Virgilio Sport

Lazio-Roma da incubo: scontri tra tifosi prima e dopo la gara, Bove colpito, l’intervento della polizia

Derby di fuoco dentro e fuori dal campo. Scontri sfiorati tra tifoserie grazie all'intervento della polizia, un uomo accoltellato, rissa in campo: questo il bilancio di un bottino di guerra più che di una partita.

Pubblicato:

Alessio Raicaldo

Alessio Raicaldo

Sport Specialist

Un figlio che si chiama Diego e la tesi di laurea sugli stadi di proprietà in Italia. Il calcio quale filo conduttore irrinunciabile tra passione e professione. Per Virgilio Sport indaga, approfondisce e scandaglia l'universo mondo dello sport per antonomasia

Non è stato un bello spettacolo quello a cui hanno dato vita Lazio e Roma. Tensione in campo e pure fuori, con gli scontri tra tifosi avvenuti sia prima che dopo la gara. Nel mezzo c’è stato pure l’episodio di Bove, colpito da una bottiglia di birra mentre usciva dal campo. A riportare l’ordine ci ha provato in tutti i modi Orsato, tra cartellini gialli e rossi. Mentre all’esterno è toccato alla polizia rimettere le cose a posto.

La tensione in campo e la gestione di Orsato

Partiamo da ciò che è avvenuto in campo, sintetizzabile con i 3 necessari cartellini rossi comminati da Orsato nei confronti di Pedro, Azmoun e Mancini. Lo spagnolo perde la testa a causa del comportamento di Paredes che, come si vede dalle immagini, gli mette le mani sul collo. L’iraniano, invece, colpisce al volto Rovella. Per quanto riguarda il difensore l’espulsione è causata dalle eccessive proteste che hanno fatto seguito al fischio finale.

Bove e il lancio della bottiglia di birra

L’episodio più grave avvenuto in campo è stato il lancio di una bottiglia da birra al 31′ della ripresa che ha colpito alla nuca il povero Edoardo Bove. Il centrocampista della Roma si è accasciato a terra, rialzandosi però immediatamente e riprendendo il proprio cammino verso la panchina. In quel momento il giocatore era stato appena sostituito, prima di subire il colpo proveniente dalla Tribuna Tevere.

Tensioni all’esterno dello stadio Olimpico

Ma le tensioni non ci sono state soltanto in campo, bensì anche fuori. Sono stati infatti riportati degli scontri all’esterno dello Stadio Olimpico. In base a quanto riportato da Sportface, 200 tifosi della Roma si sono incamminati verso Ponte Milvio nel tentativo di avviare uno scontro con i supporter rivali. Tempestivo l’intervento della polizia che ha bloccato l’iniziativa sul nascere, nonostante il lancio subito con sassi e bastoni. Identificati e fermati finora 3 tifosi giallorossi.

Accoltellato un uomo in un pub nei pressi dello stadio

Non è finita qui. Va aggiunto al racconto il raid di un gruppo di sostenitori della Lazio in un pub che abitualmente è frequentato da tifosi romanisti. Con bastoni al seguito, i tifosi biancocelesti hanno danneggiato il locale accoltellando un uomo. Quest’ultimo è stato ferito all’addome e ricoverato in terapia intensiva. Fortunatamente non è in pericolo di vita. L’episodio è avvenuto verso mezzanotte nei pressi dello stadio. Insomma, davvero un brutto post partita. Rivivi invece le emozioni dei 90′.

Lazio-Roma da incubo: scontri tra tifosi prima e dopo la gara, Bove colpito, l’intervento della polizia

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Falkensteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...