabile M1. Nella sua 26a (VENTISEIESIMA) stagione nel Motomondiale (22 in top class), Vale colleziona ben 54 giri nell’arco di circa 7 ore del Day-1 di test ufficiali. Lavoro non di Time-attack ma di passo quello di Rossi, che per quanto riguarda i soli piazzamenti della giornata conclude 14° con una prestazione assoluta di 1’55″584, con 897 millesimi di ritardo dall’Aprilia di Aleix Espargarò e quattro decimi dal nuovo compagno di box Franco Morbidelli, 7° in 1’55″174.

Tempi davvero poco indicativi ma i dati raccolti saranno preziosissimi in vista della prima gara della stagione, che andrà in scena dal 26 al 28 marzo proprio a Losail, in Qatar, e nella quale Rossi tenterà subito di dimostrare di che pasta è fatto, anche senza una moto ufficiale tra le mani. 

La vera incognita della stagione sarà, come sempre per Rossi, la prestazione sul giro secco, che soprattutto in qualifica lo ha penalizzato tantissimo negli ultimi anno costringendolo spesso a partire dalle retrovie e dunque rendendo la gara, fin dalla partenza, molto più complicata.

Al termine delle prove, il centauro 9 volte World Champion ha rilasciato alcune dichiarazioni a “Sky Sport”:

“Sono contento: mi piace la moto, il casco e come sto io sulla moto. È l’inizio di una nuova avventura, ero molto gasato prima di scendere in pista. Risultato non fantastico, ma la giornata è stata abbastanza positiva, abbiamo lavorato bene. Novità? C’è meno gente intorno alla moto, meno ingegneri giapponesi, meno domande sullo sviluppo, l’atmosfera è più rilassata, si sta bene”.

 

 

OMNISPORT | 07-03-2021 00:12

La quinta vita di Valentino Rossi: esordio in Petronas a Losail Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...