Virgilio Sport

Lazio-Juve: Cesari stronca Di Bello, tutti gli errori dell'arbitro

Il moviolista di Mediaset boccia in toto la direzione del big-match di sabato: dal gol al rigore

10-04-2023 08:42

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Continua a far discutere il gol di Milinkovic Savic che ha sbloccato la gara tra Lazio e Juventus nel sabato pasquale e non si placano le polemiche. La spinta ad Alex Sandro, non vista dall’arbitro e non ritenuta decisiva dal Var Irrati, ha scatenato tutti i moviolisti ed ha dato ragione alle lamentele della Juventus, uscita sconfitta dallo scontro diretto dell’Olimpico.

Lazio-Juve, Cesari stronca Di Bello

Anche Graziano Cesari ha dato la sua sentenza. L’ex arbitro genovese, opinionista di Mediaset, parla a Pressing su Italia1 e dice: “L’approccio non è bellissimo per l’arbitro Di Bello: dopo 25″ la Lazio chiede il giallo su Cuadrado per un brutto fallo, dopo 9′ ancora Cuadrado interrompe un’azione importante per la Lazio allargando il braccio. Nessuna ammonizione. C’era il giallo. Poi al 14′ Di Bello fischia un mani di Locatelli, che non c’è assolutamente: colpisce la parte superiore della spalla. Di Bello indica il braccio sinistro: mai. Non l’ha presa proprio col braccio eppure era nella situazione ideale per vedere”.

Lazio-Juve, per Cesari era da annullare il gol della Lazio

Cesari continua: “Poi veniamo al gol, azione che si sviluppa dalla sinistra, Alex Sandro cade e Milinkovic segna tra le proteste della Juve. Di Bello non era nelle condizioni migliori per vedere, vede solo il corpo di Alex Sandro, per l’assistente sarebbe più facile ma non interviene. Il check silent velocissimo che hanno fatto non è corretto ma il Var doveva intervenire. Irrati avrà detto: non posso intervenire sull’intensità del contatto”.

“Ci sono immagini molto chiare e vediamo che non è una spinta leggerissima, quando Alex Sandro prova l’elevazione non ce la fa più, questo è fallo, vedete come si deforma il corpo di Alex Sandro”.

Lazio-Juve, i dubbi di Cesari sul rigore negato a Chiesa

Il gol della Juve è regolare, c’è un flipper in area ma non c’è fallo su Provedel. Andiamo al 48′ con l’ammonizione richiesta per Cuadrado, che per Sarri era da rosso, poi c’è il fallo di Locatelli su Milinkovic Savic ma tocca anche il pallone. La gamba è alta ma non vedo gioco violento. Regolare il gol di Zaccagni mentre al 68′ c’è un altro fallo di Cuadrado non sanzionato con Landucci che però sostituisce il giocatore. All’81’ Chiesa entra in area servito da Di Maria e cade: attenzione al ginocchio sinistro di Milinkovic Savic sul ginocchio di Chiesa e il piede tocca la suola. L’arbitro è vicino, è rigore? Lui non lo dà”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...