Virgilio Sport

Pagelle Juventus-Udinese 0-1: disastro Alex Sandro, Chiesa fumoso, Milik a salve. Lautaro... Giannetti Mvp

Top e flop della partita Juventus-Udinese, valevole per la 24° giornata di serie A 2023/2024: disastro Alex Sandro, bene solo Cambiaso. Giannetti eroe a sorpresa, Okoye decisivo

12-02-2024 22:42

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

Altro passo falso della Juventus, che, dopo la sconfitta nello scontro diretto con l’Inter, perde anche in casa con l’Udinese. I nerazzurri volano a +7 grazie a Lautaro. Non Martinez, ma Giannetti, colpo di fine mercato del club friulano pescato in Argentina. Di seguito le pagelle della Juventus, top e flop dell’Udinese e il tabellino del match.

Juventus-Udinese, la chiave della partita

Non c’è Vlahovic e Allegri rilancia Milik dopo l’espulsione con l’Empoli. Accanto al polacco c’è Chiesa e non Yildiz. Cioffi con Thauvin a sostegno di Lucca. Avvio veemente della Juventus che si rende pericolosa in due circostanze con Cambiaso e Chiesa. A sorpresa, però, è l’Udinese a passare in vantaggio con l’ex Velez Lautaro Giannetti che sfrutta un intervento difensivo non perfetto di Alex Sandro per freddare Szczesny.

Rivivi tutte le emozioni di Juventus-Udinese

A inizio ripresa proteste Juve per un doppio tocco di mano di Perez e Giannetti su cross teso di Rabiot, ma entrambi – intervenuti in scivolata – avevano il braccio poggiato sull’erba per cui Abisso lascia proseguire. Poco dopo Milik segna di testa su corner battuto da Chiesa, ma al momento del cross la palla era uscita e il gol è annullato. Allegri si gioca anche la carta Yildiz al posto di un Weah impalpabile. Ma il risultato non cambia: Inter in fuga, il Milan si porta a -1 dai bianconeri.

Juventus, che cosa ha funzionato

La nota positiva è rappresentata da Cambiaso, sempre più titolare nello scacchiere di Allegri e sempre più apprezzato anche all’estero. Real Madrid e Crystal Palace si stanno già muovendo: come si comporterà la Juventus in estate?

Juventus, che cosa non ha funzionato

Dopo aver subito il gol di Giannetti la Juventus si è slegata. È mancata fluidità di manovra e anche le idee sono state poco chiare. Milik non è (l’ultimo) Vlahovic, Weah mai in partita, Chiesa troppo fumoso. I cambi di Allegri, per quanto offensivi, non hanno inciso.

Le pagelle della Juventus

  • Szczesny 6: Sul gol non ha colpe.
  • Gatti 6: Dopo l’autogol nel derby d’Italia una prova senza sbavature.
  • Bremer 6: Rischia quando è costretto ad abbattere Samarzdic che era partito in contropiede. Ammonito, era diffidato e salterà il match col Verona per squalifica. Bene quando esce palla al piede.
  • Alex Sandro 4,5: Il suo goffo intervento difensivo consente a Giannetti di bucare Szczesny.
  • Weah 5: Poco coinvolto e anche poco ispirato: mai in partita. Yildiz (5,5 dal 62′: Manca il gol dell’1-1).
  • McKennie 5,5: Tanta corsa, ma anche qualche imprecisione di troppo. Nel finale è poco convinto.
  • Locatelli 5: La lampadina non si accende e la squadra non gira. Nicolussi Caviglia (sv dal 77′).
  • Rabiot 5,5: Gira per il campo senza trovare la giusta posizione ma ci mette impegno.
  • Cambiaso 6,5: Il migliore dei suoi. L’ex Genoa mette in crisi la retroguardia friulana con le sue accelerazioni. Regala un assist stupendo per Yildiz che non ci arriva per una questione di centimetri. Cerri (sv dall’85’).
  • Chiesa 5: La gamba c’è, punta, ma poi si perde al momento dell’ultimo passaggio o della conclusione. Più fumo che arrosto. Iling Junior (sv dal 77′).
  • Milik 5,5: Non riesce a finalizzare un assist invitante di Cambiaso. Poi ci prova di testa, ma Okoye è super.

Top e flop dell’Udinese

  • Giannetti 7: Arriva dall’Argetina, si chiama Lautaro e colpisce la Juve allo Stadium. Serve aggiungere altro?
  • Okoye 7: Attento nelle uscite e sui tiri dalla distanza. Si supera su una fucilata di testa di Milik.
  • Samarzdic 6,5: Lo Stadium potrebbe essere la sua prossima casa. Intanto, però, sente addosso il bianconero dell’Udinese e pennella la punizione che porta al gol di Giannetti.
  • Walace 6,5: Non parte benissimo, ma poi la sua prestazione sale di livello e risulta prezioso in copertura.
  • Perez 6,5: Scaricato all’ultimo dal Napoli non era scontato esserci con la testa. Invece l’argentino risponde presente.
  • Thauvin 6: Partita di sacrificio ed enorme generosità dell’ex Marsiglia.
  • Lucca 5,5: Il classe 2000 di Moncalieri non riesce a lasciare il segno nello stadio che sorge a due passi da casa.

Il tabellino di Juventus-Udinese

Juventus (3-5-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Alex Sandro; Weah (62′ Yildiz), McKennie, Locatelli (77′ Nicolussi Caviglia), Rabiot, Cambiaso (85′ Cerri); Chiesa (77′ Iling Junior), Milik. A disposizione: Pinsoglio, Scaglia, Rugani, Djalo, Kostic, Miretti, Alcaraz, Nonge. Allenatore: Massimiliano Allegri.

Udinese (3-5-1-1): Okoye; Perez, Giannetti, Kristensen; Ehizibue (66′ Joao Ferreira), Lovric, Walace, Samarzdic, Zemura (66′ Ebosele); Thauvin (77′ Brenner); Lucca (77′ Success). A disposizione: Silvestri, Padelli, Zarraga, Davis, Kamara, Tikvic, Kabasele, Payero. Allenatore: Gabriele Cioffi.

Arbitro: Abisso

Ammoniti: Ehizibue, Bremer, Gatti, Walace, Success, Nicolussi Caviglia

Marcatore: 25′ Giannetti

La classifica completa della serie A

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...