Virgilio Sport

Michael Schumacher, l'intervista fake che ha indignato l'opinione pubblica e la famiglia: pronta azione legale

Il sette volte campione del mondo Schumacher e il suo stato di salute, una verità resa più dolorosa per via di un'intervista fake: la famiglia pronta a denunciare il magazine

Ultimo aggiornamento 20-04-2023 10:45

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

Ha suscitato sensazione, oltre che inevitabili perplessità, quanto fatto con e a Michael Schumacher: la copertina con una delle immagini simboliche più potenti, della carriera inimitabile di Schumi, il carico di un titolo emozionante ed emozionale e l’annuncio di una “prima intervista” dal tragico incidente sulle piste di Meribel il 29 dicembre 2013 che ha cambiato la sua vita, e quella dei suoi cari.

Un’intervista frutto di una applicazione smodata dell’intelligenza artificiale che Die Aktuelle, attraverso una “intervista artificiale” a Michael Schumacher, realizzata utilizzando il sito character.ai. Una speculazione? Un abuso? A stabilirlo saranno le autorità competenti che verranno interpellate eventualmente dalla famiglia di Schumacher che pare abbia accolto questi contenuti con inevitabile frustrazione, e anche sofferenza per vedere violata così la propria privacy.

Schumacher: l’indignazione per l’intervista fake

Anche in Italia quel che è stato riferito, riferisce di uno sconcerto ovvio, per via dell’indubbia mancanza di veridicità di quelle risposte annunciate in copertina: un’intervista fake assurda, quasi offensiva nei riguardi di chi, come Corinna e i due figli, ha tutelato il più possibile Michael in questi dieci anni di tentativi di pubblicazioni che avrebbero certamente intaccato il miro, ma soprattutto la serenità di una famiglia che comunque pretende rispetto dopo il dolore patito.

Invece, Die Aktuelle si è limitato a segnalare dalle pagine viste che le dichiarazioni riportate in questa intervista fake fossero conseguenza di questo artificio, quasi un escamotage così messo che pone seri dubbi sulla declinazione di questi straordinarie potenzialità che mette a disposizione l’intelligenza artificiale. Poche righe, comunque se confrontate con una copertina del genere e le pagine interne che hanno scatenato le polemiche nell’ambito del mondo dell’informazione su questa modalità di approccio e da parte dei diretti interessati.

La reazione della famiglia Schumacher

Quanto scritto e pubblicato tocca nel profondo la famiglia di Michael Schumacher che si è trovata di fronte, essendo poi la testata tedesca recidiva, a dover ancora una volta in tempi recenti fronteggiare una certa morbosità nei riguardi della loro vita: la testata aveva già dei precedenti, in tal senso, che furono all’epoca sgradita sia a Corinna sia ai figli.

Fonte: ANSA

Da quanto è stato riportato dai colleghi di ESPN, che hanno interpellato un portavoce degli Schumacher, la famiglia avrebbe deciso di citare in giudizio Die Aktuelle per difendere l’immagine di Schumacher e la propria privacy. Nell’articolo pubblicato tre giorni fa dall’autorevole sito della testata:

“Un portavoce della famiglia Schumacher ha confermato a ESPN che verrà intrapresa un’azione legale.

Dopo l’incidente sugli sci, la famiglia ha fatto di tutto per proteggere la privacy di Michael e le sue condizioni mediche sono sconosciute”, si legge.

La storia tormentata tra la famiglia Schumacher e questo magazine ha avuto inizio nel 2014 quando pubblicò una foto di Michael e della moglie Corinna sulla copertina, con il titolo “Awake”, solo perché il pezzo in questione riguardava persone che si sono svegliate dal coma in passato.

La rivista vinse anche una causa legale contro gli Schumacher l’anno successivo, dopo che una copertina che diceva “un nuovo amore” era entrata nella vita di Corinna, con all’interno un articolo che riguardava la figlia della coppia, Gina.

Un legame indissolubile

Corinna Betsch è sempre stata al fianco di Michael Schumacher nel corso della sua carriera di pilota, curando i suoi interessi e seguendone le attività tant’è che anche in questa condizione di indubbia necessità dettata dalla continua assistenza medica ed infermieristica richiesta dalla situazione che interessa il marito, dopo la tragedia, è stata ed è il riferimento assoluto.

“Il mio angelo” ha detto in passato il pilota, riferendosi a sua moglie, la quale ha lavorato al suo fianco nella massima discrezione o anche nella libertà di poter vivere secondo le proprie inclinazioni. E dunque gestendo a modo proprio, in Svizzera, la sua esistenza anche prima del tragico incidente che li ha segnati.

L’ultima uscita pubblica di Corinna e Gina Maria è stata in occasione della consegna del Premio di Stato, tributo commovente del suo Paese a Michael.

Schumacher e il rapporto con Jean Todt

Com’è noto sono in pochissimi ad avere il privilegio di poter fare visita a Schumacher, per tutelarne l’immagine pubblica minacciata in passato anche da un tentativo di estorsione diffusione non autorizzato di immagini che lo ritraggono oggi, com’è a quasi dieci anni dal terribile incidente che lo ne ha compromesso le sue attività e relazioni sociali.

Oltre alla famiglia, uno dei pochi ad avere informazioni e trascorrere del tempo con l’ex campione è Jean Todt che all’epoca della Ferrari aveva legato con lui creando un rapporto irripetibile. Nelle poche interviste rilasciate nel corso degli anni, Todt non ha mai affidato alle dichiarazioni descrizioni meticolose o morbose, nel rispetto della moglie e dei figli, Mick e Gina Maria.

Schumacher Todt Fonte: ANSA

L’amicizia con Jean Todt e Briatore

Anche Elisabetta Gregoraci, ex moglie di Flavio Briatore (altro amico di Michael, ex manager della Benetton ai tempi d’oro) ha svelato particolari durante il suo soggiorno a Cinecittà nella casa del GF Vip per via del legame tra Schumi e l’ex marito, il manager della Benetton Flavio Briatore all’epoca della sua militanza nella scuderia.

La sofferenza della famiglia

Di comunicati, dichiarazioni, interventi se ne contano pochissimi, nel corso di questi dieci anni. La famiglia ha sempre diluito le proprie uscite pubbliche e fornito aggiornamenti molto ridotti, quasi solo attraverso qualche comunicato e il documentario di Netflix che ha riacceso i riflettori su Corinna e su Schumacher:

“Michael è qui, ma è diverso”.

Ciò è quanto ci è dato sapere, per sua volontà e per desiderio di Corinna.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Milan

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...