Virgilio Sport

Pagelle di Milan-Borussia Dortmund 1-3: Maignan e Giroud che errori, Bynoe-Gittens manda in crisi i rossoneri

Top e flop della quinta gara del girone F di Champions League tra Milan e Borussia Dortmund 1-3: errori fatali per Maignan e Giroud, non basta una magia di Chukwueze, si fa male Thiaw

Ultimo aggiornamento 28-11-2023 23:31

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Una serata sfortunata. Si può definire solo così la sconfitta casalinga del Milan contro il Borussia Dortmund. La notte di Champions League non è stellata per i rossoneri che avrebbero l’occasione per passare in vantaggio dopo 5 minuti con il rigore di Giroud, ma il francese lo sbaglia ed è un segnale nefasto. Non gioca male la squadra di Stefano Pioli che però con il passare dei minuti si spegne pagando anche una totale emergenza infortuni che non lascia molte speranze di cambiamento al tecnico. Le speranze di passare il girone però ci sono ancora per i rossoneri che possano ancora sperare nell’ultimo match con il Newcastle.

La chiave della partita

Primo brivido al 5’ con il Milan che sviluppa l’azione sulla destra ma sul cross nessuno riesce a intervenire sul pallone in area di rigore. Dopo 30 secondi l’episodio chiave con il tocco di mano di Schlotterbeck, dagli undici metri però Giroud si fa respingere la conclusione da Kobel. Dopo qualche minuto arriva il rigore sul lato opposto con il fallo di Calabria su Bynoe-Gittens: dal dischetto va Marco Reus che batte Maignan e porta in vantaggio il Dortmund. Bynoe-Gittens è un problema per la difesa rossonera, ancora Calabria puntato e conclusione di destro che si perde di poco alta sulla traversa.

Dopo il vantaggio la squadra di Terzic può giocare il calcio che preferisce ma ogni volta che il Milan ha l’opportunità di attaccare dà la sensazione di poter esser pericoloso. La reazione del Milan arriva al 37’ con la grandissima azione personale di Chukwueze: ricezione sulla fascia destra, doppio dribbling e conclusione col mancino che batte Kobel. Nel finale di primo tempo sono i rossoneri che prendono in mano il match e mettono alle corde i tedeschi e proprio all’ultimo secondo la palla buona capita sulla testa di Calabria che però non riesce a decidere tra cross e tiro e manda la palla fuori.

Il Milan comincia il secondo tempo come ha chiuso il primo e dopo 3’ arriva la prima grande occasione con la semirovesciata di Pulisic che viene respinta in angolo. La tegola per i rossoneri è l’infortunio di Thiaw con Pioli, che in piena emergenza, manda in campo Krunic come centrale. Al 59’ la doccia fredda per San Siro: bellissima azione del Dortmund con Bynoe-Gittens che di destro beffa Maignan. Al 69’ arriva anche il terzo gol di Maignan, bella azione del Borussia ma la conclusione di Adeyemi non è irresistibile e Maignan fa una mezza papera. Nel finale i rossoneri ci provano ancora, colpiscono un palo con Jovic ma rischiano anche di perdere il quarto gol con due occasioni per Fullkrug.

Rivivi il match tra Milan e Borussia Dortmund

Le pagelle del Milan

  • Maignan 5.5: incolpevole in occasione dei primi due gol del Borussia, combina un mezzo pasticcio in occasione del terzo, decisamente non da lui.
  • Calabria 6: comincia con grandi difficoltà contro la velocità di Bynoe-Gittens su cui commette anche fallo per il rigore del vantaggio del Borussia, poi con il passare dei minuti cresce di livello.
  • Thiaw 6: buonissimo primo tempo per il centrale rossonero che nel secondo tempo però su una chiusura su Bynoe-Gittens rimedia un infortunio che lo costringe a uscire. Dal 53′ Krunic 5.5: in difficoltà contro la rapidità degli avversari.
  • Hernandez 5.5: qualche sfuriata nel primo tempo, poi tende un po’ a sparire con la corsia mancina che non riesce mai ad essere veramente pericolosa.
  • Adli 6.5: inizio in sordina per il centrocampista entrato nelle grazie di Stefano Pioli, capace di costruire ma anche di riuscire a fare da diga davanti la difesa. Dal 77′ Jovic 6: prova subito a farsi vedere e colpisce il palo.
  • Rejinders 6: anche per lui vale il discorso fatto per Adli, inizio complicato poi emerge con la sua tecnica ma non sempre riesce a sfruttare le sue qualità.
  • Chukwueze 6.5: un gran gol per regalare il pareggio ai rossoneri, fa intravedere le sue doti, ha grande voglia di rendersi pericoloso ma poi si perde Bynoe-Gittens in occasione del gol dei tedeschi. Dal 77′ Chaka Traorè sv
  • Loftus-Cheek 6.5: mette in campo la sua fisicità ma anche le sue doti da “box to box”, i centrocampisti del Borussia fanno fatica a contenerlo.
  • Pulisic 5.5: più di un’ora a sinistra a prendere il posto di Leao, poi va a destra ma non riesce mai veramente ad entrare in partita.
  • Giroud 5: il rigore sbagliato dopo cinque minuti di partita pesa tantissimo sulla sua prestazione e lui sembra anche risentirne anche dal punto di vista psicologico.
  • Pioli (all.) 6: in totale emergenza perde anche Thiaw ed è costretto ad inventarsi Krunic come centrale. Difficile trovare soluzioni in una serata in cui è andato tutto per il verso sbagliato.

Top e flop del Borussia Dortmund

  • Bensebaini 5.5: in grande difficoltà contro la velocità di Chukwueze, dalla sua parte il Milan riesce a essere sempre pericoloso.
  • Hummels 7: gioca con grande esperienza, si tiene a galla quando può prendere i riferimenti sugli attaccanti avversari, riesce a mettere divere “pezze” a una difesa tutt’altro che perfetta.
  • Ryerson 6.5: gara non appariscente la sua, ovviamente è avvantaggiato dall’assenza di un giocatore come Leao ma è sempre molto attento e preciso in copertura.
  • Bynoe-Gittens 7: nel primo tempo è una vera e propria spina nel fianco della difesa rossonera, fa molta più fatica in difesa. Ma a 19 anni il londinese è stella in divenire.
  • Malen 5.5: grande velocità e grande tecnica per il giocatore olandese che però si muove un po’ a fiammate e per alcuni tratti di partita tende a scomparire.
  • Adeyemi 6.5: entra nel secondo tempo al posto di uno spento Malen e manda in crisi la retroguardia rossonera.

La pagella dell’arbitro

Istvan Kovacs: dopo 5 minuti assegna un calcio di rigore ai rossoneri sul tocco di mano di Schlotterbeck, la decisione è giustissima. Scelta giusta anche qualche minuto dopo quando assegna un calcio di rigore alla formazione tedesca per il fallo di Calabria. Fischia pochissimo l’arbitro rumeno, non ha molte spiegazioni il giallo a Tomori per un contatto fortuito. Voto 6.5

Le classifiche di tutti i gironi della Champions League

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Sassuolo - Napoli
Inter - Atalanta
SERIE B:
Venezia - Cittadella
Pisa - Modena

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...