Virgilio Sport

Lecce-Lazio 2-1, la furia di Sarri dopo la sconfitta: "Atteggiamento inaccettabile, non cresciamo mai"

L'analisi di Maurizio Sarri nel post partita è impietosa: sul banco degli imputati mette la sua squadra per il brutto secondo tempo e un atteggiamento non giustificabile. Nel post gara ha parlato anche Ciro Immobile

20-08-2023 23:33

Tempo di analisi per mister Maurizio Sarri, intervenuto nel post partita di Lecce-Lazio, finita 2-1 per i salentini che hanno ribaltato la rete iniziale di Immobile con Almqvist e Di Francesco. Il tecnico toscano è una furia con i suoi: il commento alla prima prestazione in campionato dei biancocelesti, protagonisti al “Via del Mare” contro la squadra di Roberto D’Aversa, p impietoso e non lascia spazio ad alcun appello.

Una furia: Sarri è una furia nel dopo gara.

Sarri: “Non cresciamo mai, brutto secondo tempo”

Crollo totale nella ripresa per la Lazio di Maurizio Sarri, sconfitta dal nuovo Lecce di Roberto D’Aversa, apparso più fresco atleticamente e anche sotto il profilo mentale.

Queste le parole del trainer toscano:

La spiegazione è la stessa che mi davo l’anno scorso, perché è la stessa partita che abbiamo fatto qui l’anno scorso. Non cresciamo mai, è questa la sensazione che ho certe volte. Nel secondo tempo hanno giocato solo loro, da valutare, perché certi errori si son fatti anche in passato. E bisogna chiedersi perché si ripetono. Brutto secondo tempo.

Sarri e la polemica sul calendario: “Errore umano”

Il mister torna anche sulla polemica rispetto al calendario:

Tre gare in trasferta di fila? Non ho dei sospetti, ho dei numeri. Quella possibilità può capitare solo lo 0,4% delle volte, quindi è un errore umano prima di attivare la macchina del sorteggio. C’è qualcuno che ha sbagliato a calcolare delle cose, perché è un caso soltanto per una piccolissima percentuale. Mercato ancora aperto? È una riflessione che andrebbe condivisa da tutti, anche dagli altri allenatori. È impossibile gestire una squadra per tanti giorni con il mercato aperto.

Ai suoi ribadisce senza mezzi termini:

Nel secondo tempo, i difensori sono andati in difficoltà, anche perché hanno fatto solo loro la fase difensiva e gli altri sei non l’hanno fatta. L’atteggiamento non è stato accettabile.

La rosa? Ci dirà il campo a che livello siamo. Nel pre campionato sono tutti forti, ma il tempo ci dirà se i giocatori sono numericamente e qualitativamente di livello per noi, anche considerando le competizioni che dobbiamo affrontare”.

Sarri e il possibile addio alla Lazio: “Avrei potuto farlo dopo Empoli…”

Sarri è rimasto a Roma per provare a ripetere quanto di buono fatto l’anno scorso sulla panchina della Lazio, nonostante alcune criticità:

Se avessi voluto fare il furbo lo avrei fatto dopo Empoli, dopo aver ottenuto il secondo posto. Non l’ho fatto perché a Roma sto bene e alla Lazio sto bene. Mi sento responsabile nei confronti della società e dei tifosi, così ho deciso di rimanere.

Le parole di Ciro Immobile

Anche Ciro Immobile è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per commentare l’amara sconfitta biancoceleste. Inutile, ai fini del risultato, il suo primo gol in campionato, arrivato nel primo tempo.

Questo il commento di Immobile nel dopo gara:

La partita di stasera preoccupa, perché questa è una squadra che deve fare qualcosa di straordinario per superare quello che ha fatto l’anno scorso. Sono dettagli fondamentali quelli di stasera, perché quello che abbiamo fatto non basta. Dobbiamo imparare da questo, perché altrimenti ti ribaltano come oggi in due minuti. Dobbiamo fare ancora questo salto di mentalità.

Ciro, l’Arabia e Mancini

Sulle voci di mercato che lo hanno visto vicino al trasferimento nel campionato saudita:

L’Arabia? A un certo punto sono arrivate delle offerte che ti fanno tentennare, però poi ho deciso di rimanere per riscattare anche l’ultima stagione, dove ci sono stati tanti infortuni che mi hanno condizionato. Voglio dare tutto per questa maglia come ho sempre fatto.

La chiosa è sulle dimissioni di Roberto Mancini da Ct della Nazionale:

Il cambio di CT dell’Italia? Devo dire che sono sorpreso, perché abbiamo chiuso la Nations League in un modo e sembrava avessimo aperto un nuovo ciclo con mister Mancini. Avevo anche dato la mia disponibilità per aiutare i nuovi nell’inserimento in gruppo. Possiamo solo ringraziare Mancini per quello che ha fatto per noi e per l’Italia. Siamo consapevoli di aver fatto la storia nel bene e nel male. Siamo contenti di trovare un altro allenatore importante come Spalletti, l’importante è fare bene nei club per presentarsi bene anche in nazionale.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Sassuolo - Napoli
Inter - Atalanta
SERIE B:
Venezia - Cittadella
Pisa - Modena

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...