Virgilio Sport

Milan, caso Ibrahimovic-Lukaku: Stefano Pioli prende posizione

L'allenatore rossonero difende l'attaccante svedese, squalificato per una giornata dopo l'espulsione nel derby: "Zlatan è deluso per quanto successo, ma non è razzista ed è molto carico".

Pubblicato:

Se il modo migliore per dimenticare le sconfitte è tornare subito in campo il Milan ringrazia il calendario affollato che permette ai rossoneri di provare a cancellare immediatamente le delusioni patite in campionato contro l’Atalanta e in Coppa Italia contro l’Inter affrontando il Bologna per la prima di ritorno.

Il derby contro la squadra di Conte è stato dominato dalla rissa tra Romelu Lukaku e Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese è stato poi espulso per doppia ammonizione per poi subire un processo mediatico al quale si è opposto Stefano Pioli.

Nella conferenza stampa di vigilia della trasferta di Bologna il tecnico rossonero ha preso con decisione le difese di Ibra: “Zlatan è dispiaciuto per l’espulsione, ma molto carico e determinato per la partita di domani. Non è bello quello che è successo. Non giustifico nessuno, ma sono cose che possono capitare in campo. Ibra non è certamente un razzista, ora mettiamo un punto su questa vicenda. La proprietà è sempre stato in prima linea per combattere le discriminazioni. Da certe situazioni sa tirare fuori il meglio. È carico come lo siamo tutti”.

“Non dobbiamo pensare a quello che dicono all’esterno, dobbiamo solo pensare a noi, a lavorare e a migliorare – ha proseguito il tecnico emiliano – Dobbiamo mantenere il giusto equilibrio. Quello che dicono fuori ci interessa poco, dobbiamo pensare solo a fare bene in campo. Dobbiamo proseguire il nostro lavoro. Sappiamo che i giudizi cambiano velocemente nel calcio. Abbiamo fatto finora un ottimo percorso. Abbiamo 18 punti in più di un anno fa. Siamo arrivati a 16-17 da Juve e Inter nell’ultimo campionato, quindi il gap c’è. Noi stiamo lavorando per limare la differenza. Le prime 7 del campionato sono molto forti”.

Stefano Pioli allunga poi lo sguardo al futuro prossimo: “Concentriamoci sulla gara, poi abbiamo due settimane pulite dove possiamo recuperare qualche giocatore. Abbiamo avuto diversi infortuni qualche Covid, bisogna ritrovare compattezza in queste due settimane, ieri abbiamo fatto un bell’allenamento e finalmente ho qualche giocatore in più. Da qui alla fine mancano 19 partite e quindi non possono essere partite decisive”.

Milan, caso Ibrahimovic-Lukaku: Stefano Pioli prende posizione Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...