Virgilio Sport

Messi con la tunica nera alla premiazione: significato e polemiche

Prima di ricevere la coppa, l'emiro del Qatar Tamim bin Hamad Al Thani ha messo sulle spalle della Pulce il Bisht. Il tutto sotto gli occhi di Infantino della FIFA.

Pubblicato:

La bellissima finale di Qatar 2022 tra Argentina e Francia è stata contraddistinta da tanti momenti che, con lo sport, non hanno molto a che fare. A partire dalla tunica nera indossata da Lionel Messi durante la premiazione che ha lasciato in molti sbigottiti.

Messi con la tunica nera, simbolo della sovranità

Al momento della celebrazione dell’impresa dell’Argentina, Lionel Messi è stato “vestito” per la premiazione in maniera particolare. L’emiro del Qatar, Tamim bin Hamad Al Thani ha messo alle spalle dell’argentino una tunica nera che ha lasciato in tanti piuttosto sorpresi.

La Pulce, all’inizio piuttosto in imbarazzo, poi si è lasciato vestire, sotto gli occhi di Gianni Infantino, numero uno della FIFA. Solo dopo aver ricevuto la tunica nera, Lionel Messi ha finalmente potuto dare il via alla festa argentina per la conquista della terza Coppa del Mondo della propria storia. In mezzo a tutti i compagni biancazzurri, c’era Lionel Messi con la tunica nera sulle spalle. Cromaticamente particolare come scena ma anche con pesanti motivazioni di carattere sociopolitico.

La FIFA al fianco dell’iniziativa dell’emiro del Qatar

Il tutto è accaduto con la compiacenza della FIFA con Gianni Infantino al fianco di Lionel Messi vestito per l’occasione come desiderato dall’emiro del Qatar, Tamim bin Hamad Al Thani.

In tantissimi hanno criticato la scelta della FIFA di politicizzare il momento, considerato che il bisht, abito tipico della tradizione araba, è il simbolo della sovranità e della ricchezza.

Moltissime le critiche mosse alla FIFA di Infantino

FIFA e UEFA sono unite più che mai nella lotta alla Superlega ma, in questo momento, piovono critiche pesantissime nei confronti soprattutto di Gianni Infantino.

La decisione di “macchiare” la premiazione è sembrata un atto poco sportivo. Dopo 36 anni, l’Argentina ha riconquistato il Mondiale. Diego Armando Maradona ha trovato il suo degno erede ma con tanto di tunica nera alle spalle.

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...